Crotone-Torino 2-2: voti e tabellino

451
diretta live serie a 2017 2018 crotone torino cronaca prepartita pagelle commenti

Crotone-Torino, Serie A 2017-2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Dopo la pausa per il campionato, si ricomincia a giocare. Va di scena in questo week end l’ottava giornata della Serie A, stagione 2017/2018, e per il Toro si prospetta una sfida densa di insidie: alle 15.00 si giocherà infatti Crotone-Torino, che la squadra di Mihajlovic proprio non può sottovalutare, nell’ottica di diventare davvero un collettivo da Europa. Oggi, contro i pitagorici di Nicola, bisogna vincere, per restare agganciati nelle zone nobili della classifica. Ecco la diretta live dell’incontro allo “Scida”.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE DI CROTONE-TORINO

Crotone-Torino: diretta live

Finisce male ma poteva finire peggio. Al 92′ il Toro riesce ad evitare una clamorosa sconfitta grazie ad un colpo di testa di De Silvestri che batte Cordaz e realizza il definitivo 2-2. Il Torino era partito bene nel secondo tempo, creando molte occasioni e trovando il pareggio con un bel gol di Iago Falque all’8′. Al 19′ però il Crotone si riportato a sorpresa in vantaggio con Martella, il Toro prova a spingere, Mihajlovic manda in campo Boyé al posto di Rincon e in uno degli ultimi assalti, da azione d’angolo, il Toro trova il pareggio con De Silvestri da azione d’angolo. Al 94′ i granata avrebbero anche la possibilità di colpire in contropiede ma Falque non riesce a innescare Ljajic.

SINTESI E COMMENTO PRIMO TEMPO

50′ Finisce la partita: Crotone-Torino 2-2

49′ Incredibile azione di contropiede sbagliata dal Torino

48′ SOSTITUZIONE nel Crotone. Entra Budimir al posto di Simy

48′ Crotone pericoloso con Nalini: Sirigu è bravo a mettere in angolo

47′ Da angolo, colpo di testa vincente di De Silvestri

47′ GOOOOOOOOLLLLLLLL DEL TORO!!!!!! DE SILVESTRI!!!!!!

47′ Cross di Falque, Martella anticipa Sadiq e mette in angolo

45′ Quattro minuti di recupero

45′ Brutta conclusione di Niang, Cordaz blocca senza problemi

43′ Toro pericoloso: da angolo, colpo di testa di N’Koulou, palla alta

42′ Il Toro ora attacca in massa, ma fatica ad andare al tiro

39′ Ci prova ora Mandragora per il Crotone, palla alta

38′ Boyé prova a mettere il pallone in mezzo all’area, Ajeti allontana

36′ SOSTITUZIONE nel Crotone: entra Faraoni al posto di Rohden

36′ SOSTITUZIONE nel Toro: esce Rincon, entra Boyé

33′ Molinaro cerca l’uno-due con Sadiq al limite ma il nigeriano controlla male e la palla arriva a Cordaz

32′ Si è ripreso a giocare, Moretti è regolarmente in campo

30′ Gioco ora fermo perché Moretti è a terra dolorante

28′ Poco più di un quarto d’ora alla fine e Mihajlovic non ha ancora effettuato ancora nessun cambio

25′ Dopo il gol di Martella il Torino sta faticando a tornare ad attaccare con la stessa intensità de primi diciannove minuti del secondo tempo

22′ Il Toro prova a reagire ma il Crotone ora si chiude bene in difesa

19′ Doccia fredda per il Torino: alla prima azione nella ripresa il Crotone ritorna in vantaggio con Martella che sfrutta al meglio l’assist di Simy

19′ GOL del Crotone: ha segnato Martella

16′ In questo secondo tempo è tutto un altro Toro. La squadra di Mihajlovic è padrona del campo e sta mettendo alle corde gli avversari

13′ Toro ancora pericoloso: schema su punizione del Torino, Ljajic imbecca Niang in area ma Cordaz è bravissimo a repingere

9′ SOSTITUZIONE nel Crotone. Nalini entra al posto di Trotta

8′ Conclusione perfetta di sinistro dal limite di Iago Falque che batte Cordaz: 1-1

8′ GOOOOOOOOLLLLLL DEL TORO!!!! IAGO FALQUE!!!!!

8′ OCCASIONISSIMA per il Toro: punizione di Ljajic da posizione defilata, Cordaz salva sulla linea, poi gran mischia in area ma nessuno riesce a spingere il pallone in rete

7′ AMMONITO Ajeti per un fallo su Sadiq

3′ Toro vicino al gol: da angolo, girata di Moretti bloccata a terra da Cordaz

2′ Dall’angolo, colpo di testa di De Silvestri fuori di poco

1′ Toro pericoloso dopo appena 20 secondi: Ljajic serve Falque che va alla conclusione, tiro deviato in angolo da un difensore

1′ Inizia il secondo tempo. Batte il Crotone il calcio d’inizio

SECONDO TEMPO

Per la prima senza Belotti, Mihajlovic sceglie il giovane classe ’97 Sadiq, mentre dietro si affida ancora una volta Molinaro, confermato nonostante la grossa ingenuità col Verona e la migliore impressione data da Ansaldi, che parte dalla panchina. Un inizio arrembante da parte del Torino, ma è solo un’illuione dei primi due minuti: sale in cattedra il Crotone e il gol di Rohden al 25′ certifica la supremazia della squadra di Nicola. Progressione del centrocampista che beffa De Silvestri e mira al palo più lontano battendo Sirigu. Il Toro subisce il colpo e cerca la reazione, il Crotone amministra. Nel quarto d’ora finale, però, è la squadra di Mihajlovic ad alzare il baricentro e mettere paura alla retroguadia. Un tiro di Rincon da fuori trova pronto Cordaz, mentre poco prima del duplice fischio è Niang ad impegnare il portiere rossoblù.

SINTESI E COMMENTO PRIMO TEMPO

45′ Finisce il primo tempo. Crotone in vantaggio per 1-0

44′ Ancora Toro pericoloso: Niangi ci prova da posizione defilata, Crodaz respinge

41′ Conclusione dalla distanza di Ljajic, palla sul fondo

38′ Cross di Molinaro, Martella allontana di testa, la palla arriva a Falque che va alla conclusione ma non trova la porta

35′ Toro vicino al pari: botta di Rincon dal limite, Cordaz in tuffo riesce a deviare in angolo

31′ Torino pericoloso: Sadiq in area attarda il tiro, perde l’attimo buono e Ceccherini lo chiude

30′ Azione insistita del Torino che termina con una conclusione di Niang dal limite che viene parata senza problemi da Cordaz

26′ Risponde il Toro con una conclusione di Ljajic che termina sul fondo

25′ Trotta imbecca Rohden sulla sinistra, lo svedese punta De Silvestri lo supera con un perfetto diagonale batte Sirigu

25′ GOL del Crotone. Ha segnato Rohden

20′ Da qualche minuto è il Toro che è tornato a fare la partita e a portarsi in avanti

17′ Sadiq prova a saltare Ajeti ma si allunga troppo il pallone portandolo sul fondo

14′ Di nuovo Crotone in avanti: Rohden va al tiro dalla distanza, palla altissima

12′ Risponde ora il Toro ma Falque viene anticipato in area da Ajeti

10′ Ci prova ora Martella dalla distanza, pallone calciato male che si perde largamente sul fondo

9′ Crotone pericoloso da azione d’angolo: nell’area granata si sviluppa una mischia ma la difesa del Toro riesce ad allontanare

6′ Buon momento del Crotone che da qualche minuto si è portato con insistenza nella metà campo del Torino

3′ Simy segna ma il gioco era già fermo per un fallo dello stesso attaccante su N’Koulou

2′ Bella azione di Niang sulla sinistra: cross al centro, girata di Falque murata da un difensore avversario

1′ Dopo tredici secondi dal calcio d’inizio Sadiq vene fermato in area, se avesse superato il difensore sarebbe stato solo davanti al portiere

1′ Inizia la partita. Calcio d’inizio battuto dal Torino

PRIMO TEMPO

Crotone-Torino 2-2: il tabellino

Marcatori: pt 25′ Rohden, st 8′ Falque (T), 19′ Martella (C), 47′ De Silvestri (T)

Ammoniti: st 7′ Ajeti (C)

Crotone (4-4-2): Cordaz 6; Sampirisi 6, Ceccherini 6.5, Ajeti 6.5, Martella 7; Rohden 7, Mandragora 5.5, Barberis 6, Stoian 6 (st 36′ Faraoni sv); Trotta 5 (st 9′ Nalini 6.5), Simy 6.5 (st 48′ Budimir sv). A disposizione: Latella, Viscovo, Romero, Izco, Budimir, Pavlovic, Simic, Cabrera, Crociata. Allenatore: Nicola 6.5.

Torino (4-2-3-1): Sirigu 6; De Silvestri 6.5, N’Koulou 6, Moretti 5.5, Molinaro 5; Rincon 6.5 (st 36′ Boyé sv), Baselli 6; Falque 7, Ljajic 6, Niang 5.5; Sadiq 5.5. A disposizione: Milinkovic-Savic, Ichazo, Bonifazi, Valdifiori, Burdisso, Ansaldi, Gustafson, De Luca, Edera, Berenguer. Allenatore: Mihajlovic 5.

Arbitro: Valeri di Roma

Crotone-Torino: probabili formazioni e prepartita

Si torna finalmente a parlare di calcio giocato, dopo la domenica di pausa dal campionato. Il Torino vuole riscattarsi: il derby e la partita contro il Verona non sono state sicuramente all’altezza delle aspettative, ma affrontare il Crotone quest’oggi allo “Scida” non sarà sicuramente un’operazione facile. Tante sono le insidie che attendono la squadra, e non soltanto per l’avversario. Mihajlovic non potrà infatti disporre di alcuni dei suoi migliori elementi: Lyanco in difesa, per esempio, ma soprattutto Belotti in attacco. Una partita dura, quindi, con diverse incognite. L’allenatore andrà comunque avanti per la sua strada, decidendo di schierare il 4-2-3-1 che si opporrà al 4-4-2 di Davide Nicola. E se per i calabresi dovrebbe giocare Mandragora nonostante gli acciacchi, tra i piemontesi invece scatterà oggi l’ora di Sadiq, chiamato a sostituire il numero 9. Un arduo compito, per il giovane giocatore che però a Mihajlovic è piaciuto molto in allenamento.

Si attende ancora l’arrivo delle squadre all’Ezio Scida. I pullman arriveranno fra poco più di mezz’ora, e intorno alle 14.15 scatterà, come sempre, il riscaldamento pregara.
Dopo l’arrivo delle squadre allo Scida e la ricognizione, ora Torino e Crotone sono sul terreno di gioco per il consueto riscaldamento.

Crotone-Torino: diretta live

Diretta live di Crotone-Torino a partire dalle 15.00

Crotone-Torino: i precedenti del match

Non è certamente secolare la storia che incrocia i destini calcistici di Crotone e Torino. Anzi. Poche sono infatti le sfide tra calabresi e piemontesi, che in totale si sono sfidati 15 volte, a partire dall’ormai lontano campionato 200/2001, quando il Toro dei miracoli di Camolese riuscì a centrare la promozione dopo un inizio particolarmente complicato. In quella stagione, il Toro si impose sia al “Delle Alpi”, sia allo “Scida”, per 1-0. E fuori dalle mura amiche fu quella l’unica vittoria fino alla scorsa stagione. In questa occasione, la prima nel campionato di Serie A tra le due squadre, a permettere ai granata di vincere fu una doppietta di Belotti arrivata negli ultimi dieci minuti: due gol importantissimi, che rilanciavano il Toro dopo qualche problema nelle gare precedenti. In generale, però, Crotone-Torino non ha mai regalato particolari emozioni. Anzi, qualche volta delle cocenti delusioni. Come quella nel campionato 2009/2010, con i peones allenati da Colantuono. La rivoluzione petrachiana, ai tempi, era già avvenuta, e il Toro provava a risollevarsi da una prima parte stagionale altamente problematica: proprio il Crotone costò all’andata l’esonero del tecnico romano, sotituito per poche partite da Beretta. Nel ritorno, dopo soltanto 60 secondi segnò, per la squadra allora guidata da Franco Lerda, un certo Gabionetta. Il brasiliano fu il primo di una lunghissima serie di telenovele mercatare che hanno riguardato il Toro negli ultimi anni. E, purtroppo, fu anche un flop. Non in quella partita: il suo gol condannò il Toro alla sconfitta, che non influì però nel raggiungimento dei playoff. Forse, con tre punti in più, la squadra avrebbe però avuto un altro calendario negli spareggi. Ma staremmo parlando di un’altra storia.

Crotone-Torino: l’arbitro del match

Il ritorno di Valeri non è una buona notizia per il Torino: l’arbitro di Roma, lo scorso maggio, ha diretto il derby della Mole dello Stadium con risultati disastrosi a dir poco. Una direzione che aveva portato al rosso ad Acquah, contestatissimo, e all’allontanamento di Mihajlovic dal campo per proteste. Errore, quello sul centrocampista, che il tecnico serbo aveva definito “ingiustificabile”. Cinque mesi dopo le strade del direttore di gara e del Toro si incroceranno di nuovo allo Scida di Crotone. In occasione del derby Valeri era tornato a dirigere i granata dopo due anni di assenza. La precedente risaliva infatti al 24 maggio 2015, quando il Milan vinse a San Siro sul Toro di Ventura 3-0: in quel caso nessun errore grossolano, in quella che fu la seconda gara arbitrata nelle stagione 2014-2015, dopo Torino-Fiorentina 1-1 (Quagliarella e Babacar). Andando a ritroso si ritrovano altri pareggi: nel 2013-2014 lo 0-0 interno contro la Fiorentina e il 3-3 in Toscana contro il Livorno. In quel caso salvò tutti Cerci, con il rigore trasformato nel finale. Valeri diresse il Torino anche contro il Napoli, nella prima stagione di Ventura nella massima serie. Si tratta dell’1-1 con pari in extremis di Sansone in pieno recupero. In quella stessa stagione il Torino incrociò l’arbitro contro il Chievo, nell’1-1 tra granata e gialloblù. La stagione precedente Valeri aveva arbitrato la sfida di Coppa Italia sul campo del Siena (1-0 per i bianconeri), mentre il primo precedente assoluto risale al 2009-2010, quando il Toro di Colantuono pareggiò 1-1 contro il Cesena. Il bilancio totale è di sei pareggi e tre sconfitte.

Crotone-Torino: formazioni ufficiali

Crotone (4-4-2): Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Ajeti, Martella; Rohden, Mandragora, Barberis, Stoian; Trotta, Simy. A disposizione: Latella, Viscovo, Romero, Nalini, Izco, Budimir, Pavlovic, Simic, Faraoni, Cabrera, Crociata. Allenatore: Nicola.

Torino (4-2-3-1): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Moretti, Molinaro; Rincon, Baselli; Falque, Ljajic, Niang; Sadiq. A disposizione: Milinkovic-Savic, Ichazo, Bonifazi, Valdifiori, Burdisso, Ansaldi, Gustafson, De Luca, Edera, Berenguer, Boyé. Allenatore: Mihajlovic.

Crotone-Torino Streaming: dove vederla

Crotone-Torino sarà trasmessa a partire dalle ore 15.00 in diretta satellitare su Sky Supercalcio HD, Sky Calcio 1, canale 251 e in streaming su SkyGo.

451 Commenti

  1. E a quanti, come me, auspicano un cambio in panca fin da 2 settimane fa ( quando poi i detrattori di Miha si son guardati bene dal fare altrettanto per paura che il loro capo dovesse pagare 2 stipendi, poverino…) ricordo che da 12 anni non abbiamo mai avuto un Guidolin, uno Spalletti, un Ranieri o Donadoni ma sempre allenatori che non erano emergenti o affermati.
    Non è, ovviamente, un caso, altrimenti il capro espiatorio da offrire ai dipendenti e ai tifosi non ce l’hai….

  2. ragazzi con l’attuale roster infortuni e allenatore e soprattutto continuando a giocare cosi’ l’obbiettivo dell’ Europa L. è già fallito. Per cambiare rotta bisognerebbe intervenire a gennaio “COME MINIMO”con coach nuovo un centrocampista forte fisicamente e tecnicamente, altrimenti continueremo a navigare a vista o per dirla alla Petrachi “A FARI SPENTI” !!!!!!!!!!

  3. Riprendo volentieri anch’io il post di Lovi caro AndrePinga visto che se possiamo parlare allo stesso modo dell’allenatore la rosa attuale è stata smontata, proprio da allora , dal proprietario del Toro che si è tenuto in saccoccia meglio di 40 mln.
    Ovviamente meglio gettare ESCLUSIVAMENTE le colpe sul mister e difendere Cairo.
    Ma anche questa è una SOLARE differenza tra riprendere quel post di allora e usarlo oggi.
    Purtroppo le ultime 3 di campionato, specie le ultime 2, hanno dato la cifra vera di Miha alle prese con problemi di uomini e loro utilizzo in moduli e tattiche, oltrechè di tenuta psicologica e di carattere della squadra.
    al netto delle lacune che i soliti spalamerda, di cui orgogliosamente mi definisco partecipe, avevano evidenziato già da agosto, e le responsabilità di chi ha scelto il mister ( non certo i tifosi o i giocatori, quindi la proprietà e i DS, che son poi un unico Dio bifontre come Giano per i troppi qui dentro che li difendono), giocare in 2 al merdastadium, gobbi infiltrati sucate!!!,è stata una presunzione folle, insistere con Molinaro e De Silvestri incomprensibile col Verona ed oggi; soprattutto oggi vedere i 2 centrocampisti uccellati sistematicamente in mezzo almeno doveva suggerire di arretrare Falque in mezzo e Niang largo davanti, alla Cerci, con Sadiq e Lijaic dietro loro 2.
    Non riesce a creare alternative al fraseggio e all’imbucata che passano solo dai piedi di Lijaic o Baselli, quest’ultimo deve cantare e portare la croce!!!, e Rincon ovviamente naufraga nel ruolo di rubapalloni.
    Aggiungiamo il suo pupillo, unica vera reale assurda volontà di Miha, Lollo che oggi ci ha fatto prendere quasi 3 gol e Molinaro che è una vergogna giochi in serie A.
    Cosa dobbiamo aspettarci?
    1 punto nelle prossime 4 e, a quel punto, 1 sulle ultime 5?
    Ma se da dì 12 anni cambiano staff, giocatori e mister ma rimangono gli stessi risultati e le stesse diatribe tra tifosi, qual’è l’unica cosa, che in questi 12 anni non è mai cambiata?
    La proprietà e il DS, un’anima sola assieme ai loro fidi scudieri che li sostengono, proteggono e forniscono di capri espiatori per sviare l’attenzione, e le colpe, da loro…..

  4. Bene siamo ottavi e il Milan deve giocare ancora ….. fra 5 settimane sare nella colonna di sinistra 12 o 13simo credo ….e via un altro anno buttato nel CESSO prima di Natale soprattutto per colpa di un INCOMPETENTE DEL CALCIO COME MIHA….. si parla sempre che non ci siano i giocatori giusti….ma il Bologna, la Samp che sono davanti a noi ma che giocatori stellarj hanno? CACCIATE L’INCOMPETENTE CHE CONTINUA A FAR GIOCARE DE SILVESTRI MOLINARO E NON HA LA MINIMA IDEA DI COME FAR GIOCARE STA SQUADRA

  5. Detto sinceramente leggo molto della mancanza di trame offensive. Non mi sembra di vedere chissà che gioco da decenni ormai, quindi? Dobbiamo compattare la fase difensiva, penso, più di ogni altra cosa. Non possiamo fare il Napoli, ma non siamo neanche scarsi come il Crotone.

  6. Dopo il PARI con VERONA e CROTONE il nostro campionato VIENE giustamente RIDIMENSIONATO!.

    Il Toro più Forte di Sempre (da quando c’è la TV a Colori penso volessero dire) era la VACCATA dell’estate che MERITAVA RISPOSTA.

    Una chiara presa per i fondelli all’indomani della ennesima plusvalenza.

    Ma la verità è sempre quella che ad ogni campionato si ripete, mi monta da una parte si smonta dall’altra. (non vuoi mai che qualche Mister ci prenda…)

    Poi PARTONO LE CRITICHE AI MISTER di TURNO sui dettagli, certo più che LEGITTIME, ma qua il progetto e CHIARO e gli interventi chirurgici da almeno 4 stagioni.

    Avevavo la fascia destra blindata da 4 anni D’Ambrosio, Darmian, B.Peres , Zappacosta.

    Bene L’ABBIAMO SMANTELLATA e visto come siamo messi a sx adios.

    Vi siete accorti che IAGO FALQUE non gioca più come lo scorso anno, ma macina km a VUOTO!!

    Si rinforza qualcosa al CENTRO i Aprono Voragini ai lati.

    E’ CHIARO POI CHE NON SAPPIAMO DIFENDERE, per carità anche oggi avevamo un attaccante di troppo.
    Ma realmente, prendiamo goal appena l’avversario inizia a Pressare.
    Ed oggi era il Crotone.

    Oggi la follia del MISTER di mettere Boye per Rincon è andata bene , ma pur sempre Follia è stata.

    Io avrei tolto Sadiq per valdifiori sul 1-1 perché QUESTO MODULO NON MI CONVINCE PIU’ PER MOLTI ASPETTI, ma in fondo il CROTONE fino al 1-1 non aveva superato la metà campo, quindi ci sta che abbia continuato cosi.

    MA PRENDERE goal simili alla prima occasione lascia davvero perplessi…

    Abbandoniamo questo modulo almeno fino a quando torna ACQUAH.

    Io lo dissi subito, questo modulo lo puoi fare con le ultime dieci, se hai Acquah dentro altrimenti NO! TORNIAMO con il centrocampo a tre.

    Giochiamo di ripartenze e sfruttiamo meglio gli esterni…Adesso che non c’è BELOTTI da fare subito..

  7. Pagelle (prima di leggere quelle fatte alla cazzo:
    Sirigu 5
    De Silvestri 4 (mezzo punto in più per il gol…)
    N’Koulou 5
    Moretti 5,5
    Molinaro 4,5
    Rincon 5,5
    Baselli 5
    Ljajic 6-
    I.Falque 6
    Sadiq 6
    Niang 4
    Minchiajlovic: 3
    Cairo 1

  8. Io ho visto un Toro portar palla per tutta la partita, con poca fantasia ma a fronte di un catenaccio. Due tiri e 2 gol presi, il secondo nel momento in cui stavamo dominando. Oggi era da stravincere, siamo stati anche sfigati. Manca troppo la solidità difensiva e mi sembra siamo entrati in un loop decrescente. Cambiare Mister ? Non può essere risolutivo.

    • Ciao Fratello io purtroppo ammetto di essere avulso da queste dinamiche ma non è possibile che Cairo sia riuscito a dividerci come tifoseria!!! È agli occhi di tutti cosa sta succedendo in campo e in sede di mercato! Ok Cairo nn è de laurentis o agnelli ma cazzo basta con le plusvalenze a prescindere e cominciamo un progetto serio di calcio fatto di gioco e di risultati!! C’è riuscito Inzaghi può riuscirci Longo!! Ma via petrachi vogliamo un ds che prenda giocatori nn scommesse !!! Utopia la mia!!!!

  9. Sirigu 6: un paio di buoni interventi, è parso però titubante in ualche situazione; il primo gol Handanovic lo avrebbe evitato
    De Silvestri 5: un voto in più per il gol. Non si è ma visto in avanti e dietro è stato saltato continuamente. I due gol del Crotone colpa sua
    N’Koulou 6: un paio di errori a cui ha rimediato e diversi interventi buoni, soprattutto di testa
    Moretti 6: sempre ttento
    Molinaro 6: nulla in fase offensiva, incerto anche dietro in alcune circostanze, ma rimedia sempre
    Rincon 5,5: qualche buon recupero, ma palla al piede non sa che fare
    Baselli 6,5: lotta e cerca anche di dare ordine, nessuna inventiva però
    Falque 7: il più lucido, fa bene entrambe le fasi e fa un bel gol
    Ljiaic 6: fa buone cose, ma spesso tiene troppo la palla, rallentando le azioni. Bravo su punizione, in un caso sfiora il gol, in un altro fa uno splendido lancio per Niang che non sfrutta
    Niang 6: più vivace rispetto alle altre uscite, alterna cose buone ad altre meno, ma almeno c’è l’impegno
    Sadiq 5,5: si da molto da fare, ma deve ancora imparare i movimenti giusti in area e essere più veloce nel decidere cosa fare
    Mihailovic: 5: la squadra non sa fare la fase difensiva, è ingenua, prende come minimo 2 gol a partita anche da squadre che di solito segnano pochissimo, in attacco le giocate sono più frutto di azioni individuali che di schemi.

  10. Rispolvero un Lovi post cagliari-toro di 3/4 anni fa…CACCIATELO!!!
    Incompetente, presuntuoso, ha avuto sul mercato chi voleva, ha mandato via chi voleva e dopo due anni non ha ancora dato un gioco, un equilibrio, un’idea. Siamo un’accozzaglia di solisti che attacca da narciso e difende da groviera….via, per carita’ via, per non buttare la stagione gia’ a Natale.
    In giro non c’e’ molto ma pure Camolese con questa rosa farebbe meglio.
    CACCIATELO!!!!

  11. Fin troppo, considerando come ci mette male in campo, come non sia in grado di leggere le partite e come sia in grado di svilire i giocatori, pareggiare 2-2 contro una squadra ben organizzata e messa bene in campo da Nicola, abbiamo fatto fin troppo. I giocatori presi singolarmente valgono un 7 posto, ci vuole un tecnico che sappia fare l’allenatore. E’ evidente che Miha non sia in grado di far altro puo solo peggiorare.

  12. Chiedo scusa in anticipo ma mi rivolgo a quei tifosi del cazzo che invece di picchiarsi tra loro come dei ridicoli , si sveglino e vadano a fare casino davanti alla società !!!!
    Vadano ad urlare a quella merda plusvalenzista di Cairo di mandare a fare in culo sia petrachi (Tare un genio in confronto) che mihajlovic che nn ha dato un cazzo di gioco alla squadra , lenti macchinosi e pure scarsi!!!!!!!!!!!!!!!!
    Ma assumere un Guidolin no????

  13. Pessimi come gioco veramente imbarazzanti in difesa dove almeno un paio di giocatori sono alla frutta e nn dovevano essere confermati…azioni offensive affidate ai singoli…. Ho sempre difeso miha ma al netto di assenze e mancanze societarie nn si possono prendere 2,gol contro chiunque è impossibile fare strada cosi

  14. Va beh. Cmq io per l’anno prox andrei su Donadoni. il Bologna ha un punto più di noi, che fin’ora abbiamo avuto un calendario abbordabile. E in attacco ha Palacio…non Belotti e compagnia cantante…

  15. C’è qualche problema di squadra, ogni ripartenza dell’avversario è un pericolo. Siamo buoni nel possesso palla, ma siamo lenti e prevedibili e in difesa abbiamo qualche paracarro di troppo. Inutile dire che alludo a gatto silvestro, a questo punto metto pure in dubbio il modulo e Miha.
    Abbiamo 4 attaccanti che non sanno difendere, però per coprire meglio e utilizzare la velocità sulle fasce c’ė bisogno di Ansaldi. Sadiq acerbo da rivedere, Niang manca di cattiveria.

  16. Mihajlovic allenatore una bestiemma calcistica.
    Tutto furore e niente cervello (e niente gioco).
    Al contrario Cairo è intelligente altrimenti non sarebbe arrivato dov’è.
    Sta ponderando ma lo caccia sicuro altro che rinnovo.Le voci di rinnovo sono per vedere se la squadra reagisce ma se l’allenatore ti dice di giocar male è un casino.
    Mazzarri subito o Montella che stasera perde e lo fanno fuori, cosi lo prendiamo noi.

  17. Visto solo gli ultimi 20 minuti: mi bastano e avanzano. Non mi sono mai aspettato cose eclatanti dal mister ma di partita in partita sto andando in rassegnata depressione. Siamo gli stessi contro chiunque: zero trame, molti cambi di campo, aggrappati ai singoli, disordinati in fase di non possesso. Ripeto, giudico gli ultimi 20 minuti, il resto lo vedrò forse stasera ma insomma… Ma è colpa di Boye, Berenguer e Gustafsson… è lampante!….

  18. Dopo avere giocato contro quasi tutta la parte bassa della classifica (tranne la Merda) siamo fuori dalla zona El… Anche il Bologna ci ha sorpassato. Cairo sei un deficiente! Un presidente con i coglioni avrebbe licenziato lo scemo nell’intervallo …

  19. Dietro siamo francamente improponibili, al di là del fatto che nessuno dietro va a dare manforte. Rivalutiamo le posizioni di Barreca, Bonifaci, Ansaldi ecc.. perchè non possiamo affrontare un campionato così. DeS non riesce veramente a trattenere un giocatore.

      • Giocatori e troppa convizione di poter supportare questi schemi, dati i giocatori.
        L’uno a zero è stato del tutto significativo: errore di De Silvestri che si è fatto attirare sull’esterno al punto da non riuscire più a rientrare sul tiro; assenza dell’esterno alto che in quelle occasioni va a dar manforte raddoppiando sull’avversario. Il nostro esterno però è Iago, che non è uno n grado di fare, anche fisicamente, quel lavoro.
        Dormita poi dei centrali che non si sono preparati alla possibilie scivolata sul tiro.: Chiellini, con la Nazionale, ha salvato la porta su di tiro così.
        Detto questo, il giocatore del Crotone ha trovato un tiro molto bello.

  20. Comunque Nicola grandissimo signore. Mi dispiace per lui non abbia vinto (contento, per carità per il brodino del pareggio, ma vista l’assenza di obiettivi sin d’ora, meglio aiutare chi dignità e dna granata ce l’ha nel cuore).

  21. Da squadra umile il Crotone si è chiuso e ha fatto cose semplici, loro non hanno in panca quello che ha inventato il calcio come noi. Centrocampo a 2. Solo a noi ci poteva capitare un coglione così. Rincon e baselli sembrano 2 di lega pro con questo modulo

  22. Per favore DATECI UN ALLENATORE uno qualunque va bene sicuramente meglio di questo sará…. non c’é un movimento una triangolazione giocano in 60 mt di campo non c.’ é pressing …. un inserimento da centrocampo ….. solo palla lunga buttata in avanti la difesa de Crotone sta facendo una bellissima figura anche con Ajeti che da noi pareva essere un disastro…. MIHA TOGLUETECELO DAL CAZZO

  23. Se contro Verona e Crotone totalizziamo 1 punto è meglio gettare la maschera e riconoscere che in realtà siamo da mezza classifica. E se finiremo il campionato nel mucchio dei mediocri, come è successo quasi sempre nell’era Cairo, ci sarà una tifoseria che contesterà, che griderà che questa squadra è mal gestita, mal costruita, male allenata?

  24. Prestazione vergognosa ,squadra senza grinta e senza idee,che se ne vada Mihajlovich dal Toro con i suoi bronzi di Riace :DeSilvestri e Molinaro.Prepariamoci a perdere queste tre partite con Crotone,Roma e Fiorentina.Perche ‘non torna Miva che metteva tra parentesi i punti mancanti alla salvezza?Vedere giocare ieri la Lazio e vedere il Toro oggi, mi sembra il confronto tra una squadra di A una di lega Pro.E non mi si venga a dire che tutto dipende dalla mancanza di Belotti.L’errore gravissimo e’ aver buttato 22 milioni per Niang e Berenguer e non averne spesi 18 per Simeone.Societa’ di mediocri e incompetenti come vuole il suo presidente che si sceglie i collaboratori ad hoc.,

  25. Sono davvero deluso. Sembra che non gliene freghi un cazzo a nessuno. Clima da partita di fine campionato, senza obiettivi da raggiungere. Sensazioni bruttissime, da stagione buttata nel cesso appena iniziata. Spero in un secondo tempo arrembante, ma ci credo poco.

  26. Ne prenderemo 7 dal napoli, come e’ giusto che sia….
    Nessun gioco di squadra, De Silvestri in Campo ma non Ansaldi, solo individualismi anche oggi non siamo in campo, siamo senza gioco!!!!
    Siamo completamente involuti. Urge qualcosa, qui appena inizia la seire di match importanti ci schiacciano come sardine.. Ma ci rendiamo conto che abbiamo avuto un calendario facicle fino ad ora?
    Mi sembra un incontro di terza categoria di una volta….

  27. Un non gioco così è difficile da vedere,solo uno zotico come sto serbo poteva propinarcelo e ringraziamo Braccino che per non pagare due ingaggi lo ha confermato..purtroppo per noi del Toro al peggio non c’è mai fine..

  28. Noi giochiamo da cazzoni….ma ricordo che anche la grande Inter qui ha vinto alla fine, immeritatamente ….Resta comunque il fatto che non abbiamo alcuna parvenza di squadra e questo è solo colpa di chi ci allena …. Non ci sono per lui altri alibi

  29. cmq la partita non e’ ancora finita……..aspettiamo la fine.se sara’ pareggio o sconfitta criticare a manetta tutti..giocatori e mister…..e anche domani al fila tutti a criticare con insulti e cori contro..con lancio di ortaggi!!!!! se invece vinciamo no!!!!!
    p.a. cmq io ho scommesso 1 fisso!!!!!

  30. sono molto preouccupato ma se si dovesse perdere apriti cielo per la settimana di mihajlovic a prescindere l assenza del gallo tu a se hai ambizioni vai a vincere a Crotone senza se e senza ma….ma vediamo FORZAAAAAAAAAAAA DAIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

  31. Sinceramente all inizio mihalovic non mi sembrava un allenatore così malvagio almeno per quanto riguarda la determinazione. Ora però dall inizio di questo campionato ho capito quanto in realtà sia un allenatore mediocre. La squadra non ha un gioco e non ha idee. Tutte cose che dovrebberò essere fornite da un allenatore. Non so se la colpa vada ricercata nel modulo ma dal mio punto di vista l unico problema in questo momento é mihalovic e non i giocatori che, per quanto alcuni come de silvestri e Molinari non siano così eccellenti, ci sono

  32. Mi sono accorto che c’era Niang al 40′ circa, quando ha fatto l’unica cosa che il Toro ha fatto nel primo tempo. Eravamo sesti e ora siamo noni dopo 8 giornate con un calendario (derby a parte) abbordabilissimo. Se tanto mi da tanto siamo effettivamente da 12°-14° posto. Non è un problema di giocatori, ovvero se mancano Il Gallo, Obi e Lyanco ma il problema è chi non abbiamo gioco, non siamo una squadra, ovvero non abbiamo un allenatore capace. L’El secondo me è comunque possibile ma occorre: 1) un allenatore capace entro novembre – 2) 2 giocatori forti a gennaio – 3) meno sfiga tutto l’anno…

  33. Solito Toro, lento, senza idee, senza gioco. Si punta solo su azioni individuali. Niang oggi è più vivo del solito. Male De Silvestri, il gol è colpa sua che si è fatto saltare malamente. Squadra mediocre e presuntuosa; bisognerebbe passare alla difesa a 5, che ci permetterebbe almeno di prendere meno gol.

  34. Tore110…non cerchiamo alibi.giochi contro il crotone di stoian e ajety.tirare in ballo molinaro non ti fa onore.vagano per il campo senza sapere cosa fare.lo vede anche un cieco.sinisa aveva ragione.niang è una garanzia.si garanzia di giocare in 10…

  35. Se qualcuno dice ancora che il Serbo è un allenatore lo mando a stendere, per essere educato. Anche un cieco, si accorgerebbe di quanto fa schifo in campo il Toro. A prescindere dagli avversari è sempre la solita schifezza. Speriamo che si dimetta, altrimenti dobbiamo attendere la scadenza contratto. Il tempo l’ha avuto, i giocatori pure, si fotta, più di così non va.

  36. male male siamo inchiodati il crotone gioca come una squadra che di si deve salvare tanto agonismo e poco altro per il momento basta anche sirigu non mi e’ piaciuto in occasione del goal comunque spero in una reazione a crotone non puoi perdere…………

  37. Darmian ,Glick , Maximovic , Zappacosta : quasi 90 milioni!!! Oggi Molinaro e De Silvestri titolari , di cosa vogliamo parlare ??
    Si parli di un Toro da metà classifica , e non si annuncino “squadre migliori degli ultimi 30 anni ” .. ” Europa League “… musichette varie , società di pigliaculo e pezzenti

  38. Mmh io sono col mister perché secondo me la rosa è ampiamente insufficiente per l’obbiettivo dichiarato, però adesso il buon urby se tiene al risultato sportivo deve pensare a dare la colpa a qualcuno e non potendo cambiare dieci giocatori deve esonerare se si continua su questo tenore. Vediamo se miha diventa il capro espiatorio. Mala tempora currunt.

  39. ma ci voleva un Nobel per passare ad un 4-3-3 di siffatta specie ? SIRIGU , De SILVESTRI , N’KOLLOU, MORETTI ,ANSALDI , RINCON ,VALDIFIORI, BASELLI, FALQUE , LJAJIC , NIANG . Sicuramente un sistema piu’ efficace rispetto a quello messo in scena dal nostro ‘pimpante’ mister , o no ?

    • Be l’anno passato abbiamo giovane 3/4 di stagione con il 433 e non mi sembra si sia fatto sto gran campionato specie in trasferta. Col verona fino a quando eravamo col 4231 vincevamo 2-0 con il 433 ne abbiamo prese due …

      • la squadra dell’anno passato non è la squadra di quest’anno , mi sembra che gli interpreti siano alquanto diversi : per cui risparmiati questo paragone improprio ! Non parlarmi del Verona poi e delle sostituzioni fatte , nonché dello ‘spirito’ messo in campo ! Se con questi due paragoni mi esalti il tuo 4-2-3-1 , allora ti sei affossato da solo !!

        • Guarda a me non piace nulla… non credo nei moduli ma ai giocatori ed all’ interpretazione della partita.
          La squadra è buona occorre farla girare al meglio gestendo i momenti della partita… prendiamo di media 2 goal a partita ma l’analisi che si fa è che si sono sbagliati i goal… le squadre forti non prendono goal. Le squadre si impostano sulla fase difensiva non su quella offensiva…

  40. Molinaro è un po’ stanco vedi la partita con il Verona, può anche essere che la sosta lo abbia ricaricato ma se Ansaldi non ha fatto meglio di Molinaro la vedo dura. Poi credo che se in Italia basta che il Dott. Urbano Cairo chiami Digos, Stasi, Kgb, Cia per far multare dei tifosi penso che non si sia alla frutta, ma alla macedonia.
    Comunque sempre FVCG!