Decisivi i cambi di Coppitelli che manda in campo Ciammaglichella e Rosa, entrambi decisivi per il 2-3: le pagelle di Fiorentina-Torino

MILAN 6: non può proprio nulla sui gol di Toci e Munteanu, due autentiche perle imparabili per il portiere del Torino. Non si fa invece sorprendere sulle altre conclusioni verso la propria porta, anche se non è mai costretto a ricorrere agli straordinari.

DELLAVALLE 7: quando sale nell’area di rigore avversario per i calci d’angolo o i calci di punizione indiretti è sempre pericolosissimo, lo dimostra anche a inizio secondo tempo quando di testa realizza la rete dell’1-1. Un gol che arricchisce una prestazione davvero buona.

ANTON 6,5: è sfortunato il difensore del Torino che a inizio secondo tempo è costretto a lasciare il campo a causa di un infortunio. La sua prestazione al centro della difesa era stata fino a quel momento più che sufficiente (st 6′ PAGANI 6: si piazza sulla corsia di destra, con Dellavalle che si sposta al centro. Tiene bene la propria posizione).

REALI 6: lascia forse un po’ troppo spazio a Munteanu in occasione del secondo della Fiorentina ma la sua prestazione odierna è comunque sufficiente. Riesce a tenere bene a bada clienti difficili come lo sono gli attaccati viola.

ANGORI 6,5: attento in fase difensiva anche quando se la deve vedere con un giocatore tecnico come Distefano. Dimostra ancora una volta di essere una vera e propria risorsa per il Torino quando ha un angolo o una punizione a favore. Proprio da una sua punizione calciata in maniera perfetta, Dellavalle trova di testa il momentaneo 1-1.

(Continua a pagina 2)

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 13-12-2021


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Jones
Jones(@gix)
1 mese fa

non sono affatto daccordo su Baeten,bravo a crearsi le occasioni,ma infelice nel concludere e tanto meno su Zanetti per me un 5 è già tanto,grandissimo invece Giammaglichella oggi

Primavera, Fiorentina-Torino 2-3: il tabellino. Granata secondi in classifica!

Coppitelli: “Abbiamo avuto carattere. Siamo all’inizio di un percorso”