Toro, ecco i primi compiti che attendono il nuovo Responsabile del Settore giovanile granata Ruggero Ludergnani

Arrivato al posto di Bava per volere di Vagnati, Ludergnani è ora pronto a mettersi al lavoro. Tanti i nodi da sciogliere che attendono l’ex Spal sul fronte giovanili. La stagione conclusa di recente ha infatti lasciato aperte molte incognite da risolvere al più presto per rispettare la tabella di marcia. Prima fra tutti la questione allenatore della Primavera. La scelta del Torino di richiamare Coppitelli per risollevare i giovani granata si è rivelata efficace. C’è perciò la volontà di riprendere il discorso da dove si era lasciato. Manca però l’accordo con il tecnico che l’ultima volta, dopo la bella parentesi sotto la Mole, ha scelto di passare al calcio dei grandi. Ludergnani dovrà perciò convincerlo ad accettare la proposta del Toro o trovare una valida alternativa.

Toro, il primo step per Ludergnani è trovare una casa alla Primavera

Non è però l’unico punto della lista che va affrontato. Sempre per quanto riguarda l’Under-19, resta aperta la questione impianto sportivo. I granata hanno giocato tutti i match casalinghi a Volpiano allo stadio Bertolotti che però, come anticipato su queste colonne, presto diventerà una delle succursali della Juventus per le Academy. Impossibile quindi mantenere l’usufrutto del centro sportivo. Una delle alternative più valide resta il Fialdelfia che, per scelta di Vagnati, è stato limitato ad uso esclusivo della Prima squadra, ma che per diverso tempo è stato utilizzato anche dalla Primavera. Con la piega che ha preso la situazione, è necessario trovare al più presto una casa da assegnare ai giovani torelli.

Ludergnani, al via il giro di valzer sulle panchine delle Under granata

Non c’è però solo la Primavera sotto l’occhio vigile di Ludergnani. C’è tanto lavoro da fare anche per quanto riguarda le altre giovanili, soprattutto sul fronte allenatori. La maggioranza aveva un contratto con scadenza fissata al 30 giugno ed è quindi necessario mettere mano per riorganizzare il sistema. Ludergnani dovrà inoltre decidere chi confermare in granata tra i vari Semioli, Menghini, Fogli e chi cambiare, facendo se necessario subentrare qualche sua vecchia conoscenza. Inizia perciò la vera prova del nove del nuovo ds granata che potrebbe trasformarsi in una corsa contro il tempo.

Vagnati e Ludergnani
Vagnati e Ludergnani
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 06-07-2021


10 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
AstroMaSSi
AstroMaSSi
3 mesi fa

L’allontanamento di Bava ha molto a che fare col modo di essere di Cairo: crede di essere il centro del mondo, non sopporta chi lo contraddice, soprattutto pubblicamente, recita a se stesso dei mantra dove lui è il migliore, le idee buone sono sue e quelle cattive degli altri. Nonostante… Leggi il resto »

Lukbaz
Lukbaz
3 mesi fa
Reply to  AstroMaSSi

Analisi impietosa e centrata. Non si può andare avanti così, è inaccettabile vedere il Toro infarcito di queste figure

madde71
madde71
3 mesi fa
Reply to  AstroMaSSi

farai venire un coccolone ai leccacairoti

Mondo
Mondo
3 mesi fa

Ma ludirgnani non lavorava a “mai dire gol” ?

Ultrà
Ultrà
3 mesi fa

Vedremo quanti giocatori dalla Primavera faranno il salto in prima squadra…dopo i brillanti successi alla Spal…zero professionisti in A provenienti dal settore giovanile…

L’incertezza su Bava mette in bilico anche Coppitelli: non è sicuro della conferma

Torino Primavera, Coppitelli confermato per la stagione 21/22: è UFFICIALE