Spal-Torino, il punto sull’arbitro: cartellino facile per Mariani

di Carlo Quaranta - 4 Febbraio 2019

Il punto sull’arbitro Mariani, che ieri ha diretto Spal-Torino, finita con nessun gol ma ben 51 falli segnalati ed 1 espulsione

I numeri dicono che la partita del Mazza tra Spal e Torino con i suoi 51 falli è stata la più cattiva della Serie A 2018-19. Indubbiamente si è trattato di una partita piuttosto “maschia” e i granata hanno confermato la fama di squadra agonisticamente cattiva ma l’arbitro Mariani della sezione AIA di Aprilia con la sua intransigenza ci ha messo anche molto del suo: se è vero che gli interventi fallosi non sono mancati è altrettanto vero, infatti, che il direttore di gara ha fischiato di tutto e di più punendo anche interventi
solitamente concessi. E lo stesso dicasi per i cartellini, ben dieci (di cui uno rosso), alcuni dei quali quantomeno precipitosi (tra questi il secondo a N’Koulou e quello a Zaza che saranno squalificati).

Già al 2’ la prima ammonizione del match a carico di Ansaldi che interviene duramente, col piede a martello, su Fares. Più che legittimo anche il secondo cartellino giallo: Missiroli interviene in ritardo sulla caviglia di Rincon che gli era scappato via. La partita è spigolosa e molto spezzettata, l’arbitro fischia tutto, anche dei falli improbabili quale quello di Belotti su Cionek in area spallina al 19’ (sarebbe stato più facile rilevare una scorrettezza del brasiliano tutt’al più). Al 33’ prima giusta ammonizione per N’Koulou per un’ingenua
entrata da dietro su Paloschi a metà campo. Al 35’ Cionek con un’entrata scellerata travolge Belotti in fuga sulla fascia: irreprensibile il provvedimento arbitrale in questo caso. Dopo 46’, 25 falli fischiati e 4 ammonizioni termina la prima frazione.

Ad inizio ripresa l’atteggiamento arbitrale sembra cambiare: al 49’ Felipe ferma Belotti scorrettamente con un fallo tattico ma stavolta Mariani concede solo il calcio di punizione non sanzionando il difensore biancazzurro. Ma la tregua arbitrale dura poco e al 61’ anche Belotti, costretto ad inseguire Lazzari al limite dell’area granata, viene ammonito per un fallo tattico. Al 65’ l’episodio clou che cambia la partita: Paloschi va in pressione su N’Koulou cercando di soffiargli via il pallone e ci riesce aiutandosi anche con una leggera
spinta sul camerunense il quale cadendo frana sull’avversario commettendo fallo a sua volta. Il secondo cartellino per il difensore sarebbe inappuntabile qualora il direttore di gara (così com’è accaduto) non ravvisasse l’azione fallosa precedente dell’attaccante ma nella maggior parte dei casi in queste situazioni gli arbitri privilegiano il difendente concedendo la punizione per la pressione sopra le righe dell’attaccante.

Al 67’ Zaza interviene su Fares, forse ci mette un po’ di foga ma non commette un fallo sanzionabile col cartellino, Mariani però non è dello stesso avviso e punisce il granata il quale dovrà saltare per squalifica la
prossima partita. La serie dei cartellini prosegue fino alla fine e all’84’ viene ammonito Felipe (questo provvedimento forse tardivo) autore dell’ennesimo fallo su Belotti. Anche Paloschi all’87’ commette un fallo sul numero 9 granata per il quale col metro Mariani poteva starci il cartellino e lo stesso discorso vale anche per un intervento di Berenguer su Kurtic al 90’. Ma anche stavolta, dopo un’apparente tregua, il direttore di gara riprende prontamente il suo piglio severo ammonendo Fares per un’entrata su De Silvestri al 92’ e
Kurtic per proteste dopo un fallo su Belotti al 94’.

Il match termina con il record stagionale di 51 falli decretati, 10 cartellini gialli e 1 rosso che costano 4 squalifiche (2 per parte) in vista del prossimo turno di campionato. Anche dopo questa battaglia il saldo dei risultati con il fischietto (facile) di Aprilia per i granata resta molto positivo (10 vittorie, 2 pareggi, 3 sconfitte).

più nuovi più vecchi
Notificami
poggiardo granata69
Utente
poggiardo granata69

anche se sono stati fischiati 51 falli, non ho visto una partita cattiva.di cattivo ho visto l’arbitro,che ha punito interventi veniali e non ravvisando la spinta di paloschi su n’koulu.espulsione più che ingiusta secondo me.

tric
Utente
tric

In occasione del primo giallo, N’Koulou è entrato perfettamente sulla palla. Invece il fallo di Zaza l’ho trovato certamente da ammonizione, soprattutto perchè salterà la prossima, aumentando di molto le probabilità di una nostra vittoria. Arbitraggio comunque largamente insufficiente!

gix
Utente
gix

concordo con l’analisi generale dell’articolista…il fallo inventato di Belotti in area avversaria è da comiche e quello subito da Nkoulou era di simile gravità di altri fischiati…un pasticcione

X