Toro, un’insopportabile prova di immaturità

di Ivana Crocifisso - 20 Maggio 2019

Sconfitta cocente a Empoli per un Toro che deve ora interrogarsi su una stagione che ancora una volta lo ha visto fermarsi sul più bello

Non si cancella una stagione da 60 punti dopo una sola partita. Sarebbe ingeneroso. Però per fare quel famoso salto di qualità non può più bastare accontentarsi di una annata solo perché si sono stabiliti dei record. Quella di ieri ad Empoli è stata una insopportabile prova di immaturità. Servirebbero settimane per mettere tutti d’accordo e forse non si arriverebbe comunque ad una soluzione: c’è chi pensa che la squadra abbia mollato, chi sottolinea quanto abbia influito la vittoria della Lazio in Coppa Italia, chi tira in ballo le partite che durante l’anno il Toro non ha colpevolmente vinto e che portano oggi ad avere questa classifica. Tutto vero.

In momenti come questi si scava a fondo per trovare quell’episodio, quel particolare istante che forse avrebbe potuto farci dire che no, il Toro non ce l’avrebbe fatta. Che ci avrebbe messo in guardia ed evitato quella che senza dubbio è una cocente delusione. Invece no, perché i risultati maturati nelle ultime settimane hanno alimentato l’illusione che davvero potesse essere finalmente l’anno giusto.

Non abbiamo prestato attenzione ai segnali. Alle vittorie risicate e soffertissime, classificate come successi di grande cuore, alle sconfitte evitabili, tirando in ballo arbitri e sfortuna. Senza pensare che alla fine il conto sarebbe potuto essere salato. Perché in fondo non può sempre andare male, perché la voglia d’Europa sembrava aver contagiato proprietà e squadra, perché nonostante la Lazio l’aritmetica dava ancora speranza.

Invece i quattro schiaffi di Empoli non solo fanno male ma riaprono vecchie ferite. E non bastano 60 punti di sutura.

più nuovi più vecchi
Notificami
Giontony
Utente
Giontony

@pennica ma ce l’hai una famiglia? Una mamma che almeno la sera ti toglie sto cellulare dalle mani? Tutto il giorno a commentare.

mik69
Utente
mik69

Ciao fratello 😂😂😂

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Ancora l’ennesima stagione completamente persa.
Per qualche quaqquaraquà un campionato indimenticabile.
Fosforo difettoso e neuroni in libera uscita.

Abnorme
Utente
Abnorme

Sei un pagliaccio triste, vai a Venaria a festeggiare lo scudetto.

DSR
Utente
DSR

Le tue ginocchia sono abnormi dato che sono quattordici anni che stai in posizione a farti ciulare dal nano…sei un triste!

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Dopo questa comparsata torna ad indossare il naso rosso e il collare.

pennina
Utente
pennina

e dico un’altra cosa… i tifosi di questa squadra – SOLO i tifosi di questa squadra – si vedono adesso, dopo un 4-1 che ha infranto tutti i sogni… per questo siamo qui, per far capire a queste mammolette cresciute con le musichine della champion’s, che ci vuole il fisico… Leggi il resto »

tarzan_annoni
Utente
tarzan_annoni

non riesco a capire dove vuoi arrivare…..fai della provocazione da 4 soldi il tuo status quo, protetto da un nick e non riesci mai a seguire un dibattito più o meno serio……….io, qua dentro, non ho mai alzato i toni con nessuno, nemmeno con chi, per abitudine, manda a fare… Leggi il resto »

DSR
Utente
DSR

La musichina della Champions l’hai sentita tu fin da quando il megapresidente galattico Urbano Roberto Cairo vien dal mare ne ha parlato…sveglia Pennì, svegliati dai tuoi sogni mostruosamente proibiti

Abnorme
Utente
Abnorme

Escono come i topi questi “travestiti” da Granata che incarnano perfettamente lo stile Agnelli. E’ il loro luogo di sfogo per tutto quello che la vita gli ha fatto, e gliene ha fatte di cotte e di crude per arrivare a definire fallimentare questa stagione. I quattro infelici delle petizioni,… Leggi il resto »