Torino-Wolverhampton: Dias ammonisce mezzo Toro - Toro.it

Torino-Wolverhampton: Dias ammonisce mezzo Toro

di Carlo Quaranta - 23 Agosto 2019

Torna l’appuntamento con il punto sull’arbitro del nostro Carlo Quaranta: ecco il giudizio sulla direzione di Dias in Toro-Wolves

Lo si sapeva già alla vigilia che non sarebbe stata una partita facile e la scelta di un arbitro portoghese (stessa nazionalità di tecnico e di diversi giocatori dei “lupi”) aveva suscitato qualche malumore supplementare in casa granata. Artur Soares Dias, designato per dirigere l’importante spareggio per l’accesso alla fase a gironi di Europa League, ha avuto un discreto approccio alla gara dimostrando di tenerla in pugno sin dalle prime battute adottando un metro piuttosto rigoroso ma senza esagerare, poi però non sempre è parso all’altezza. Al 22’ viene ravvisato un fallo a Belotti in attacco piuttosto dubbio ed un minuto dopo è l’assistente a segnalare un fallo di Izzo – anche questo dubbio – sulla linea sinistra della difesa granata.

Torino-Wolverhampton 2-3: l’operato dell’arbitro

Al 29’ rischia l’ammonizione Jimenez che tira lontano il pallone dopo il fischio dell’arbitro ma viene graziato. Alla mezzora intervento veemente di Boly in scivolata su Belotti, il francese prende prima il pallone ma l’arbitro avrebbe potuto punire il vigore dell’intervento per effetto del quale Belotti è costretto a ricorrere allo staff sanitario. Al 37’ non viene ravvisato un fallo di Bremer in attacco vicino alla bandierina (concessa solo una rimessa laterale per gli inglesi). Al 43’ De Silvestri è in affanno (come in precedenza altri suoi compagni) nell’allontanare il pallone di testa, così per farlo si aiuta con le mani sull’avversario e Dias fischia una punizione all’altezza del limite dell’area dal quale scaturisce il primo gol ospite.

Al 46’ la prima (piuttosto singolare) ammonizione della gara è per Belotti che in area avversaria cerca di colpire il pallone in acrobazia rischiando di colpire al volto Traoré, per l’arbitro si tratta di gioco pericoloso benché il bomber del Torino fosse in vantaggio.

Dias, la prestazione in Toro-Wolves

La ripresa si apre allo stesso modo, ovvero con un’ammonizione ai danni di un granata: stavolta il cartellino giallo per Ansaldi ci sta tutto poiché entra in scivolata senza tanti complimenti su un assatanato Traoré. Al 53’ Dias tocca accidentalmente il pallone e, dopo aver indugiato qualche secondo di troppo, ferma il gioco per applicare il nuovo regolamento che in questi casi prevede l’assegnazione del pallone a favore di chi lo stava giocando prima della deviazione dell’arbitro.

Al 56’ terzo ammonito in casa granata: si tratta di Berenguer che trattiene da dietro il solito Traoré commettendo un fallo tattico evitabile. Al 62’ ed al 68’ dubbi sulle posizioni di offside degli attaccanti dei wolves (nel primo caso sanzionata, nel secondo no). Al 71’ ammonito Baselli autore di un fallo di frustrazione su Jonny. Al 72’ dopo la terza marcatura degli inglesi viene ammonito Bremer per un fallo precedente (ma Dias aveva lasciato proseguire il gioco).

Al 79’ arriva anche il primo cartellino giallo della gara per un calciatore del Wolverhampton: Saiss per trattenuta su Belotti al limite dell’area. All’81’ ammonito anche Vallejo sempre per fallo su un indemoniato Belotti. All’85’ fischiato un fallo dubbio a Baselli nei pressi dell’area inglese e subito dopo viene ammonito anche il sesto granata, Rincon, per un’entrata in ritardo a metà campo su Vallejo. All’89’ infine inevitabile conceder il penalty ai granata per un fallo nettissimo di Vinagre su Belotti che lo aveva anticipato in piena area.

Il bilancio del portoghese in Europa League

In conclusione una direzione con qualche ombra fino a che il risultato è rimasto in bilico, poi più equa per l’arbitro Dias coadiuvato da Rui Tavares e Paulo Soares come assistenti e dal IV uomo João Pinheiro. Per il quarantenne direttore di gara lusitano si è trattato del 29mo match arbitrato in una competizione europea e del sesto avendo di fronte squadre italiane con le quali vanta ora un bilancio di due vittorie e quattro sconfitte.

più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Lezione di calcio giocato, arbitro equilibrato.
Perpetue delle lamentele e dei gomblotti a cuccia.

Scin{[Scin(Scin)]}
Utente
Scin{[Scin(Scin)]}

L’unica mer daccia che ho visto ieri al Grande Torino non era in campo.

Scin{[Scin(Scin)]}
Utente
Scin{[Scin(Scin)]}

Ottimo arbitro da curriculum e si è confermato ieri. Impeccabile. Alla faccia di coloro che piangevano, come capita spesso, preventivamente e senza ragione. E anche di quelli che ad ogni decisione (giusta) gridavano “vergogna”.