Playoff e playout, c'è (già) chi dice no. Preziosi: "Ingiusto imporre nuove regole" - Toro.it

Playoff e playout, c’è (già) chi dice no. Preziosi: “Ingiusto imporre nuove regole”

di Francesco Vittonetto - 13 Marzo 2020

Da Serie A e Serie B si sono già levate voci di dissenso sull’ipotesi di playoff e playout. La Lazio: “Finiamo la stagione regolarmente”

Nei giorni dei divieti giusti e dell’emergenza – ora sì – europea a causa del diffondersi del Coronavirus, il mondo del calcio vive d’incertezza. Serie A e Serie B si stanno interrogando: quando, e se, i campionati potranno riprendere, quali saranno le modalità più giuste per concluderli? Nei giorni scorsi il presidente della FIGC Gravina aveva lanciato la proposta di playoff per assegnare lo Scudetto e playout per stabilire le retrocessioni. Formula innovativa, che sarà valutata nella riunione del Consiglio Federale del prossimo 23 marzo al pari delle altre: lo slittamento delle giornate, ma occorrerà vedere se ci sarà abbastanza tempo per portarle a termine, il congelamento della classifica e la non assegnazione del titolo.

Da Preziosi a Semplici: chi si oppone ai playout

In proposito, però, si sono già levate alcune voci contrarie. Il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, ha parlato così a La Gazzetta dello Sport dell’ipotesi playout: “Non si possono imporre oggi regole nuove, mai utilizzate, diverse da quelle che conoscevamo in partenza. Non è previsto in alcun modo. E’ sbagliato a livello di principio oltre che nella pratica: chi come noi ha investito molto a gennaio vuol vedere riconosciuti i proprio sforzi sul campo secondo le regole note a tutti”.

Gli ha fatto eco Semplici, ex allenatore della Spal: “Playoff e playout creerebbero situazioni non giuste per molte squadre”.

Serie A e B: la volontà della Lazio e la minaccia del Benevento

E anche in casa Lazio non sono favorevoli ad un assegnazione del titolo tramite un mini-torneo aggiuntivo. Diaconale, portavoce del club, si è espresso in questi termini: “È facile bloccare il campionato, ma credo sia altrettanto giusto capire come passare dalla pausa e alla ripresa senza danneggiare nessuno. Le autorità calcistiche italiane stanno cercando di capire se far slittare gli Europei, così da recuperare le giornate rinviate. La volontà delle squadre è sempre quella di arrivare alla conclusione del campionato”.

In B, poi, la polemica più accesa l’ha aperta il patron del Benevento Vigorito. Che, a prescindere da playoff e playout per la massima serie, ha annunciato: “Nell’ipotesi in cui dovessero negare al Benevento di salire in A (le Streghe sono al comando della classifica con 20 punti di distanza dalla seconda, ndr), io cercherò di capire se tutto viene fatto in nome di un sacrificio generale. Se invece vengono premiate istanze di natura soggettiva per club che hanno maggiore rilevanza nazionale, il Benevento dovrà cercarsi un altro patron”.