Di nuovo il solito Toro: scialbo pari con l'ultima in classifica - Toro.it

Di nuovo il solito Toro: scialbo pari con l’ultima in classifica

di Giulia Abbate - 8 Novembre 2020

Torino-Crotone / I granata si risvegliano solo nel finale ma non basta: ennesimo passo indietro per la squadra di Giampaolo

Dopo la prima vittoria in campionato, in Torino-Crotone i granata non riescono a trovare il bis fermandosi su un pareggio a reti inviolate che lascia ben più di qualche dubbio. Dopo aver buttato il primo tempo, il Toro si risveglia solo nel finale del match ma non riesce a sfruttare nemmeno la superiorità numerica. E contro l’ultima in classifica, al Grande Torino, arriva un solo misero punto. Decisamente un enorme passo indietro rispetto a quanto visto contro il Genoa appena pochi giorni fa.

Torino-Crotone, il secondo tempo

Dopo un primo tempo sterile, i granata provano a trovare la scossa con Belotti che viene però costantemente abbattuto dagli avversari. Al 64’ ci riprovano con Vojvoda che dall’esterno crossa un bel pallone alla ricerca di Belotti che risulta però troppo defilato. E allora ne approfitta Giampaolo per cambiare entrambe le fasce apparse in nettissima difficoltà: fuori dunque Vojvoda e Rodriguez per Singo e Murru. Il Toro prova ad approfittare del calare del ritmo da parte del Crotone ma è ancora la squadra ospite a far correre qualche brivido di troppo a Sirigu con il doppio tentativo, sventato, di Messias.

Un giro di lancette e ad accendere il Toro è Verdi, fin ora mai pervenuto, che trova Belotti in area. Il Gallo viene chiuso dalla difesa crotonese e deve scaricare su Linetty che cerca una grande giocata. Il cross non viene però gestito al meglio e il Crotone può liberare. Ad una decina di minuti dal fischio finale Giampaolo manda in campo anche Gojak e Bonazzoli al posto di Meité e Verdi. E d è proprio dai due subentrati che arrivano i primi veri pericoli per il Crotone. All’82’ è Bonazzoli a tentare la rovesciata in area mentre pochi istanti dopo Gojak trova un tiro crosso che si stampa sul palo mandando il Torino vicinissimo al gol del vantaggio. Nel frattempo, Luperto viene espulso per doppia ammonizione e il Torino cerca il tutto per tutto per sbloccare la partita. Ma non basta. Nemmeno la superiorità numerica riesce a dare la giusta spinta alla formazione di Giampaolo che dopo 4 minuti di recupero si deve accontentare del pareggio. Non certo il risultato atteso da una squadra chiamata a confermarsi dopo la prima vittoria in campionato.

Torino-Crotone, il primo tempo

Per Torino-Crotone Giampaolo si affida all’11 che ha conquistato la prima vittoria stagionale contro il Genoa. Con un’unica novità in difesa: Vojvoda dal primo minuto al posto di Singo. Al contrario, nessuna novità tra i centrali dove il tecnico conferma la coppia Bremer-Lyanco lasciando ancora in panchina Nkoulou. A centrocampo confermato Rincon con Linetty e Meité ai lati mentre davanti Giampaolo punta ancora su Lukic alle spalle di Belotti e Verdi. Ad iniziare meglio è il Crotone che ci mette appena 5 minuti a creare i primi brividi ai granata: Simy trova l’imbucata centrale, per fortuna è bravissimo Bremer a chiudere ed evitare il corner.

Gli ospiti mantengono per larga parte del primo tempo il controllo della sfera e un pressing che mette in seria difficoltà il Torino, chiuso nella propria metà campo. Bisognerà aspettare il 33′ per vedere un primo tentativo di conclusione dei granata con Belotti che viene murato bene dalla difesa avversaria. Trovare spazi per i padroni di casa sembra un’impresa titanica e prima del fischio dell’arbitro c’è solo più il tempo di un calcio d’angolo. Palla tesa in mezzo, la difesa del Crotone è attenta e spazza via scongiurando qualunque pericolo. Questo almeno per la squadra di Giampaolo. I due minuti di recupero, infatti, si giocheranno stabilmente nella metà campo granata dove il Crotone trova la prima vera palla gol del match. Bravo Sirigu a chiudere in angolo la conclusione di Pereira ma che fatica per il Toro. Finisce così il primo tempo: con un deludente 0-0 e la sensazione che il Torino abbia fatto un passo indietro rispetto alle ultime prestazioni.

16 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
michelebrillada
michelebrillada
15 giorni fa

parole parole parole al vento quelle di GP non doveva accettare una squadra così specie a centrocampo dove si svolge il gioco e non deve parlare di rincon regista è allucinante uno spaccagambe sempre ammonito e incapace poi verdi (allucinante e allucinato) inguardabile non riesce mai a andare via a… Leggi il resto »

Francesco 71 (rondinella)
Francesco 71 (rondinella)
15 giorni fa

Il solito Toro per forza. La squadra questo vale. Organico mal assortito, con evidenti lacune e troppi elementi inadatti al tipo di gioco che il mister vuole praticare. Poi è chiaro che il calcio è fatto di tante componenti (molto importante la condizione fisica) e può uscire una buona prestazione… Leggi il resto »

tore110
tore110
15 giorni fa

Ottimo

tarzan_annoni
tarzan_annoni
15 giorni fa

Perfetto. Bravissimo

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President & premiata colluseria cairota out)
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President & premiata colluseria cairota out)
14 giorni fa

Nulla di più e nulla di meno: fotografia perfetta.

Duca23
Duca23
15 giorni fa

La squadra se viene messa sotto pressione, e oggi il Crotone ci pressava alto, non riusciamo a venire fuori, Stroppa l’ha impostata bene, noi non abbiamo giocatori a centro campo che possono far ripartire l’azione, e due terzini troppo statici, su Rodriguez mi sono già espresso, in avanti il gallo… Leggi il resto »