Serie A, l'algoritmo per la classifica: come funziona e cos'è

Se la Serie A dovesse fermarsi? Per la classifica “comanderà” un algoritmo

di Veronica Guariso - 1 Giugno 2020

In caso di sospensione del campionato, la FIGC ha proposto un algoritmo per avere una classifica oggettiva: ecco come funziona

Dopo diversi tira e molla, il campionato è finalmente in procinto di riprendere. Nonostante la conferma delle date e del ritorno in campo, il pericolo di una nuova sospensione in itinere della stagione non può definirsi come scongiurato. Sono diversi i problemi che potrebbero causare un altro stop anticipato. “Prevenire è meglio che curare”, come si suol dire, e la FIGC ha già pensato alla soluzione ideale per ottenere una classifica oggettiva in ogni caso. Ha infatti presentato un algoritmo, che posizionerebbe i club seguendo dei criteri specifici, secondo quanto riportato da Repubblica. Ecco come funziona.

Serie A, 3 criteri per stipulare la classifica

L’algoritmo, presentato da Gravina, segue tre criteri principali per stabilire la classifica: il numero di gare giocate, il rendimento in casa e trasferta ed i gol segnati. Verrà quindi calcolata la media dei punti tra le mura amiche e non, che verrà poi applicata ai match non giocati, per creare un fac simile del campionato a 38 giornate ed avere il quadro completo. Le reti segnate serviranno a perfezionare i risultati. Non verrà tenuto conto invece del valore delle avversarie. Inoltre, verrà meno anche la fetta che appartiene alla sorte e all’imprevedibilità, che rende il calcio così piacevole e dai risultati spesso inattesi.

Giovedì la presentazione ufficiale del piano C

La matematica, per quanto precisa, non potrà perciò sopperire a certe mancanze che solo il gioco effettivo può colmare. In ogni caso, se dovesse essere necessario ricorrere a questo algoritmo, lo scudetto non verrebbe assegnato, perchè non si disputerebbero i playoff. Il piano, già oggetto di discussione tra i vari club, verrà presentato ufficialmente giovedì a Serie A, Serie B, Serie C e agli addetti ai lavori, ma resta l’ultima spiaggia da applicare.

Andrea Belotti e Simon Kjaer in Milan-Torino 1-0
Andrea Belotti e Simon Kjaer in Milan-Torino 1-0

0 0 vote
Article Rating

1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Ultrà
Ultrà
1 mese fa

basta pagare…i diritti a Peyote…