Mazzarri: “Pronti a dare tutto. Nkoulou? Non ha fatto passi indietro, non chiedo l’elemosina”

di Andrea Piva - 28 Agosto 2019

Il tecnico del Torino, Walter Mazzarri, presenta in conferenza stampa la partita contro il Wolverhampton, valida per il ritorno dei playoff di Europa League

Quella a cui il Torino è chiamato domani in casa del Wolverhampton è una vera e propria impresa sportiva: la squadra granata dovrà vincere con due gol di scarto (o con uno ma segnando almeno quattro gol) per poter passare il turno e accedere ai gironi di Europa League. Il tecnico Walter Mazzarri, in conferenza stampa, presenta così la partita. Il tecnico ha esordito parlando del caso Nkoulou: “Quando un giocatore dice che non c’è con la testa, non è una bella cosa. Io ho insistito, ho cercato di rimediare e convincerlo per il Sassuolo ma lui ha ribadito di non esserci con la testa. Io ho un gruppo da gestire, ho giocatori che scalpitano per giocare. Se il giocatore non torna indietro, se ha in testa una sua idea e non lo cambia, cosa dovrei fare? Non gli chiedo l’elemosina. All’andata avrei avuto piacere che me l’avesse detto prima della partita di non esserci con la testa, poi non ho la sfera di cristallo e non posso dire se senza Nkoulou sarebbe finita diversamente”.

Mazzarri: “Tutti hanno fatto il massimo per recuperare la condizione”

L’allenatore granata ha poi parlato della formazione: “Aina è arrivato tardi, bisogna vedere se ha i novanta minuti nelle gambe. Prima di decidere la formazione devo valutare tutte queste cose. In questi casi si aspetta l’ultimo giorno per capire la formazione, parlerò con i giocatori, con i medici e vedremo. Avete visto come Belotti ha finito la partita con il Sassuolo, bisognerà chiedergli all’ultima se ha recuperati. Certo è che tutti hanno fatto il massimo per recuperare”.

“Quello che scatta nella testa dei ragazzi non si può controllare totalmente, io però credo che domani potremmo essere più sciolti e tranquilli rispetto all’andata. In fase difensiva all’andata abbiamo fatto degli errori, domani credo che potremmo fare meglio. Quando si fanno le valutazioni ricordati che bisogna anche considerare chi abbiamo di fronte, all’andata voi stessi (riferito ai giornalisti, ndr) mi avete fatto varie domande e consideravate il Wolverhampton favorito rispetto a noi”.

“Questi ragazzi in sette mesi hanno fatto tanto, hanno fatto qualcosa di speciale. A volte ci scordiamo le cose, quando si fanno delle valutazioni bisogna essere obiettivi su tutti, ricordare anche che il Wolverhampton ha già sulle gambe tre partite di campionato e quindi è più avanti di noi nella preparazione”.

Mazzarri ha poi parlato delle risposte già avute dalla squadra dopo la sconfitta dell’andata contro il Wolverhampton: “Non pensate che vincere con il Sassuolo alla prima del campionato fosse scontato. La reazione si è vista. Il Sassuolo ha fatto qualcosa solo quando le energie erano finite, se avessimo avuto un paio di giorni in più per riposare avremmo vinto 4-0 o 5-0. La risposta della squadra c’è già stata, domani mi aspetto che buttino fuori ogni goccia di sudore”.

Risposte avute anche da Meité: Meité? Nei dieci minuti con il Sassuolo ha dato le risposte che volevo. I giocatori sono uomini, può capitare di sbagliare, l’importante è che si sbagli in buona fede, che si entri in campo con la testa giusta. Anche Platini ha giocato male delle partite, può capitare”.

“Purtroppo nelle analisi ci si fa travolgere dal risultato, noi invece guardiamo le prestazioni. Se togliamo i tre errori che hanno portato ai loro gol, all’andata è stata equilibrata. Il primo gol da calcio piazzato l’hanno fatto loro, ma potevamo farlo prima noi ma abbiamo preso la traversa. Io non ho visto tutto il divario che qualcuno ha detto: ho fatto vedere tutto ai ragazzi e ho detto loro che domani ce la possiamo giocare e possiamo fare una grande gara”.

Mazzarri è poi tornato sulla partita di campionato: “Non essendo abituati all’Europa ci siamo scordati che domenica era la prima di campionato, con il Sassuolo sono stati tre punti importanti. Dopo la partita di giovedì ne avremmo un’altra importante contro l’Atalanta”.

“Un allenatore vorrebbe avere tutta la rosa a disposizione, purtroppo abbiamo vari infortunati. Ma io non rimpiango tanto le assenze, anche l’anno scorso abbiamo avuti giocatori indisponibili e abbiamo fatto grandi partite, pensate a quella che abbiamo vinto 1-0 con l’Inter che avevamo Ansaldi trequartista. L’importante è che tutti quelli che vanno in campo facciano il massimo, lo stesso dobbiamo quest’anno. Al di là dei due o tre incidenti capitati all’andata con il Wolverhampton, anche quest’anno siamo partiti bene e adesso abbiamo la possibilità di rimediare alla gara di giovedì scorso. Vediamo cosa succederà in campo”.

Mazzarri: “Faremo di tutto per sovvertire i valori in campo”

Poi sul Wolverhampton: “Punti deboli del Wolverhampton? Non li dico, ma abbiamo studiamo tutto, così come hanno fatto loro. Sarà il campo a dire se saremo riusciti a trarne dei vantaggi”.

“Il Wolverhampton non perde in casa da gennaio? A volte le statistiche cambiano, non faccio proclami prima, ma faremo di tutto per provare a interrompere questa striscia”.

Mazzarri ha poi tornato a parlare dei suoi difensori: Bremer al centro ha fatto bene con il Sassuolo, poi abbiamo anche Djidji che ha già giocato al posto di Nkoulou già l’anno scorso. Non dimentichiamoci che ci manca un giocatore importante come Lyanco che l’anno scorso ha fatto benissimo a Bologna e che per caratteristiche è colui che si avvicina di più a Nkoulou”.

“L’anno scorso due inglesi hanno fatto la finale di Champions e altre due hanno fatto quella di Europa League. Il livello del campionato è altissimo in questo momento, anche il Wolverhampton è forte ma noi abbiamo sovvertito spesso i valori. L’ambiente sente di aver già passato il turno? Noi faremo di tutto per sovvertire i valori anche domani”.

più nuovi più vecchi
Notificami
TorinoGranata (ex GD) contento ma non accontentista!
Utente
TorinoGranata (ex GD) contento ma non accontentista!

bello al matttino vedere i frutti del lavoro serale e notturno di zerotreini odiatori seriali. o meglio, si leggono 10 commenti massimo gli altri li indovini senza problema sembrano una pattuglia di attori che, vedendo che il pubblico non li segue, si applaudono vicendevolmente tra loro. “bravo giank” giusto” dsrb”… Leggi il resto »

Peterpann
Utente
Peterpann

Via dal Toro n’koulou al più presto, sta destabilizzando la squadra. E non mi interessa di chi è la colpa, Cairo, Petrachi, Cip & Ciop, non lo sapremo mai. L’importante è il TORO.

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Ogni giorno che passa è uno di troppo per questa proprietà.