Mazzarri: "Falque per noi è una risorsa. Verdi si è scusato, problema risolto" - Toro.it

Mazzarri: “Falque per noi è una risorsa. Verdi si è scusato, problema risolto”

di Andrea Piva - 17 Gennaio 2020

Walter Mazzarri, dalla sala conferenze del Grande Torino, presenta la sfida di domani delle 18 tra il Sassuolo e il Torino

Walter Mazzarri presenta così, in conferenza stampa, la partita di domani contro il Sassuolo: “Quella con il Sassuolo può essere una partita trappola, la classifica della squadra che affrontiamo non è delle migliori ma il Sassuolo è una squadra che gioca bene, ha un bravo allenatore. A volte commettono qualche ingenuità, per questo dobbiamo stare attenti. Hanno giocatori di un certo livello e penso che si potranno riprendere perché hanno un organico di primo livello da non sottovalutare. Noi dobbiamo stare attenti e vedere il pericolo, quando noi abbiamo fatto così abbiamo sempre fatto bene”.

Mazzarri: “Quello di Baselli è un recupero importante”

Mazzarri ha poi parlato di Verdi: “Verdi? Quando uno fa un errore e lo capisce subito, chiedendo scusa come ha fatto, il problema è risolto. Ha dato poi delle risposte sul campo, in allenamento. L’ho visto molto carico e penso che domani possa fare molto bene”.

Il tecnico ha poi parlato del recupero di Baselli: “Baselli è rientrato, vedremo ora che minutaggio ha. Ma è un recupero importante, avremmo diverse gare nelle prossime settimane e per questo per me è un recupero importantissimo”.

“In settimana ci siamo allenati bene. Tre partite vinte possono fuorviare qualcuno, ma quello è il compito mio tenere tutti in riga”.

Su Aina e Meité: “Aina e Meité hanno tutti e due lavorato bene in allenamento. Hanno entrambi degli alti e bassi. Aina a Roma ha fatto una partita importante ad esempio. Devono migliori entrambi sul piano della continuità di rendimento. Non sono però solo loro che non hanno questa continuità. Ora lasciamoli tranquilli, magari adesso se sbagliano un passaggio si scoraggiano perché dal punto di vista del carattere devono ancora un po’ migliorare”.

Mazzarri ha poi parlato su Berenguer: “Berenguer ha lavorato sul fisico e sulla concretezza quando arriva davanti alla porta ma deve ancora lavorare,. Sugli assist ha sempre fatto bene. La cosa che mi piace di lui è che anche quando non è al top lavora molto per la squadra. Questo è un aspetto che tutti dobbiamo ricordare”.

Il tecnico è poi tornato a parlare della partita di Verdi contro il Bologna: “Verdi contro il Bologna nel primo tempo è stato tra i migliori. Dopo dieci minuti nella ripresa ho visto che la squadra aveva bisogno di altro e l’ho sostituito. Ma non è che una sostituzione è sempre punitiva. L’ho detto ai ragazzi e lo dico anche qua. Non è che se tolgo un giocatore è perché è stato il peggiore”.

Poi su Falque. “Falque rientra oggi, sta bene. E’ una risorsa per noi. Adesso è importante che torni con noi, poi vedremo”.

“Dopo la partita con la Spal avevo detto che il campo non era buono, come spesso succede in questa stagione. La società però si è attivata per metterlo a posto, ma ci sono dei tempi tecnici per queste cose. Meité in un campo così patisce, ricordiamoci che i campi possono influire sugli errori tecnici. Dal punto di vista fisico sta bene, come anche gli altri”.

Mazzarri: “Millico? Conosco i suoi pregi e i suoi difetti”

Su Belotti e Millico Mazzarri ha dichiarato: “Belotti per noi è un trascinatore. Quando sta bene trascina tutti, sia nel pressing, sia quando deve tenere la palla. Millico? Ha fatto molto bene quando l’ho messo con il Genoa, ero indeciso se metterlo anche nel Bologna ma ho preferito Edera per via del modulo, visto che lui è abituato a giocare sulla sinistra. Conosco i suoi pregi e i suoi difetti, per inserirlo nella squadra ci vogliono i tempi giusti”.

“Nella prima parte di stagione, per una serie di motivi, c’è stato da soffrire. Le sensazioni che ho io le tengo per me, ora non bisogna pensare ad altro se non alla prossima partita”.

“Se la difesa viene protetta da un centrocampo che fa pressing e fa filtro e più facile per i difensori. Poi è vero che i difensori sono migliorati dal punto di vista tecnico”.

Il Toro ha chiuso il girone d’andata con gli stessi punti dell’anno scorso. Cosa significa questo? “Significa che siamo un gruppo vero – ha risposto Mazzarri – bravi ragazzi che credono nel loro allenatore. Quando sono arrivate delle critiche ci siamo compattati. Il campionato quest’anno è più combattuto dell’anno scorso, aver fatto gli stessi punti dell’anno scorso secondo me ha ancora più valore”.

più nuovi più vecchi
Notificami
Ultrà
Utente
Ultrà

sullo stesso campo…giocava la Spal…

Ultrà
Utente
Ultrà

14 punti in 10 partite in casa, 4 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte, 10 gol realizzati e 12 subiti, I 13 punti in trasferta in nove partite, 4 vittorie, 1 pareggio e 4 sconfitte, con 15 reti realizzate (di cui 4 al Brescia…) e 14 subite…la storia che giocano… Leggi il resto »

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Cambia un caz nemmeno domani e dopodomani.