Torino-Fiorentina, Gavillucci sbaglia tutto: show del VAR

di Carlo Quaranta - 19 Marzo 2018

Il punto sull’arbitro Gavillucci che ha diretto Torino-Fiorentina di domenica 18 marzo 2018: il fischietto sbaglia tutto e a salvarlo è il VAR

La partita di ieri al “Grande Torino” rappresenta il manifesto di come sia cambiato il calcio con l’avvento della tecnologia: ben tre decisioni di capitale importanza in area di rigore granata sono state capovolte dal VAR che ha rimosso e assegnato calci di rigore smentendo in tutte le circostanze l’arbitro Gavillucci, quasi sbeffeggiando la sua disattenzione con la quale, in verità, ha amministrato buona parte del match. Già al 6’ il primo caso da VAR: Moretti entra in scivolata in area granata per cercare di anticipare Simeone il quale cade per terra. Per Gavillucci è rigore mentre Moretti, sicuro di non aver toccato l’attaccante, chiede in modo eloquente la testimonianza di Simeone per far cambiare idea al direttore di gara. Inevitabile il ricorso al VAR dopo alcuni minuti di stasi per problemi tecnici: dopo aver visionato le immagini anche l’arbitro della sezione di Latina si accorge che il difensore nel suo intervento non colpisce né palla né avversario ed è costretto a tornare sui propri passi non prendendo alcun provvedimento (nemmeno ammonizione per simulazione per l’argentino).

Secondo episodio dopo appena 13’: un tiro senza pretese di Biraghi trova sulla traiettoria De Silvestri, Gavillucci non si avvede di alcuna deviazione tanto che assegna la rimessa dal fondo. Ma viene ancora richiamato dal VAR Chiffi per visionare un presunto tocco di mano di De Silvestri. E per la seconda volta è costretto a modificare la sua prima decisione accordando in questo caso la massima punizione a favore dei viola. Il braccio del terzino è un po’ largo e il tocco è impercettibile ma la distanza e il movimento del braccio condannano De Silvestri che viene anche ammonito. Poi Sirigu respinge il tiro dal dischetto di Veretout. Al 23’ ammonizione sacrosanta per Iago Falque autore di un’entrata pericolosa a piedi uniti su Biraghi. La direzione di Gavillucci continua in modo balbettante ed al 40’ lascia giocare inspiegabilmente in seguito ad un duro intervento di Pezzella su Belotti proprio sotto i suoi occhi.

Nella ripresa la musica non cambia: al 71’ ingenuo quanto inutile intervento in ritardo di Niang (subentrato da pochi minuti) su Badelj. L’arbitro applica il regolamento e ammonisce il franco senegalese che essendo diffidato salterà per squalifica la gara di Cagliari. Stessa sorte per il gigliato Biraghi che al 76’ entra duro su Ansaldi. All’83’ soprassiede su uno spintone a Belotti mentre è giusta all’85’ la segnalazione di offside ai danni di Falcinelli da parte dell’assistente. All’86’ giustamente ammonito Pezzella per un fallo tattico su Ansaldi e al 90’ anche Benassi finisce sul taccuino per un intervento scomposto su Belotti. Infine al 92’ l’ultimo, decisivo, episodio in area del Torino: ancora una volta protagonista Biraghi sulla sinistra. Stavolta un suo cross in area viene intercettato da Ansaldi, in maniera regolare secondo il direttore di gara, in modo sospetto secondo il VAR Chiffi che richiama per l’ennesima volta Gavillucci inducendolo a tornare sui propri passi. Le immagini incriminano l’argentino il quale tuttavia non sembra tanto cercare il pallone quanto mettere il braccio per difendersi e comunque in posizione che potrebbe sembrare congrua con il movimento del giocatore che è in corsa. Tuttavia la decisione è soggetta ad interpretazione (anche perché la distanza non è ravvicinata come in altre circostanze) e Gavillucci smentisce per la terza volta se stesso concedendo il penalty – partita ai viola che vanno in gol con Thereau.

Per Claudio Gavillucci della sezione AIA di Latina, che era stato designato recentemente per dirigere Torino – Crotone, poi rinviata, si è trattato del quarto incrocio con i granata, il secondo in questa stagione dopo Torino – Verona 2-2. La direzione è stata ancora incerta (bene solo nei provvedimenti disciplinari), il bilancio è magrissimo per il Torino: 0 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte.

più nuovi più vecchi
Notificami
poggiardo granata69
Utente
poggiardo granata69

prestazione pessima da parte del Toro,ma anche l’arbitro ci ha messo del suo.

Jalpa1968
Utente
Jalpa1968

Rob 62, osservazione sacrosanta: se nel frattempo avessimo segnato noi, o ci fosse stato rigore a nostro favore??

Giankjc (La tragedia non è morire, ma dimenticare.)
Utente
Giankjc (La tragedia non è morire, ma dimenticare.)

Leggete il pezzo che Trapano (21:14) è riuscito a trasferire in tre parti e che anche Mandrognosenzaportafoglio aveva segnalato oggi.
Articolo “Da Niang e Ljajic: in fuga….”