Tamponi Lazio, la Procura di Avellino attende i risultati degli esami

Caos tamponi Lazio, non ci sono ancora le controanalisi: “Servono 5 giorni”

di Giulia Abbate - 12 Novembre 2020

Si attende la perizia sui tamponi della Lazio: “Abbiamo solo i codici a barre, bisognerà vedere se il codice corrisponde ad un calciatore”

Continua l’inchiesta sul caso Lazio e sulla questione tamponi che ha di fatto gettato nel caos il mondo biancoceleste. In particolare, continuano le indagini della Procura di Avellino sulla Futura Diagnostica, il laboratorio presso cui sono stati effettuati i tamponi sui giocatori di Inzaghi, che vede indagato il presidente del cda del laboratorio Massimiliano Taccone. E le ipotesi di reato non sono poche: si passa infatti dal falso e frode in pubbliche forniture per arrivare alla pesantissima ipotesi di epidemia colposa. E a fare il punto sulla vicenda è stato proprio il procuratore di Avellino, Vincenzo D’Onofrio: “Per quanto riguarda la Procura di Avellino la notizia non ha fondamento processuale: non ci sono ancora i risultati del lavoro che sta svolgendo il consulente da noi nominato. I risultati si sapranno solo al deposito della relazione del consulente tecnico della Procura

D’Onofrio: “Non abbiamo ancora i nomi”

Si attendono quindi i risultati dei nuovi esami eseguiti dalla dottoressa Maria Landi, consulente tecnico della Procura e dirigente medico del laboratorio di microbiologia e virologia dell’ospedale Moscati di aAvellino. Esiti che dovrebbero arrivare nell’arco di 5 giorni e che coinvolgeranno ben 895 tamponi effettuati dai biancocelesti proprio negli studi della Futura Diagnostica prima di Lazio-Juventus. Occasione nella quale tutti i giocatori alla corte di Inzaghi erano risultati negativi.

E in questo senso, è stato ancora il Procuratore D’Onofrio a specificare che “Non ci sono ancora i nomi, ma solo dei codici a barre. Bisognerà vedere in seguito se il tale codice corrisponde ad un determinato calciatore. Al momento, posso solo dire che i dati diffusi non corrispondono ai dati processuali ancora da acquisire

Caso Lazio, il punto della situazione

Ma quali sono i dubbi reali che stanno guidando la Procura di Avellino? Semplice: la Procura vuole comprendere come può essere possibile che Immobile, Leiva e Srakosha siano risultati positivi ai test effettuati al Campus Biomedico di Roma lo scorso 6 novembre, e contemporaneamente negativi ai test effettuati nello stesso giorno dal laboratorio di Avellino. Una strana congiuntura che vedeva, da un lato, la Lazio sperare che l’Asl potesse prendere in considerazione esclusivamente i test risultati negativi e, dall’altro, proprio l’autorità sanitaria che come ovvio non poteva ignorare i risultati del laboratorio di Roma. Almeno in via precauzionale. Insomma, il materiale su cui fare chiarezza di certo non manca: la Procura attende solo gli esiti dell’analisi effettuata dal proprio consulente. Tra 5 giorni si avranno i primi responsi.

Lazio 2020/2021
Lazio 2020/2021

7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
jerry
jerry
11 giorni fa

Una società stupida e insignificante come i suoi tifosi ma purtroppo finirà tutto in nulla, siamo in Italia.

T
T
12 giorni fa

Secondo me lo 0-3 a tavolino arriva quasi sicuramente. Per Lazio-Gobbi però!

LoviR53
LoviR53
12 giorni fa

campionato riservato ai truffatori!