Sanabria porta subito il vantaggio il Torino, poi la rimonta dell’Atalanta. Lukic su rigore manda le squadre al riposo sul 2-2

Otto gol, quattro su rigore, rimonte e contro rimonte, gesti tecnici, difese che capitolano. E gli abbracci nel finale tra Gasperini e Juric, dopo una sfida ad alta intensità. Il Toro porta via un punto da Bergamo dopo aver assaporato la vittoria, avanti di due gol a poco più di dieci minuti dalla fine. Finisce in parità con le due squadre stremate. 

Atalanta-Torino: il primo tempo

Finalmente si gioca Atalanta-Torino. Dopo il rinvio dello scorso 6 gennaio a causa dei tanti casi di Covid in casa granata, i tanti ricorsi dei nerazzurri che chiedevano il 3-0 a tavolino, è il giorno del recupero della 20a giornata. Rispetto alla formazione che sabato era scesa in campo contro lo Spezia, Juric fa solo due cambi: Aina al posto di Vojvoda, Praet anziché Seck. Confermato dunque Milinkovic-Savic tra i pali, così come Sanabria in attacco, nonostante in panchina sia presente anche Belotti, recuperato dall’infortunio così come Pobega. Il Toro parte subito forte e al 4′ passa già in vantaggio: Praet si invola sulla fascia destra e serve poi al centro un pallone che Sanabria, bravo nel tagliare davanti a Scalvini, deve solo spingere in rete. L’Atalanta però è viva e la risposta è immediata: Zappacosta va via a Singo, entra in area e viene sgambettato da Rodriguez. Calcio di rigore per l’Atalanta al 16′ che Muriel trasformi, nonostante Milinkovic-Savic avesse toccato con il piede il pallone. L’Atalanta prende coraggio e segna il 2-1 con Hateboer ma l’arbitro annulla per la posizione di fuorigioco dell’olandese, tre minuti più tardi (al 23′) il 2-1 valido lo segna De Roon dagli sviluppi di un calcio d’angolo. Per il Torino sembra andare tutto storto, anche perché al 30′ Pjaca è costretto a lasciare il campo a causa di un problema al ginocchio e al suo posto entra Brekalo, invece la squadra granata si scuote e al 36′ Sanabria si procura un rigore (fallo di Freuler) che Lukic trasforma: è il gol del 2-2, risultato con cui si chiude un bel primo tempo giocato a viso aperto da entrambe le squadre.

Atalanta-Torino, la ripresa: altri quattro gol

Si riparte con un cambio per l’Atalanta: fuori Djimsiti, in campo Toloi. Spinge la squadra di Gasperini nei primissimi minuti di gara. Di nuovo uno schema da angolo al 4’, con il tiro alto di De Roon. Al 5’ qualche brivido per uno scontro tra Musso e Zima, che era andato sul pallone per provare a colpirlo. Cambia Juric al 13’: dentro Pobega, fuori Ricci. E proprio il centrocampista di proprietà del Milan, quattro minuti dopo, si procura il terzo rigore della partita, il secondo per i granata. Va di nuovo Lukic di fronte a Musso e non sbaglia: il Toro si porta sul 3-2. Al 22’ quello che sembra il colpo del ko: l’autogol di Freuler, che manda in porta un cross di Sanabria, ben imbeccato da Praet, vale il 4-2 granata. Gasperini, a questo punto, manda in campo Pasalic. Ed è proprio lui a riaprirla ancora una volta: Muriel anticipa Bremer sulla trequarti e lo serve, il croato batte Milinkovic-Savic per il tris atalantino. Al 35’ grande chiusura di Bremer su Muriel: provvidenziale il brasiliano, che stavolta non si fa sorprendere dal colombiano. Sull’angolo successivo la Dea chiede un fallo di mano in area ma Abisso fa proseguire prima di fermare il gioco, ad azione finita, per un check. Il colloquio con la sala Var lo porta ad andare a rivedere l’azione e ad assegnare il quarto calcio di rigore della serata. Il braccio di Zima largo porta così Muriel sul dischetto: angolatissimo il rigore dell’attaccante, che fa 4-4. 

Marko Pjaca e Antonio Sanabria esultano
Marko Pjaca e Antonio Sanabria esultano
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 27-04-2022


11 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mas63simo
mas63simo
18 giorni fa

E chi s’illude ….stiamo parlando del Toro non c’è assolutamente questo pericolo.🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️

mauri72vg
mauri72vg
18 giorni fa

Al minuto 76 Sanabria non chiude un triangolo facile che avrebbe mandato in porta Aina….30 secondi dopo Bremer sbaglia un appoggio altrettanto facile che avrebbe aperto un’autostrada,mi sembra,a Lukic…un minuto dopo abbiamo preso il 3 a 4 con Pasalic e Muriel che triangolano in mezzo al campo senza nessun contrasto… Leggi il resto »

Casao92
Casao92
18 giorni fa
Reply to  mauri72vg

Tra poco finisce il campionato.

mauri72vg
mauri72vg
18 giorni fa
Reply to  Casao92

Appunto…ormai su questo ci mettiamo l’anima in pace sapendo che potevamo essere tranquillamente in lotta con Atalanta e Fiorentina ma il prossimo anno questa situazione deve essere assolutamente risolta

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
18 giorni fa
Reply to  mauri72vg

E se no, quello che viene. Quanta fretta.

(Ta)Vecchio Cuore Granata (ex rifiuto)
(Ta)Vecchio Cuore Granata (ex rifiuto)
18 giorni fa

La Dea in casa aveva perso anche contro il dopolavoro ferroviario bergamasco. Immagino Cairo sia contento delle nostre puntuali defaillances nei finali di gara (se si eccettua il costo dei pannoloni); con tutti i punti che abbiamo regalato saremmo pienamente in corsa per l’Europa, il che l’avrebbe costretto ad aprire… Leggi il resto »

Atalanta-Torino 4-4: il tabellino

Gritti: “Sul primo gol del Toro c’era un fallo. Anche il rigore è molto, molto, tirato”