Le altre decidono di dare una scossa e di cambiare allenatore, mettendosi in discussione: quello che il Torino non fa nemmeno per sbaglio

Otto punti in quattordici partite, 23 quelli persi da situazioni di vantaggio. Ultimo posto in classifica, in solitaria, mentre le altre, anche le meno attrezzate, vincono partite, ribaltano risultati. E rimontano, non si fanno rimontare. Mentre le altre decidono di dare una scossa e magari di cambiare allenatore, mettendosi in discussione come società. Quello che il Torino di Urbano Cairo non fa mai, nemmeno per sbaglio. Una volta per un blackout, un’altra per la famosa “melma nella testa”, poi per l’arbitro, per gli eurogol. La collezione di alibi è lunga tanto quella dei rimpianti: e se queste fossero punti allora il Natale sarebbe sereno per tutti, Giampaolo compreso.

Un allenatore che sarà anche credibile agli occhi dei suoi giocatori, che farà anche il massimo per cercare di raddrizzare la squadra, ma che non ha la bacchetta magica né i mezzi adeguati per intervenire in maniera risolutiva. Resta al timone ma in perenne discussione. E nel frattempo le partite passano, i punti sfuggono, il campionato si avvia verso il giro di boa. Otto punti e non una parvenza di svolta da parte di questi giocatori, né una presa di posizione da parte della proprietà, capace solo di alzare la voce per bacchettare i giocatori o l’arbitro ma non di risolvere i veri problemi. Che deve succedere? Non succede niente. Buon Natale. Buono mica tanto, presidente: il problema è proprio quello, che non succede niente. Se non sprofondare in serie B, che darebbe una mazzata ulteriore alla credibilità di una società che ha toccato il fondo. E che ha tutta l’aria di poter scavare ancora: i tifosi questo proprio non lo meritano.

Cairo Torino
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 24-12-2020


142 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
duane
duane
5 mesi fa

Metti in vendita la società b@strqrdo

Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky)
Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky)
5 mesi fa

Dalla vendita di Lijaic ha realizzato una cifra neanche tanto alta ma comunque abbastanza sostanziosa. Auguro a Cairo che ce ne rimetta almeno cinque volte tanti derivanti dai mancati assists di un assistman come lui

Last edited 5 mesi fa by Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky)
urto (andrea)
urto (andrea)
5 mesi fa

che delusione! da quindici anni Babbo Natale ci lascia sempre con lo stesso mentecatto al comando!
peccato!
auguri a chi ancora crede al TORO e siamo ancora tanti…

Torino, così non si può andare avanti: serve un cambio in panchina

Toro, una vittoria non diventi l’alibi per non fare mercato