Torino, le giovanili a Superga il 30 maggio: ci sarà anche Cairo

3
Cairo
CAMPO, 29.4.18, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, Serie A, TORINO-LAZIO, nella foto: Urbano Cairo

Per la consueta messa di fine stagione con tutto il settore giovanile, l’appuntamento per rendere omaggio al Grande Torino sarà il 30 maggio: messa alle 18.30, assente la Primavera impegnata nei playoff contro la Fiorentina

Anche quest’anno, come ormai di consueto, il settore giovanile del Torino renderà omaggio agli Invincibili a Superga. La messa in memoria di Valentino Mazzola e tutte le altre vittime del tragico incidente di Superga del 4 maggio 1949 si terrà mercoledì 30 maggio alle 18.30 e sarà tenuta da don Riccardo Robella, cappellano granata. Saranno presenti tutti i ragazzi del vivaio, dalla Scuola Calcio sino alla Berretti, e con loro ci sarà anche il presidente del Torino Urbano Cairo, per ascoltare la celebrazione e per recarsi alla lapide a leggere i nomi delle vittime del 4 maggio, esattamente come accaduto con la prima squadra e come regolarmente accade ogni anno.

Torino, le giovanili a Superga: assente la Primavera

Chi non potrà purtroppo partecipare all’evento è la Primavera del Torino. La squadra allenata da Federico Coppitelli, infatti sarà già a Firenze, dal momento che è impegnata negli importantissimi playoff contro la Fiorentina: una vittoria contro i viola significherebbe il passaggio alle semifinali per lo Scudetto (si giocherà contro l’Atalanta). Un impegno importantissimo, che porterà la squadra fisicamente lontana dal Piemonte.

più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)
Utente
Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)

Il torino fc non ha soldi, forza con le idee.

guidone
Utente
guidone

concordo,gran bella iniziativa!

GranataDentro
Ospite
GranataDentro

Bellissima iniziativa. Facciamo conoscere la nostra Storia a questi ragazzi e aquesti bambini. E con le academy si sta creando uno zoccolo duro, un bacino d’utenza da cui pescare i futuri campioncini. Chi non ha i soldi ci deve mettere le idee. Noi lo stiamo facendo. Forza Toro