Torino, l'attacco di Diaconale a Cairo sulla ripresa del campioanto

Diaconale attacca Cairo: “Vuole mimetizzare il fallimento della stagione”

di Veronica Guariso - 14 Aprile 2020

L’attacco di Arturo Diaconale, responsbaile della comunciazione laziale, al presidente Cairo, in merito alla questione della ripresa del campionato

Continuano le repliche e gli attacchi di Arturo Diaconale, responsabile della comunicazione della Lazio, sulla questione campionato. L’ultimo, sempre tramite Facebook è diretto al presidente del Torino Urbano Cairo, in merito alle dichiarazioni rilasciate all’Ansa. Il patron granata sarebbe infatti contrario alla ripresa della Serie A, cosa inaccettabile per Diaconale, perchè andrebbe totalmente contro gli interessi biancocelesti. Le Aquile sono in lotta scudetto, occasione troppo ghiotta per essere sprecata. Il portavoce di Lotito non ha quindi perso tempo replicando repentinamente sulla propria pagina Facebook.

I conti di Cairo secondo Diaconale

“I conti di Cairo” è il titolo scelto per il suo ultimo “Taccuino biancoceleste”, rubrica ormai frequente. “Il presidente del Torino e di Rcs Urbano Cairo si è detto perfettamente d’accordo con il professor Gianni Rezza che ha espresso (confessando di essere un tifoso romanista) una opinione contraria alla ripresa dei campionati di calcio. Nessuno, ovviamente, può mettere in discussione che Cairo, grande e capace imprenditore, sappia fare i conti. Ma si tratta di capire di quali conti si stia trattando. La tendenza generale è quella di rifugiarsi nella proposta di prolungare al massimo il “tutti i casa” per sfuggire alla responsabilità di una possibile ripresa del morbo scaricandola su chi non intenda rispettare la regola degli arresti domiciliari. “, questa la prima parte del post Facebook.

TACCUINO BIANCOCELESTEI conti di Urbano CairoIl presidente del Torino e di Rcs Urbano Cairo si è detto perfettamente…

Pubblicato da Arturo Diaconale su Martedì 14 aprile 2020

“Le squadre a rischio Serie B premono per la chiusura del campionato”

Arriva poi l’attacco diretto al patron granata, colpevole di essersi detto in totale accordo con le dichiarazioni di Rezza: “I numeri di Cairo, però, non sono quelli del professor Rezza ma quelli che motivano anche altri presidenti di squadre di A (Massimo Cellino in primis) a chiedere l’annullamento del campionato. Sono i numeri della attuale classifica da cui emerge con chiara evidenza che a premere per evitare di giocare le 12 partite che mancano alla chiusura regolare del campionato sono quei presidenti le cui squadre o sono già condannate alla serie B (come il Brescia) o come lo stesso Torino potrebbero correre lo stesso pericolo“.

Azzerare, per loro, aiuterebbe a mimetizzare agli occhi dei propri tifosi il fallimento della stagione. Si fa peccato ma spesso ci si azzecca!“. Parole dure e dai toni aspri.

Lazio 2019/2020
Lazio 2019/2020
0 0 vote
Article Rating

21 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Charlie66
Charlie66
2 mesi fa

che poi il “signor” diaconale insulta anche i tifosi quando dice che basta non riprendere il campionato e ci si dimentica tutti di come siamo messi e per colpa di chi… ma va bene anche questo.

radice10
radice10
2 mesi fa

Sarebbe quanto meno opportuno che, dopo aver criticato la Roma, il Brescia, il Cagliari, il Torino, la Juve, il buon Diagonale/ Lotito che volevano già da tempo riprendere la stagione, che gli stessi ascoltassero quello che ha dichiarato Ranieri a Radio Rai1 ieri mattina e cioè che un suo giocatore… Leggi il resto »

granata13
granata13
2 mesi fa

Se poi diciamo che il calcio con stadi vuoti non ha senso.. Pienamente d accordo.. Ma qua vi rendete conto che a nessuno del monfo del calcio ai vertici gli frega di questo? Parlano di sicurezza e rischi per i calciatori..e noi che andiamo a lavorare? È qiesta non è… Leggi il resto »

GD ( 0.3ini da non confondere con i delusi/arrabbiati)
GD ( 0.3ini da non confondere con i delusi/arrabbiati)
2 mesi fa
Reply to  granata13

tutto perfetto quello che dici. e moralmente ineccepibile. poi stadi vuoti ok, ma lo sanno anche i bambini che in tanti si ritroverebbero da qialche parte per vedere insieme le partite. gruppoi di tifosi, famiglie, amici. l’italiota è fatto cosi. altrimenti non ti spiegheresti il boom di contravvenzioni il giorno… Leggi il resto »

radice10
radice10
2 mesi fa

Che gli Italiani siano refrattari al rispetto delle regole questo è risaputo anche per i bambini ma non immagino con quale piacere gruppi di tifosi, famiglie, ecc si organizzino per assistere ad una fiction di questa portata

granata13
granata13
2 mesi fa

Ok ma questo in ogni caso prima o poi accadrà..io mi imbestialisco solo per il motivo sicurezza che pare valga solo per sti 4 stra miliardari..e mi pare un assurdità..dopo tutte le vie privilegiate di cure e attenzione medica che hanno a confronto di noi comuni mortali.. Tutto li..