Il Torino Primavera, dopo campionati al di sotto delle aspettative, in questa stagione sta tornando protagonista

La squadra allenata da Giuseppe Scurto, sta facendo vedere ottime cose quest’anno. Una vera e proria boccata d’aria in un campionato importante come quello Primavera 1, che aveva visto i granata in difficoltà nelle ultime tre stagioni. Dopo i due tredicesimi posti consecutivi (su 16 squadre), che nel 2019-2020 e 2020-2021 hanno fatto sfiorare la retrocessione, lo scorso anno sotto la guida di Coppitelli il Torino è arrivato dodicesimo (su 18 squadre però), non centrando comunque i playoff. Quest’anno invece, dopo 12 giornate il Toro si trova in terza posizione, in solitaria, con 23 punti. Davanti ci sono Juventus (24) e Roma (29). 19 gol fatti e 16 gol subiti, che hanno portato a 7 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte.

Una buona ripresa

Dopo la sconfitta di inizio ottobre per 4-3, in rimonta, contro la Juventus, i granata sono entrati in crisi perdendo punti a Verona (0-1) e Sassuolo (0-3), e pareggiando con il Napoli per 1-1 in casa. Poi però i ragazzi di Scurto non hanno più smesso di vincere: due turni di fila superati in Coppa Italia, ai danni di Como (5-0) e Cremonese (4-1) e tre vittorie di fila in campionato contro Milan (2-0), Lecce (2-3) e Fiorentina sabato scorso (2-1). Ora anche per loro ci sarà la pausa.

Tanti giovani interessanti

Tutto questo ovviamente grazie agli investimenti giusti, a partire dal portiere fino ad arrivare al fantasista Dell’Aquila in attacco. A centrocampo stanno facendo molto bene Weidmann e Gineitis, ed è stato appena tesserato anche il brasiliano Jonathan Silva. In attacco i gol non mancano con Jurgens, e in difesa Anton e N’Guessan sono sempre più affidabili. Scurto sta facendo tutto bene, la strada è quella giusta.

Daouda Weidmann
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 18-11-2022


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Scimmionelli
Scimmionelli
10 giorni fa

Un grazie di tutto cio’ va a Scurto, allenatore che magari non fa un gioco elegante e bello da vedere, ma che e’ alla portata dei giovani, insegnando loro le cose essenziali.

Gineitis in campo con la Lituania: esordio con la Nazionale maggiore

Primavera, i neoacquisti trascinano il Toro: da Passador a Weidmann, ecco come stanno andando