Il punto sull’arbitro Di Bello, firmato Carlo Quaranta: contrasti duri ma animi immediatamente sedati. Convince la decisione sul rigore

Quella del Castellani è stata una partita condizionata dalla pioggia incessante che ha reso il terreno pesante e impantanato (ne sa qualcosa Ajeti). Ciò ha reso particolarmente duri i contrasti che si sono succeduti durante l’arco dei 90’, il che ha portato il direttore di gara, Marco Di Bello della sezione di Brindisi, ad estrarre per ben dieci volte il cartellino giallo in una gara non particolarmente cattiva.
Nei primi minuti il gioco è piuttosto fluido ma man mano, con la pioggia che aumenta di intensità, l’arbitro è costretto ad intervenire spezzettando il gioco per fischiare punizioni da una parte e dall’altra: in generale le decisioni appaiono tutte giuste ed anche le diverse posizioni di offside segnalate dagli assistenti sono corrette.

Al 34’ il primo cartellino giallo della partita è piuttosto pesante poiché esibito al diffidato Valdifiori che commette fallo su El Kaddouri (entrambi ex della partita) nei pressi dell’area torinista. Al 38’ ammonito Krunic che con un’azione di sfondamento cerca di farsi largo tra le maglie granata terminando a terra al limite dell’area: per l’arbitro è simulazione, forse provvedimento un po’ eccessivo tenendo conto che magari avrebbe potuto semplicemente perdere l’equilibrio. Al 41’ cartellino giallo per gioco pericoloso anche per l’atro ex, El Kaddouri (alla sua partita d’esordio con la maglia dell’Empoli), che colpisce con il piede il volto di Ajeti nel tentativo di effettuare una rovesciata. Al 43’ è il turno di Mchedlidlze per un’entrata pericolosa in scivolata su Barreca.

Al 47’ Falque viene fermato in area per fuorigioco, anche in questo caso giustamente. Al 50’ ammonito Dioussé per un fallo tattico su Belotti in ripartenza. Al 54’ l’episodio più importante: Ljajic entra in area cercando di superare tre – quattro avversari attorno a lui e venendo toccato da un paio di essi, l’intervento decisivo falloso è quello di Bellusci ritenuto passibile di penalty dall’arbitro Di Bello nonostante le vibranti proteste dei padroni di casa. Al 55’ ammonito Baselli ed al 59’ lo stesso Bellusci proprio per fallo su Baselli (in questo caso Di Bello correttamente fa dapprima concludere l’azione concedendo il vantaggio agli ospiti). Al 68’ segnalato un fuorigioco a Mchedlidlze che tuttavia era tenuto in gioco da un difensore. All’80’ giusto cartellino giallo per Iturbe a causa di un’entrata scellerata su Pasqual; all’86’ ammonito anche Obi per un fallo su Krunic ma poco prima era stato ignorato un fallo subito da Belotti; al 93’ infine la decima ed ultima ammonizione è a carico di un altro nuovo entrato, Di Marco, autore di un’entrataccia su Iturbe.

La direzione dell’arbitro Di Bello e dei suoi assistenti è stata caratterizzata dunque da diverse interruzioni talvolta per falli cosiddetti di confusione (quasi sempre è stato privilegiato il difendente) e molte ammonizioni attraverso le quali ha cercato di sedare gli animi in via preventiva; tuttavia la prestazione complessiva può dirsi senz’altro positiva ed anche il rigore concesso è stata una scelta condivisibile.
Dopo questa sfida con i toscani il bilancio del fischietto brindisino con il Torino rimane senza sconfitte: tre vittorie e due pareggi.


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
poggiardo granata69
poggiardo granata69
5 anni fa

nel complesso è stata una direzione di gara buona. anche sul rigore ha visto bene

AstroMaSSi
AstroMaSSi
5 anni fa

Sul rigore ho avuto l’impressione che sia stato Adem a franare sul difensore. Per il resto non ha arbitrato male.

Zappology
Zappology
5 anni fa
Reply to  AstroMaSSi

Però Bellusci allunga la gamba, Astro. Il danno procurato c’è.

AstroMaSSi
AstroMaSSi
5 anni fa
Reply to  Zappology

E’ una di quelle situazioni al limite… come quando da adolescenti si affermava che ci si era quasi fatta una tipa.

Zappology
Zappology
5 anni fa
Reply to  AstroMaSSi

…nulla è cambiato da quei giorni 🙁

AstroMaSSi
AstroMaSSi
5 anni fa
Reply to  Zappology

Sempre a cercar la compagnia di una qualsiasi Manola o Federica.

Torino-Atalanta, Damato non incide

Torino-Pescara, Maresca attento