Sintesi e commento di Verona-Torino, la sfida dell’ora di pranzo della trentacinquesima giornata del campionato di Serie A

Terza trasferta di fila con vittoria: il Toro sbanca Verona grazie al gol di Vlasic e porta a casa tre punti fondamentali per la corsa all’ottavo posto. Al momento, in attesa delle partite di oggi, i granata sono da soli in quella posizione. Fallisce più volte nella ripresa il colpo del ko il Torino, soffrendo fino all’ultimo dei quattro minuti di recupero concessi.

Il primo tempo: vantaggio di Vlasic

Per la sfida alla sua ex, il Verona, Juric sceglie la stessa difesa della sfida al Monza, con Schuurs tra i convocati ma che parte dalla panchina. Sulla trequarti con Vlasic c’è Karamoh, visto l’infortunio che ha impedito a Miranchuk di prendere parte a questa trasferta. Tra i gialloblù titolare l’ex Verdi. Subito pericoloso il Verona con Tameze al 5′: il tiro però è centrale e non dà nessun problema a Milinkovic-Savic. Al 6′ ecco il Toro: Vojvoda spara alto da due passi su cross rasoterra di Karamoh. Al 9′ sempre Vojvoda pericoloso ma è Hien a deviare la conclusione. All’11’ qualche problemino per Milinkovic che para in due tempi perdendo per un attimo il pallone e rischiando grosso per l’arrivo di Verdi. Il primo cambio arriva a metà tempo: si ferma Magnani che non ce la fa a proseguire: al suo posto Coppola, al 23′. Al 25′ Ilic va giù in area, sgambettato da Faraoni: Di Bello fa proseguire ma rivedendo il replay c’è più di un dubbio, poteva essere calcio di rigore. Poco dopo arriva il vantaggio della squadra di Juric, quando scocca il 29′: Buongiorno sulla trequarti vede Sanabria che tocca al limite per Vlasic. Il croato la piazza sotto l’incrocio. Toro avanti 1-0. Prova la reazione il Verona senza tuttavia rendersi granché pericoloso: al 35′ tiro di Ngonge non crea problemi a Milinkovic. Al 43′ Montipò attento sulla conclusione di Ricci. Un po’ di tensione nei due minuti di recupero: Tameze entra duro su Buongiorno e si crea un capannello intorno all’arbitro perché il Verona lamenta un precedente fallo del difensore granata. Poi prima del fischio girata di Sanabria alta.

Il secondo tempo

Si parte con un cambio: il Verona lascia in panchina Verdi, che durante il primo tempo aveva avuto qualche problema fisico, al suo posto Duda. E c’è anche l’ingresso di Cabal al posto di Dawidowicz. Il Toro inizia col piglio giusto: cross di Ricci che transita lungo la linea di porta, manca la deviazione Vojvoda. Risponde all’8 il Verona con il cross di Lazovic che nessuno devia, Milinkovic si tuffa per accompagnare il pallone fuori. Al 12’ errore di Rodriguez in uscita, Ngonge va via sulla sinistra, gran recupero di Singo e pallone che resta in area. Lazovic raccoglie e tira, prendendo il palo esterno. Al quarto d’ora si ferma Vlasic: non è chiaro se solo per problemi intestinali o per aver sentito tirare il muscolo: c’è Seck, che va a far coppia con Karamoh, anziché sostituirlo come previsto inizialmente. Fuori anche Duda, in campo da pochi minuti: al suo posto Braaf. Conclusione di sinistro di Cabal al 22’, Milinkovic dice no. Juric intanto richiama Sanabria e Djidji, in campo Pellegri e Schuurs. Poi, nel giro di pochi minuti, i granata collezionano tre occasioni da gol. Al 31’ lancio di Milinkovic-Savic per Ricci, gran controllo e tiro del centrocampista ad anticipare Montipò in uscita, la palla esce di pochissimo. Al 33’ il portiere del Verona esce su Singo, un paio di minuti dopo sempre l’esterno classe 2000 spara alto su cross di Vojvoda. Al 43′ errore di Karamoh (sfinito) che lancia Braaf: per fortuna del Toro il calciatore del Verona spara alto. Quattro i minuti di recupero: il Verona ci prova ma il Toro porta a casa tre punti.

Vlasic
Vlasic
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 14-05-2023


23 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
R2D2
11 mesi fa

Voi che ne pensate un bell’UFFICIIO INCHIESTE-INDAGINI sul comportamento del Napoli, che con la sua superficialità, sta falsando le gare e dunque il campionato di quelle dioetro a lui???
Un bella revoca dello scudetto, magari, gli farebbe giocare diversamente??

maurone
maurone
11 mesi fa

Questo Torino, detto Cairese, ha ottenuto più vittorie in trasferta quest’anno rispetto all’anno dei 50 punti. Sarà un caso: mi raccomando domenica cantiamo Cairo vattene! , diamoci ancora una volta la mazza sui piedi.

eddy1989
11 mesi fa
Reply to  maurone

Infatti preparerei un bello striscione ringraziando il presidentissimo per l’ottima stagione e per gli esaltanti 18 anni di soddisfazioni!

granataenientepiu
11 mesi fa
Reply to  eddy1989

Anche un corteo al centro osannando il na.no mai.ale andrebbe bene. Fate presto 😀

Maratona 76 (urge derattizzare il TORO)

Vedendo le statistiche di gioco, diciamo “dominato” quasi d’accordo, “spreca” totalmente d’accordo e anche più, “sbanca” vabbe’ diciamo che finalmente una su tante l’abbiamo portata a casa, ma che fatica, che pena che ansia… e… non mi si dica che non è anche colpa del “ratto” 😂🤣😂, SFVCG.

Verona-Torino 0-1: il tabellino

Vlasic: “Prestazione importante. Continuare al Toro? Vedremo…”