Gian Piero Gasperini, la conferenza stampa pre partita dell’allenatore dell’Atalanta in vista della sfida di domani sera contro il Torino di Mazzarri

L’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini in vista della sfida di sabato sera al Grande Torino, parla innanzitutto della situazione di lieve calo della sua squadra nelle ultime recenti uscite: “Nell’arco del campionato capita. Dopo la partita con l’Inter c’è stato un po’ di calo, più nervoso che fisico. Con la SPAL ha pesato molto, anche per come si era messa la partita. Non siamo stati capaci di vincere una gara che si era messa bene, ora bisogna ripartire. Tutte sono dentro ai propri obiettivi, sono coinvolte diverse squadre nel giro di pochissimi punti. Il girone di ritorno sarà una battaglia. Il campionato entra in una fase equilibrata, credo che la cosa migliore sia concentrarsi su ogni gara e non guardare gli obiettivi”.

Gasperini: “Contro la SPAL qualche problema sugli esterni”

Il tecnico dei bergamaschi ha parlato poi del calo nervoso dell’ultima gara contro la SPAL e delle similitudini con la gara d’anadata del Tardini di Parma proprio contro il Torino: “La partita d’andata con il Torino è stata simile, ogni tanto questa situazione c’è stata, si possono fare tante considerazioni. Con la SPAL abbiamo avuto qualche problema sugli esterni, ma dobbiamo pensare a domani”. Sulla squadra granata poi aggiunge: “Il Torino è una squadra forte, è costruita per l’Europa. Sarà uno scontro di livello, dobbiamo concentrarci su questa gara”. Sulla condizione di Gomez e Castagne: “Gomez sta bene e ha recuperato, Castagne ancora non si è allenato. È una gran perdita, ha subito l’intervento ad agosto e si è trascinato qualche acciacco, anche se poi ha giocato tante partite. Speriamo che possa rientrare al più presto”.

Gasperini: “Metterei una firma a ripetere la gara d’andata”

L’allenatore di Grugliasco è poi tornato a parlare della partita d’andata giocata contro il Torino e dove la squadra di Mazzarri ha trovato la vittoria, di misura, per 3-2: “La partita d’andata è stata giocata bene, hanno fatto una buona gara ma metterei una firma a ripetere la partita dell’andata. Ha dei giocatori bravi, sanno cosa devono fare. Non sta vivendo una stagione che rispecchia le loro aspettative, ma andremo a giocare una partita importante. A noi serve ritrovare l’energia e la concentrazione finalizzato al risultato, non possiamo cadere in presunzioni”. Sul mercato e sul nuovo arrivato Caldara: “È stato fermo da tanto, ha fatto una buona gara a Firenze. È un giocatore importante come lo sono i giocatori già inseriti, il meglio della condizione lo raggiungerà tra qualche settimana”.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 24-01-2020


15 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Cup
Cup
4 anni fa

E cosa doveva dire: noi siamo più forti e giochiamo meglio? Loro hanno avuto culo all’andata e questa volta gliela facciamo pagare? C’è qualcuno così?!?

Charlie66
4 anni fa
Reply to  Cup

Almeno poteva evitare di dire che abbiamo un centrocampo forte

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Stessa dichiarazione di De Zerbi, oramai si passano la voce. Perculatori.

T
T
4 anni fa

Solito nastro registrato che attacca ogni settimana con l’allenatore avversario di turno. Del resto anche il nostro eroe dice le stesse cose degli altri. Interviste inutili.

Torino-Atalanta, arbitra Guida. A Calvarese Roma-Lazio

Torino-Atalanta, i convocati: Mazzarri chiama Singo e Adopo