Le parole del tecnico del Milan Vincenzo Montella dopo la vittoria contro il Toro e il passaggio ai quarti di Coppa Italia

Non può che essere un Montella soddisfatto quello che arriva in sala stampa dopo la vittoria sul Torino: “Siamo stati lenti nel primo tempo, il Torino è stato abile a e abbiamo sofferto i loro inserimenti. Il gol del pari ci ha permesso di reagire, siamo stati bravi a pareggiare“.

Il primo tempo? La partita è stata più o meno equilibrata, abbiamo sofferto di più ma non ho visto un Toro completamente superiore. Abbiamo preso un gol in contropiede, c’era poca continuità, non abbiamo creato molto ma era una partita molto tattica. Nel secondo tempo ho visto una reazione e abbiamo ribaltato una partita con merito contro un grande avversario che ha grandi individualità. Una grande vittoria arrivata anche di nervi. Nei primi minuti non avevamo la velocità necessaria per mettere in crisi gli avversari. Non mi spiego il cambiamento che abbiamo nei secondi tempi ma la cosa positiva è che i ragazzi riescono a mantenere la lucidità“.

Di Suso abbiamo parlato tanto, ha qualità, può diventare ancora più incisivo considerando l’età e considerando che viene sempre raddoppiato. Sosa ha fatto una grande partita, considerando anche che sta giocando poco. Non è facile passare da trequartista a giocare davanti alla difesa. Gli faccio i complimenti“.

Mihajlovic ha parlato di personalità? Non mi piace parlare dei colleghi. Spesso ci si rifugia nel discorso sulla personalità ma poi bisogna capire cos’è anche se sicuramente è una cosa importante”. 

L’episodio di Lapadula e Hart è stato un brutto episodio ma Lapadula era dispiaciuto. Sono cose che capitano, l’ho visto dispiaciuto anche se forse era più dispiaciuto di non essere riuscito a segnare


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Zappology
Zappology(@zappology)
5 anni fa

Ha fatto un mezzo casino dopo Milan-Atalanta, lamentandosi che gli avversari picchiavano. Ieri hanno menato loro e va tutto bene. Altra cosa. Le linee tratteggiate davanti la panchina servono a limitare l’area tecnica entro cui gli allenatori possono muoversi. A un certo punto, lui è arrivato fino alla linea di… Leggi il resto »

90ss
90ss(@90ss)
5 anni fa

Fatti regalare delle labbra ?….
Cretino antipatico da sempre !!!
Se Lapadula non mi schianta Hurt col cavolo che vincevate…
Non vedo l’ora che sia Lunedì sera per spaccarvi il culo

AstroMaSSi
AstroMaSSi(@astromassi)
5 anni fa

Mio cugino cieco ci vede meglio.

Milan-Torino 2-1: tre minuti da incubo, la Coppa Italia finisce qui

Le pagelle di Milan-Torino