Torino-Lazio, la probabile formazione di Mazzarri: out Moretti

Torino, Bremer al posto di Moretti. Falque affianca Belotti

di Francesco Vittonetto - 26 Maggio 2019

La probabile formazione del Torino contro la Lazio: Mazzarri sceglie i migliori. Out Moretti, rientra Ansaldi. Falque verso una maglia da titolare

Traccia due certezze, Walter Mazzarri, alla vigilia di Torino-Lazio. La formazione sarà la migliore possibile, ma di questa non farà parte Emiliano Moretti. Il giorno del suo addio al calcio, il vicecapitano granata lo trascorrerà in panchina. Almeno inizialmente. E la scelta, sottolinea WM, è stata proprio del calciatore: “Per la settimana che ha passato mi ha chiesto di non giocare. Se la partita lo consentirà, lo metterò dentro a cinque minuti dalla fine”. La decisione chiama applausi: troppa, la paura che la testa possa fare brutti scherzi; e allora meglio godersi l’abbraccio del pubblico prima del calcio d’inizio (quando la squadra tornerà negli spogliatoi dopo il riscaldamento) e lasciare a Bremer oneri e onori dell’eredità. Anche perché il Toro ha tutta l’intenzione di vincerla, questa partita.

Mazzarri con la migliore formazione: torna Ansaldi

Niente passerella per chi ha giocato meno: Mazzarri vuole il settimo posto a tutti i costi. E dunque dentro i titolarissimi. Sirigu in primis, poi Izzo e Nkoulou a completare il pacchetto arretrato. Tra i convocati, poi, è rientrato anche Cristian Ansaldi: l’argentino dovrebbe scalzare Aina, deludente – e fuori condizione – nel k.o. di Empoli, con De Silvestri piazzato sulla corsia di destra.

La colonna, in mezzo, è Tomas Rincon. Il venezuelano ci sarà. Poi, attorno a lui, qualche ballottaggio. L’outsider è Lukic, elogiato dal suo mister in conferenza stampa e in lizza per una maglia da titolare. In vantaggio, però, restano Baselli e Meité. Uno dei due, verosimilmente l’8, sarà il collante tra la mediana e l’attacco.

Torino-Lazio, la probabile formazione dei granata

Proprio davanti dovrebbe tornare Iago Falque, unica nota lieta del pomeriggio da incubo del “Castellani”. Il galiziano scalzerà Berenguer nel ruolo di spalla di Andrea Belotti. Partirà dalla panchina Zaza, così come Millico, già bloccato da Mazzarri per la prossima stagione (“sarà in rosa”) ma non così certo di avere qualche minuto a disposizione nella sfida contro la Lazio.

Probabile formazione Torino (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Rincon, Meité, Ansaldi; Falque, Baselli; Belotti. A disp. Ichazo, Rosati, Aina, Moretti, Singo, Berenguer, Lukic, Damascan, Millico, Zaza. All. Mazzarri
Indisponibili: Djidji, Parigini
Squalificato: nessuno

più nuovi più vecchi
Notificami
mas63simo
Utente
mas63simo

Sinceramente , un altro anno insieme a sto dinosauro in panchina con probabile rinnovo mi si accapponisce la pelle !

Rob 62
Utente
Rob 62

Bastasse solo cambiare allenatore….il problema è che devi cambiare anche giocatori che devono essere funzionali al nuovo modulo, come dire ricominciare daccapo……conviene ? Per me no..

Pedric
Utente
Pedric

Sinisa non è il migliore allenatore al mondo, ma è un allenatore. Ha fatto errori come tutti, ma quello veramente grave, imperdonabile per me, è stato quello di aver coperto le spalle a questa macchietta di presidente.

Alberto Fava
Utente
Alberto Fava

Strepitoso Bologna e grande Lyanco.
Bravo Mihailovic , chapeau.
Adesso a noi domani prenderci il 7 posto, per non dover rimpiangere nulla.
Quanto a Bremer , mi auguro che faccia bene e possa dimostrare il proprio valore.

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

👍
Ciao Alberto

Alberto Fava
Utente
Alberto Fava

Ciao Giankjc , bentrovato 👍