Crotone-Torino 2-2: voti e tabellino

442
diretta live serie a 2017 2018 crotone torino cronaca prepartita pagelle commenti

Crotone-Torino, Serie A 2017-2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Dopo la pausa per il campionato, si ricomincia a giocare. Va di scena in questo week end l’ottava giornata della Serie A, stagione 2017/2018, e per il Toro si prospetta una sfida densa di insidie: alle 15.00 si giocherà infatti Crotone-Torino, che la squadra di Mihajlovic proprio non può sottovalutare, nell’ottica di diventare davvero un collettivo da Europa. Oggi, contro i pitagorici di Nicola, bisogna vincere, per restare agganciati nelle zone nobili della classifica. Ecco la diretta live dell’incontro allo “Scida”.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE DI CROTONE-TORINO

Crotone-Torino: diretta live

Finisce male ma poteva finire peggio. Al 92′ il Toro riesce ad evitare una clamorosa sconfitta grazie ad un colpo di testa di De Silvestri che batte Cordaz e realizza il definitivo 2-2. Il Torino era partito bene nel secondo tempo, creando molte occasioni e trovando il pareggio con un bel gol di Iago Falque all’8′. Al 19′ però il Crotone si riportato a sorpresa in vantaggio con Martella, il Toro prova a spingere, Mihajlovic manda in campo Boyé al posto di Rincon e in uno degli ultimi assalti, da azione d’angolo, il Toro trova il pareggio con De Silvestri da azione d’angolo. Al 94′ i granata avrebbero anche la possibilità di colpire in contropiede ma Falque non riesce a innescare Ljajic.

SINTESI E COMMENTO PRIMO TEMPO

50′ Finisce la partita: Crotone-Torino 2-2

49′ Incredibile azione di contropiede sbagliata dal Torino

48′ SOSTITUZIONE nel Crotone. Entra Budimir al posto di Simy

48′ Crotone pericoloso con Nalini: Sirigu è bravo a mettere in angolo

47′ Da angolo, colpo di testa vincente di De Silvestri

47′ GOOOOOOOOLLLLLLLL DEL TORO!!!!!! DE SILVESTRI!!!!!!

47′ Cross di Falque, Martella anticipa Sadiq e mette in angolo

45′ Quattro minuti di recupero

45′ Brutta conclusione di Niang, Cordaz blocca senza problemi

43′ Toro pericoloso: da angolo, colpo di testa di N’Koulou, palla alta

42′ Il Toro ora attacca in massa, ma fatica ad andare al tiro

39′ Ci prova ora Mandragora per il Crotone, palla alta

38′ Boyé prova a mettere il pallone in mezzo all’area, Ajeti allontana

36′ SOSTITUZIONE nel Crotone: entra Faraoni al posto di Rohden

36′ SOSTITUZIONE nel Toro: esce Rincon, entra Boyé

33′ Molinaro cerca l’uno-due con Sadiq al limite ma il nigeriano controlla male e la palla arriva a Cordaz

32′ Si è ripreso a giocare, Moretti è regolarmente in campo

30′ Gioco ora fermo perché Moretti è a terra dolorante

28′ Poco più di un quarto d’ora alla fine e Mihajlovic non ha ancora effettuato ancora nessun cambio

25′ Dopo il gol di Martella il Torino sta faticando a tornare ad attaccare con la stessa intensità de primi diciannove minuti del secondo tempo

22′ Il Toro prova a reagire ma il Crotone ora si chiude bene in difesa

19′ Doccia fredda per il Torino: alla prima azione nella ripresa il Crotone ritorna in vantaggio con Martella che sfrutta al meglio l’assist di Simy

19′ GOL del Crotone: ha segnato Martella

16′ In questo secondo tempo è tutto un altro Toro. La squadra di Mihajlovic è padrona del campo e sta mettendo alle corde gli avversari

13′ Toro ancora pericoloso: schema su punizione del Torino, Ljajic imbecca Niang in area ma Cordaz è bravissimo a repingere

9′ SOSTITUZIONE nel Crotone. Nalini entra al posto di Trotta

8′ Conclusione perfetta di sinistro dal limite di Iago Falque che batte Cordaz: 1-1

8′ GOOOOOOOOLLLLLL DEL TORO!!!! IAGO FALQUE!!!!!

8′ OCCASIONISSIMA per il Toro: punizione di Ljajic da posizione defilata, Cordaz salva sulla linea, poi gran mischia in area ma nessuno riesce a spingere il pallone in rete

7′ AMMONITO Ajeti per un fallo su Sadiq

3′ Toro vicino al gol: da angolo, girata di Moretti bloccata a terra da Cordaz

2′ Dall’angolo, colpo di testa di De Silvestri fuori di poco

1′ Toro pericoloso dopo appena 20 secondi: Ljajic serve Falque che va alla conclusione, tiro deviato in angolo da un difensore

1′ Inizia il secondo tempo. Batte il Crotone il calcio d’inizio

SECONDO TEMPO

Per la prima senza Belotti, Mihajlovic sceglie il giovane classe ’97 Sadiq, mentre dietro si affida ancora una volta Molinaro, confermato nonostante la grossa ingenuità col Verona e la migliore impressione data da Ansaldi, che parte dalla panchina. Un inizio arrembante da parte del Torino, ma è solo un’illuione dei primi due minuti: sale in cattedra il Crotone e il gol di Rohden al 25′ certifica la supremazia della squadra di Nicola. Progressione del centrocampista che beffa De Silvestri e mira al palo più lontano battendo Sirigu. Il Toro subisce il colpo e cerca la reazione, il Crotone amministra. Nel quarto d’ora finale, però, è la squadra di Mihajlovic ad alzare il baricentro e mettere paura alla retroguadia. Un tiro di Rincon da fuori trova pronto Cordaz, mentre poco prima del duplice fischio è Niang ad impegnare il portiere rossoblù.

SINTESI E COMMENTO PRIMO TEMPO

45′ Finisce il primo tempo. Crotone in vantaggio per 1-0

44′ Ancora Toro pericoloso: Niangi ci prova da posizione defilata, Crodaz respinge

41′ Conclusione dalla distanza di Ljajic, palla sul fondo

38′ Cross di Molinaro, Martella allontana di testa, la palla arriva a Falque che va alla conclusione ma non trova la porta

35′ Toro vicino al pari: botta di Rincon dal limite, Cordaz in tuffo riesce a deviare in angolo

31′ Torino pericoloso: Sadiq in area attarda il tiro, perde l’attimo buono e Ceccherini lo chiude

30′ Azione insistita del Torino che termina con una conclusione di Niang dal limite che viene parata senza problemi da Cordaz

26′ Risponde il Toro con una conclusione di Ljajic che termina sul fondo

25′ Trotta imbecca Rohden sulla sinistra, lo svedese punta De Silvestri lo supera con un perfetto diagonale batte Sirigu

25′ GOL del Crotone. Ha segnato Rohden

20′ Da qualche minuto è il Toro che è tornato a fare la partita e a portarsi in avanti

17′ Sadiq prova a saltare Ajeti ma si allunga troppo il pallone portandolo sul fondo

14′ Di nuovo Crotone in avanti: Rohden va al tiro dalla distanza, palla altissima

12′ Risponde ora il Toro ma Falque viene anticipato in area da Ajeti

10′ Ci prova ora Martella dalla distanza, pallone calciato male che si perde largamente sul fondo

9′ Crotone pericoloso da azione d’angolo: nell’area granata si sviluppa una mischia ma la difesa del Toro riesce ad allontanare

6′ Buon momento del Crotone che da qualche minuto si è portato con insistenza nella metà campo del Torino

3′ Simy segna ma il gioco era già fermo per un fallo dello stesso attaccante su N’Koulou

2′ Bella azione di Niang sulla sinistra: cross al centro, girata di Falque murata da un difensore avversario

1′ Dopo tredici secondi dal calcio d’inizio Sadiq vene fermato in area, se avesse superato il difensore sarebbe stato solo davanti al portiere

1′ Inizia la partita. Calcio d’inizio battuto dal Torino

PRIMO TEMPO

Crotone-Torino 2-2: il tabellino

Marcatori: pt 25′ Rohden, st 8′ Falque (T), 19′ Martella (C), 47′ De Silvestri (T)

Ammoniti: st 7′ Ajeti (C)

Crotone (4-4-2): Cordaz 6; Sampirisi 6, Ceccherini 6.5, Ajeti 6.5, Martella 7; Rohden 7, Mandragora 5.5, Barberis 6, Stoian 6 (st 36′ Faraoni sv); Trotta 5 (st 9′ Nalini 6.5), Simy 6.5 (st 48′ Budimir sv). A disposizione: Latella, Viscovo, Romero, Izco, Budimir, Pavlovic, Simic, Cabrera, Crociata. Allenatore: Nicola 6.5.

Torino (4-2-3-1): Sirigu 6; De Silvestri 6.5, N’Koulou 6, Moretti 5.5, Molinaro 5; Rincon 6.5 (st 36′ Boyé sv), Baselli 6; Falque 7, Ljajic 6, Niang 5.5; Sadiq 5.5. A disposizione: Milinkovic-Savic, Ichazo, Bonifazi, Valdifiori, Burdisso, Ansaldi, Gustafson, De Luca, Edera, Berenguer. Allenatore: Mihajlovic 5.

Arbitro: Valeri di Roma

Crotone-Torino: probabili formazioni e prepartita

Si torna finalmente a parlare di calcio giocato, dopo la domenica di pausa dal campionato. Il Torino vuole riscattarsi: il derby e la partita contro il Verona non sono state sicuramente all’altezza delle aspettative, ma affrontare il Crotone quest’oggi allo “Scida” non sarà sicuramente un’operazione facile. Tante sono le insidie che attendono la squadra, e non soltanto per l’avversario. Mihajlovic non potrà infatti disporre di alcuni dei suoi migliori elementi: Lyanco in difesa, per esempio, ma soprattutto Belotti in attacco. Una partita dura, quindi, con diverse incognite. L’allenatore andrà comunque avanti per la sua strada, decidendo di schierare il 4-2-3-1 che si opporrà al 4-4-2 di Davide Nicola. E se per i calabresi dovrebbe giocare Mandragora nonostante gli acciacchi, tra i piemontesi invece scatterà oggi l’ora di Sadiq, chiamato a sostituire il numero 9. Un arduo compito, per il giovane giocatore che però a Mihajlovic è piaciuto molto in allenamento.

Si attende ancora l’arrivo delle squadre all’Ezio Scida. I pullman arriveranno fra poco più di mezz’ora, e intorno alle 14.15 scatterà, come sempre, il riscaldamento pregara.
Dopo l’arrivo delle squadre allo Scida e la ricognizione, ora Torino e Crotone sono sul terreno di gioco per il consueto riscaldamento.

Crotone-Torino: diretta live

Diretta live di Crotone-Torino a partire dalle 15.00

Crotone-Torino: i precedenti del match

Non è certamente secolare la storia che incrocia i destini calcistici di Crotone e Torino. Anzi. Poche sono infatti le sfide tra calabresi e piemontesi, che in totale si sono sfidati 15 volte, a partire dall’ormai lontano campionato 200/2001, quando il Toro dei miracoli di Camolese riuscì a centrare la promozione dopo un inizio particolarmente complicato. In quella stagione, il Toro si impose sia al “Delle Alpi”, sia allo “Scida”, per 1-0. E fuori dalle mura amiche fu quella l’unica vittoria fino alla scorsa stagione. In questa occasione, la prima nel campionato di Serie A tra le due squadre, a permettere ai granata di vincere fu una doppietta di Belotti arrivata negli ultimi dieci minuti: due gol importantissimi, che rilanciavano il Toro dopo qualche problema nelle gare precedenti. In generale, però, Crotone-Torino non ha mai regalato particolari emozioni. Anzi, qualche volta delle cocenti delusioni. Come quella nel campionato 2009/2010, con i peones allenati da Colantuono. La rivoluzione petrachiana, ai tempi, era già avvenuta, e il Toro provava a risollevarsi da una prima parte stagionale altamente problematica: proprio il Crotone costò all’andata l’esonero del tecnico romano, sotituito per poche partite da Beretta. Nel ritorno, dopo soltanto 60 secondi segnò, per la squadra allora guidata da Franco Lerda, un certo Gabionetta. Il brasiliano fu il primo di una lunghissima serie di telenovele mercatare che hanno riguardato il Toro negli ultimi anni. E, purtroppo, fu anche un flop. Non in quella partita: il suo gol condannò il Toro alla sconfitta, che non influì però nel raggiungimento dei playoff. Forse, con tre punti in più, la squadra avrebbe però avuto un altro calendario negli spareggi. Ma staremmo parlando di un’altra storia.

Crotone-Torino: l’arbitro del match

Il ritorno di Valeri non è una buona notizia per il Torino: l’arbitro di Roma, lo scorso maggio, ha diretto il derby della Mole dello Stadium con risultati disastrosi a dir poco. Una direzione che aveva portato al rosso ad Acquah, contestatissimo, e all’allontanamento di Mihajlovic dal campo per proteste. Errore, quello sul centrocampista, che il tecnico serbo aveva definito “ingiustificabile”. Cinque mesi dopo le strade del direttore di gara e del Toro si incroceranno di nuovo allo Scida di Crotone. In occasione del derby Valeri era tornato a dirigere i granata dopo due anni di assenza. La precedente risaliva infatti al 24 maggio 2015, quando il Milan vinse a San Siro sul Toro di Ventura 3-0: in quel caso nessun errore grossolano, in quella che fu la seconda gara arbitrata nelle stagione 2014-2015, dopo Torino-Fiorentina 1-1 (Quagliarella e Babacar). Andando a ritroso si ritrovano altri pareggi: nel 2013-2014 lo 0-0 interno contro la Fiorentina e il 3-3 in Toscana contro il Livorno. In quel caso salvò tutti Cerci, con il rigore trasformato nel finale. Valeri diresse il Torino anche contro il Napoli, nella prima stagione di Ventura nella massima serie. Si tratta dell’1-1 con pari in extremis di Sansone in pieno recupero. In quella stessa stagione il Torino incrociò l’arbitro contro il Chievo, nell’1-1 tra granata e gialloblù. La stagione precedente Valeri aveva arbitrato la sfida di Coppa Italia sul campo del Siena (1-0 per i bianconeri), mentre il primo precedente assoluto risale al 2009-2010, quando il Toro di Colantuono pareggiò 1-1 contro il Cesena. Il bilancio totale è di sei pareggi e tre sconfitte.

Crotone-Torino: formazioni ufficiali

Crotone (4-4-2): Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Ajeti, Martella; Rohden, Mandragora, Barberis, Stoian; Trotta, Simy. A disposizione: Latella, Viscovo, Romero, Nalini, Izco, Budimir, Pavlovic, Simic, Faraoni, Cabrera, Crociata. Allenatore: Nicola.

Torino (4-2-3-1): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Moretti, Molinaro; Rincon, Baselli; Falque, Ljajic, Niang; Sadiq. A disposizione: Milinkovic-Savic, Ichazo, Bonifazi, Valdifiori, Burdisso, Ansaldi, Gustafson, De Luca, Edera, Berenguer, Boyé. Allenatore: Mihajlovic.

Crotone-Torino Streaming: dove vederla

Crotone-Torino sarà trasmessa a partire dalle ore 15.00 in diretta satellitare su Sky Supercalcio HD, Sky Calcio 1, canale 251 e in streaming su SkyGo.

  Iscriviti  
più nuovi più vecchi
Notificami
thethaiman
Utente
thethaiman

Quanti punti in più dell’anno scorso servono, più o meno, per andare in EL?
Nel frattempo però ne abbiamo già uno in meno rispetto all’anno scorso.

thethaiman
Utente
thethaiman

Costacurta a Miha “Hai detto che ti preoccupa la fase offensiva ma di fatto il Toro, bene o male, crea occasioni. Ma la fase difensiva non ti preoccupa?”

maraton
Utente
maraton

toro72, c’e riuscito invece, ma non parlo di 4 tifosi che si insultano sui forum, ha distrutto una tifoseria per fare indisturbato quello che vuole.