Umanità, coraggio, dedizione, amore per il proprio lavoro: se ne va con Mondonico un pezzo di storia del Toro: l’insegnamento non deve andare perduto

Difficile trovare le parole per raccontarlo. Impossibile non rendersi conto di quanto Emiliano Mondonico abbia lasciato in eredità, e non solo a chi lo ha amato. Un carico di affetto e di passione, il testamento più autentico tra quelli possibili. Mondonico era il Toro che vogliamo e quei valori incarnava: quelli di chi lotta e supera se stesso, di chi non è mai domo. Mondonico era anche garanzia di granatismo e allenatore capace di rendere fiero un intero popolo. Aneddoti, interviste, frecciatine neppure troppo velate: ci sarebbero tanti modi per ricordare il tecnico dell’ultimo grande Toro, la squadra tornata in A due anni prima capace di eliminare il Real Madrid, Davide che si fa beffa di Golia.

Mondonico, Amsterdam e il suo Toro del ’92

Uno di questi appartiene ad una serata di poco meno di un anno fa. Nonostante fosse provato dalla malattia che dal 2011 non gli aveva dato quasi mai tregua, aveva scelto di essere presente nella serata che lo ha celebrato con i “suoi” ragazzi del ’92. Sul palco del Gran Galà Granata è tornato indietro di 25 anni (e quanti siparietti con i vari Lentini, Bruno e Policano): gli occhi tradivano una grande emozione e continuavano a dire grazie. Siamo noi a dirlo a te: grazie per la grande lezione di umanità e coraggio. Se solo questo Torino se ne rendesse conto.


12 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ug69
ug69
4 anni fa

Non siamo il Torino ma siamo il TORO….. Grazie Emiliano

Giankjc (Gianky1969)
Giankjc (Gianky1969)
4 anni fa

Purtroppo il tuo, come molti altri “insegnamenti” di vita da Toro, non trovano dimora nell’attuale società di plastica. Alcuni sono poco ricettivi, altri distratti, altri ancora completamente disinteressatti o, più spesso, ignorano cosa è stato il passato di passione e lotta agonistica. Il pregiato riconoscimento dei tifosi e dei tuoi… Leggi il resto »

michele-miva "mi sembrava il toro pauroso di ventura"
michele-miva "mi sembrava il toro pauroso di ventura"
4 anni fa

L’eredità è già presente nei nostri cuori. E’ chiusa nell’angolo dei segreti tra il cuore e l’anima, per chi ci crede. Quello la e il suo mostro lasciamolo stare. Lui con il Toro, quello vero, non c’entra niente. Ben presto come una cellula aliena il corpo granata lo vomiterà via… Leggi il resto »

Contestato e perdente: a questo Toro serve l’esorcista

Eccolo, il Toro: è tutto per Mondonico