Primavera, Pescara-Torino in campionato dopo la sconfitta di Coppa

Primavera, il Toro vuole dimenticare la Coppa Italia: domani c’è il Pescara

di Andrea Flora - 20 Dicembre 2019

Il Torino Primavera arriva dall’eliminazione in Coppa Italia e dallo 0-0 contro l’Empoli in campionato: ora c’è lo scontro diretto contro il Pescara

Tre vittorie, quattro pareggi e cinque sconfitte: questa è la situazione del Torino Primavera di Marco Sesia che dopo un inizio alquanto sotto tono, adesso, sembra aver trovato il ritmo giusto avendo ottenuto 3 pareggi e una vittoria nelle ultime quattro partite. I granata hanno voglia di continuare a fare punti per muovere la classifica. Il Torino di Sesia avrà l’occasione per cercare di fare un altro balzo in avanti in classifica domani pomeriggio alle 12:00 contro il Pescara. Gli abruzzesi sono attualmente quattordicesimi in classifica a quota 11 punti: domani sarà quindi fondamentale per il Toro non sbagliare per non farsi raggiungere proprio dal Pescara che è indietro solo di due punti. La Primavera del Toro ha bisogno di vincere anche per non essere trascinata di nuovo nelle ultime posizioni della classifica. Una sfida non semplice che arriva dopo il ko contro il Milan, ai calci di rigore, in Coppa Italia.

Pescara, terzo miglior attacco del campionato con 24 gol fatti

Il Pescara ha segnato ha segnato decisamente più del Toro, 24 gol in 12 partite: una media di due reti a partita, mentre i granata solo 12 reti in dodici gare disputate sono davvero troppo poche. Le due formazioni sono attualmente nella parte bassa della classifica del campionato Primavera 1 e vogliono decisamente cambiare questo spartito.

Il Pescara, formazione dal gol facile, si affida a due giocatorin in attacco: con 7 reti è infatti l’azzurro Fabian Pavone il miglior marcatore pescarese e secondo nella classifica marcatori del campionato; e poi a Amadou Diambo con 4 gol fatti, uno in meno di Rauti, il tascinatore sin qui del Toro con 5 reti (una doppietta e una tripletta contro Roma e Bologna, in occasione delle prime due vittorie del Toro), è il giocatore a cui si reggono le speranze di Sesia, anche dopo il ko in Coppa Italia contro il Milan, per svoltare una stagione che solo adesso sta dando segnali positivi dopo un inizio assolutamente in salita. Il Pescara ha il problema difesa: infatti in 12 partite ha subito 28 reti.