Alle 17 a Vinovo si giocherà il derby del campionato di Primavera 1: il Torino è a caccia di punti salvezza

La Primavera del Torino, per il secondo anno consecutivo, sta vivendo una stagione simile a quella della Prima squadra, con l’acqua alla gola e l’incubo della retrocessione. Al momento la formazione allenata da Marcello Cottafava occupa il terzultimo posto in classifica e, se il campionato fosse finito, dovrebbe disputare i playout con l’Empoli per non retrocedere in Primavera 2. La rincorsa alla salvezza passerà anche dal derby di domani a Vinovo contro la Juventus: calcio d’inizio alle 17 e diretta TV su Sportitalia.

Primavera: il Torino deve tirarsi fuori dalla zona calda

La formazione bianconera è quarta in classifica e nel weekend è stata battuta per 1-0 dalla Spal, la squadra rivelazione di questo campionato che al momento occupa la terza posizione. Sono al momento nove i punti che separano la Juventus dal Torino (22 per i bianconeri, 13 per i granata), con la formazione di Cottafava che deve però recuperare la partita contro l’Empoli in programma lo scorso sabato e rinviata a data da destinarsi per permettere a Davide Nicola di attingere alla Primavera per la trasferta di Crotone e sopperire alle varie assenze dovute al Covid.

Torino, Cottafava ritrova Greco, Kryeziu e Horvath

E proprio i tre giocatori convocati in Prima squadra, ovvero Greco, Kryeziu e Horvath sono quelli da cui Cottafava si aspetta qualcosa in più nel derby di domani. In attacco ci sarà poi Vianni, il centravanti arrivato in estate dal Napoli e che finora è riuscito a far vedere solamente a tratti le proprie qualità: a lui si chiedono quei gol che finora il Torino ha sempre faticato a fare, non a caso quello granata è il secondo peggior attacco del campionato. Tra i giocatori più attesi nel derby di domani c’è poi il portiere Sava, arrivato la scorsa estate al Toro proprio dalla Juventus.

Samuele Vianni
Samuele Vianni
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 08-03-2021


Primavera, rinviata Torino-Empoli: è UFFICIALE

Cottafava: “Schiacciati dall’importanza di questa partita. C’è rammarico”