Torino, subito Verdi e Ansaldi: l'idea di Longo per sfidare la Lazio - Toro.it

Torino, subito Verdi e Ansaldi: l’idea di Longo per sfidare la Lazio

di Francesco Vittonetto - 30 Giugno 2020

La probabile formazione del Torino contro la Lazio: Longo pronto a giocare le carte Ansaldi e Verdi. Rischia il posto Rincon, insidiato da Lukic

Inizia un ciclo di fuoco, ma il Torino non ha in testa lo spazio per pensare al derby di sabato: davanti c’è solo la Lazio (30 giugno, ore 19.30). Che la sfida contro i biancocelesti anticipi di solo quattro giorni quella contro la Juventus è un dettaglio che non può e non deve distrarre. A ciò si aggiunge il fatto che le rotazioni di Moreno Longo non possono marcare nell’undici titolare una differenza tale per parlare di turn-over. In campo andranno quasi gli stessi che a Cagliari hanno patito un 4-2 “che non deve abbattere”, a detta del tecnico granata. Pochi uomini, partita dopo partita: la salvezza, per forza di cose, i granata se la giocheranno così.

Ansaldi dal primo minuto, Verdi in ballottaggio

Quasi gli stessi si diceva. Perché in realtà qualche cambio tra i titolari ci sarà, sempre tenendo in considerazione che Longo avrà nella faretra cinque frecce per re-indirizzare la partita. In Sardegna Ansaldi e Verdi sono tornati per uno spezzone: entrambi, contro i capitolini, potrebbero guadagnarsi una maglia dal primo minuto. I segnali che hanno dato al Filadelfia sono quelli giusti. Il 15 dovrebbe togliere spazio a Ola Aina, posizionandosi sulla sinistra con De Silvestri dalla parte opposta.

Mentre per parlare del 24 bisogna inevitabilmente aggiornare la situazione Zaza, che è convocato ma non al meglio causa infortunio. Per questo l’attacco non dovrebbe cambiare assetto: due trequarti e Belotti. Verdi si candida per essere uno di questi, e accanto a lui se la giocano Edera e Berenguer, con lo spagnolo leggermente favorito.

Torino-Lazio, la probabile formazione di Longo

A centrocampo rischia Rincon. Il venezuelano non è rientrato al meglio dopo la lunga sosta e – diffidato – potrebbe lasciare spazio a Lukic. Il pacchetto arretrato, infine, non dovrebbe subire variazioni. E’ vero, contro il Cagliari si sono incrinate le buone impressioni delle ultime due, ma il tecnico è comunque intenzionato a insistere su Izzo, Nkoulou e Bremer. Senza stravolgimenti.

Probabile formazione Torino (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Meité, Lukic, Ansaldi; Verdi, Berenguer; Belotti. A disposizione. Rosati, Ujkani, Djidji, Lyanco, Singo, Aina, Meité, Adopo, Edera, Millico, Zaza. Allenatore. Longo
Indisponibile: Baselli

Moreno Longo, head coach of Torino FC, looks on during warm up prior to the Serie A football match between Torino FC and Udinese Calcio.

3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
davidone5
davidone5
16 giorni fa

Ci vuole esperienza, verdi è sopravvalutato ma almeno in serie A ha fatto qualche campionato, ansaldi è un giocatore utile. La lazio è una bella squadra allenata bene, ha un centrocampo molto fisico e tecnico mentre noi tecnicamente a centrocampo siamo scarsi, dobbiamo sopperire giocando da squadra.

jerry
jerry
16 giorni fa

Secondo me Verdi non è così brutto come lo abbiamo visto quest’anno, ma se penso a tutte le cavolate che ha fatto il nano mi si ritorce lo stomaco, jago falque ljaic ecc. per Zaza Meité o Berenguer, ma come fa ???????

Last edited 16 giorni fa by jerry
Vanni(CAIROVATTENE)
Vanni(CAIROVATTENE)
16 giorni fa
Reply to  jerry

chiedere a testa di ghisa.