Torino-Parma, la presentazione dell'avversaria dei granata

Toro, ecco il Parma: recuperati gli assenti, punta all’Europa League

di Veronica Guariso - 15 Giugno 2020

La presentazione dell’avversaria / Il Parma di D’Aversa, che sfiderà i granata sabato, potrà contare sull’attacco al completo

Manca meno di una settimana al ritorno in campo del Torino, che dovrà affrontare il Parma in una sfida casalinga a porte chiuse, per recuperare la 25^ giornata. I 3 punti in palio sono preziosi per entrambe le formazioni: i granata dovranno cercare di portarli a casa per cominciare la risalita che permetterebbe di allontanarsi dalla zona retrocessione, attualmente troppo vicina; i gialloblu invece sono il lotta per l’Europa League ed in caso di vittoria si porterebbero al settimo posto, riagganciando il Napoli. Sono diversi i conti in sospeso tra le due formazioni, partendo dal posto in Europa League assegnato al Toro nel 2014, e chiudendo con la partita di andata, vinta da D’Aversa ed i suoi per 3-2.

Toro, Gervinho è il pericolo offensivo maggiore

Ora si può però finalmente parlare di resa dei conti. Dopo tre mesi di stop si torna finalmente in campo. Sarà però un rientro difficile, che darà il via ufficiale alla ripresa della stagione. Il Torino, nella sfida di sabato 20 giugno alle ore 19.30, dovrà stare attento al Parma, che si è preparato nel migliore dei modi per ritornare alla vittoria: l’ultima sfida ha visto gli emiliani perdere contro la Spal per 1-0.

Più volte vincitori al Grande Torino, D’Aversa ed i suoi tenteranno perciò di portare a casa un risultato utile. L’arma in più sarà sicuramente l’attacco. Gervinho ha tra le vittime principali proprio i granata, ai quali ha segnato 1 gol e relizzato 3 assist. Attualmente è a quota 5 reti e 3 assist per quanto rigurda la stagione in corso, ma potrebbe cercare il colpaccio proprio sabato.

Torino-Parma, la situazione infortunati

Non è però l’unico a fare faville nel reparto d’attacco. Anche Dejan Kulusevski è spesso ispirato contro il Torino, così come Roberto Inglese, recuperato dall’infortunio grazie al lungo periodo di stop. I tre insieme hanno realizzato 12 gol e 10 assist sui 32 realizzati totali. La lista degli assenti intanto, si è azzerata con il ritorno di Sepe, che permette così a D’Aversa di avere l’organico al completo.

Diversa è invece la situazione infortuni del Toro, che non potrà contare su Baselli e Verdi. Longo intanto prosegue con le prove con il 4-4-2, sperando di riuscire a portare a casa la prima vittoria alla guida dei granata, reduci da 6 sconfitte consecutive.

Gervinho e Rincon
Gervinho e Rincon in Parma-Torino