Il responsabile del settore giovanile del Torino, Bava, è al settimo cielo: “Il notro obiettivo è fornire i giocatori alla prima squadra. Siamo competitivi, questo successo lo dimostra”

nostro inviato a Milano – Anche Massimo Bava partecipa a questo straordinario successo. L’ottava Coppa Italia Primavera ha anche il suo marchio, e il responsabile del settore giovanile del Torino lo sa bene, ma non si prende particolari meriti. Li lascia, quelli, alla squadra e a tutto lo staff. “Il nostro obiettivo” dice Bava, “era di essere competitivi in campionato, Coppa Italia e Viareggio. Fare bene qui è stata la dimostrazione che abbiamo una rosa interessante, con giocatori che il presidente Cairo, Comi, Petrachi e Mazzarri hanno capito potranno arrivare al professionismo. Contro il Crotone, per esempio, c’erano Edera, Bonifazi, Barreca e Buongiorno. Questo è il nostro obiettivo, e di questo siamo orgogliosi“, ha detto Bava.

Bava sul Robaldo: “Stiamo facendo tante riunioni, vogliamo finalmente partire”

Tra le tante questioni toccate da Massimo Bava, responsabile del settore giovanile del Torino, c’è anche la questione legata al Robaldo, quel centro sportivo di cui il Toro spera di poter disporre davvero il prima possibile. Anche sotto questo aspetto, il dirigente si reputa piuttosto ottimista: “Stiamo facendo davvero tante riunioni“, ha dichiarato ai giornalisti presenti, “spero e penso sia una questione di qualche mese prima che i lavori possano partire davvero, così da poter finalmente utilizzare questo centro sportivo, su cui contiamo molto“.

Torino, Bava: “Mazzarri? È interessato al lavoro della Primavera”

Il responsabile del settore giovanile del Torino ha poi parlato di Mazzarri: “Era rammaricato per l’infortunio di Buongiorno. Io, invece, l’ho ringraziato. Perché ha fatto vedere che crede nei giovani. Ben venga il mister con noi: tutti i giorni ci chiede dei giocatori, di come stanno Kone, Butic e altri. Anzi, ieri ci ha pure spronati a non essere appagati del 2-0. Ha fatto capire che ci seguirà anche di più, interessandosi al lavoro settimanale. Tutti, in società, ci seguono, ed è una cosa importante. Anche perché penso che tutti gli acquisti possono essere utile pensiamo ad Adopo, è stato l’ultimo colpo del calciomercato di gennaio, e ora tra Viareggio, Coppa Italia e campionato ha fatto vedere cose davvero buone” conclude Bava. Contento, per un altro successo che porta nella bacheca del Torino settore giovanile.


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ExIgneFaxArdetNova
ExIgneFaxArdetNova
4 anni fa

Complimenti.

claudio sala
claudio sala
4 anni fa

Uomo in più di questa società.

jair_68
jair_68
4 anni fa

Enorme

Torino, Coppitelli: “La Coppa ci riporta nell’élite del panorama italiano”

Primavera / Le pagelle di Milan-Torino 0-1: Ferigra è una diga, Borello imprendibile