Glik, che nostalgia del Toro: quelle foto non mentono... - Toro.it

Glik, che nostalgia del Toro: quelle foto non mentono…

di Veronica Guariso - 12 Ottobre 2020

Dai social / La Polonia di Glik ha affrontato l’Italia, facendo riemergere i ricordi del passato granata del difensore polacco

Quella “nostalgia canaglia” ogni tanto si fa sentire e lo sa bene Kamil Glik. Polonia-Italia lo ha infatti costretto ad interfacciarsi con un pezzo del suo passato, quello che più lo ha segnato. Tanti ex granata ed ex compagni di Glik erano infatti presenti nella sfida di Nations League, terminata a reti inviolate. Tra questi D’Ambrosio e Immobile, che hanno condiviso uno stralcio di carriera proprio con l’ex capitano del Toro. Il confronto si è poi spostato sul presente: la battaglia più combattuta è stata infatti quella con il Gallo Belotti, tra i successori di quella squadra, nonchè capitano del Torino, che ha condiviso con il polacco la stagione 2015-2016.

Glik-Torino: i ricordi che affiorano

Il passaggio di testimone è arrivato con la cessione della fascia, ormai al braccio di Belotti da tempo. L’affetto ed i ricordi non hanno però intaccato la grinta e l’animo guerriero che caratterizzano da sempre entrambi i giocatori. Glik ha comunque voluto immortalare il momento, facendo emergere la nostalgia attraverso alcuni scatti condivisi sui social. Le immagini a volte parlano più delle parole stesse.

Ecco il post Instagram di Kamil Glik.

View this post on Instagram

🇵🇱🇮🇹⚽️

A post shared by Kamil Glik (@kamilglik25) on

6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
1 mese fa

anche io gli voglio bene. gran Capitano pure lui. piedi sui generi ma fisico e grinta come pochi.

T
T
1 mese fa

La “nostalgia” espressa da questa foto potrebbe insospettire le rispettive mogli…

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
1 mese fa
Reply to  T

ahahsha vero

FOLAGRA
FOLAGRA
1 mese fa

Io gli voglio sempre bene.
Più utile del ritorno di Verdi sicuro!