I granata, dopo il pareggio dell’ultimo turno, proveranno a battere la Fiorentina di Aquilani, reduce dalla vittoria della Supercoppa contro l’Empoli

Archiviato l’insipido 0-0 contro il Cagliari, il Torino si prepara ad affrontare la prossima avversaria: la Fiorentina. La Viola, con una posizione in più dei ragazzi di Coppitelli e gli stessi punti, è una rivale diretta sul fronte classifica e quindi in ottica playoff. Se è ancora presto per fare calcoli, i granata devono comunque tentare di sbaragliare al più presto la concorrenza e vincere quindi gli scontri diretti come quello in programma per lunedì 13 dicembre alle ore 15.00 allo stadio Bozzi. Si prospetta quindi una sfida intensa e senza esclusione di colpi tra le due formazioni.

Fiorentina, una Supercoppa e tanto talento per Aquilani

La squadra di casa, reduce dalla vittoria della Supercoppa contro l’Empoli con una rimonta straordinaria, chiusasi ai rigori per 7-6, è calata in campionato. Le ultime tre partite l’hanno infatti vista collezionare due pareggi ed una sconfitta, complici gli impegni sugli altri fronti. A differenza dei granata, la Viola è riuscita a superare il turno di Coppa Italia contro il Milan. I ragazzi dell’ex calciatore Alberto Aquilani sono quindi pronti a recuperare anche in campioantto per puntare al massimo. Sono tanti i talenti presenti tra le fila del club toscano: da Agostinelli a Distefano, la versatilità assando per il portiere Andonov e la qualità tecnico-tattica di Krastev. ;Mancheranno però due talenti come Bianco, squalificato per una giornata, e David, che in Supercoppa avrebbe sputato in direzione della panchina avversaria e che dovrà scontare tre giornate out. I granata dovranno comunque stare attenti su tutti i fronti.

Toro, è tempo di conferme: Coppitelli a caccia della vittoria

Alti e bassi hanno caratterizzato l’ultimo periodo del Toro. Ha infatti perso continuità, lasciando spazio ad una montagna russa per i risultati, che comprende l’uscita dalla Coppa Italia. Una vittoria, un apreggio ed una sconfitta nelle ultime tre giornate di campioanto hanno spostato i granata in quinta posizione. Coppitelli resta però fiducioso sui suoi ragazzi, che stanno compiendo un percorso di crescita importante. Tra i giocatori che hanno esternato più miglioramenti nell’ultimo periodo ci sono sicuramente l’estremo difensore Milan ed Akhalaia, oltre all’ormai constatato Baeten, dal talento smisurato. Coppitelli dovrà perciò affidarsi a loro assieme a Rosa, tra i marcatori più proficui dell’ultimo periodo, per provare a strappare i tre punti e scavalcare i rivali.

Federico Coppitelli
Federico Coppitelli, allenatore Primavera Torino
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 11-12-2021


Coppitelli: “I ragazzi sono stati straordinari”

Primavera, Fiorentina-Torino 2-3: il tabellino. Granata secondi in classifica!