L’esterno non sarà a disposizione per le prime tre giornate del 2022 ma ovviamente l’assenza di Aina dipenderà dalla strada che farà la Nigeria

La convocazione dell’esterno nigeriano in nazionale lascerà il Torino senza un giocatore importante per alcune partite. Infatti nella migliore delle ipotesi per i granata (in caso di una improbabile eliminazione ai gironi) il numero 34 sarà impegnato con la sua nazionale fino al 19 gennaio, quindi salterebbe sicuramente le partite contro l’Atalanta, contro la Fiorentina e contro la Sampdoria; è però molto difficile che la Nigeria venga eliminata dal girone D, gruppo nel quale l’unica avversaria veramente pericolosa sembrerebbe essere l’Egitto. In caso di probabile qualificazione agli ottavi di finale l’assenza dell’esterno si prolungherebbe fino almeno al 26 (data in cui si disputerà l’ultimo incontro degli ottavi), saltando quindi anche la sfida che vedrà i giocatori di Juric contro il Sassuolo il 23 gennaio. Sarà poi da vedere se la nazionale africana sarà in grado di passare il turno e arrivare fino ai quarti di finale, allungando quindi i tempi fino anche al 30 gennaio (il weekend in cui la Serie A sarà ferma)

Aina: sarà obbligatoria la quarantena

Se le super aquile dovessero riuscire ad arrivare in semifinale l’attesa in casa granata continuerebbe fino al 3 febbraio. Sia in caso di vittoria che di sconfitta alle semifinali la nazionale nigeriana dovrà disputare una partita il 6 febbraio (o la finale o la finalina per il terzo posto); in questo caso quindi l’esterno granata salterebbe anche la sfida contro l’Udinese. Inoltre Fabio Ciciliano, membro del Comitato Tecnico Scientifico ha affermato che per i giocatori in rientro dalla Coppa d’Africa servirà una quarantena di 10 giorni e un tampone molecolare negativo per poter tornare a giocare. Questo vorrebbe dire che nell’ipotesi in cui la Nigeria venisse portata fino in semifinale, e quindi anche in caso di sconfitta a giocare la finale per il terzo posto, Ola Aina sarebbe indisponibile fino a 10 giorni dopo il suo rientro in Italia saltando quindi sicuramente la sfida con il Venezia e rischiando di non poter giocare il derby della Mole che si disputerà il 20 febbraio.

Cosa cambia nelle gerarchie di Juric?

Ola Aina durante questa stagione si era sempre alternato con Vojvoda giocando, qualche volta, anche insieme a lui. Dalla ripresa del campionato però Vojvoda dovrà fare la staffetta con Ansaldi. Non impossibile che, per far rifiatare i propri esterni Juric decida, a partita in corso, anche di abbassare Brekalo dalla trequarti alla posizione occupata dal numero 27 granata. Più difficile invece sarà vedere Rodriguez in quella posizione, infatti sebbene quello del terzino sinistro sia il suo ruolo naturale, il tecnico granata preferisce schierarlo come centrale di difesa nella difesa a tre.

Ola Aina
Ola Aina
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 30-12-2021


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
giogranata
giogranata
7 mesi fa

Per quanto mi riguarda Aina può anche vincere con la sua Nigeria la Coppa d’Africa e, poi, farsi una bella vacanza di un mese. Rientro per inizio marzo con 1 mese di preparazione, quindi, sarebbe pronto per inizio aprile a da lì qualche scampolo di partita in modo da non… Leggi il resto »

sparpacello
sparpacello
7 mesi fa

speriamo che non torni più

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
7 mesi fa

Grosso problema.

Tre allenatori, il pungolo di Juric e la contestazione: il 2021 di Cairo

Il pagellone del centrocampo/ Da Lukic a Baselli: promossi, bocciati e rimandati