Per Ansaldi è l’occasione per dare una svolta alla sua stagione: il cambio di modulo lo avvantaggia, adesso può tornare a convincere Giampaolo

Con la difesa a 4 sembrava destinato alla panchina, Ansaldi. Mai in testa nelle gerarchie di Giampaolo, il tecnico gli ha di fatto sempre preferito i compagni di reparto Rodriguez e Murru. Nonostante prestazioni di certo non convincenti. Una situazione che avrebbe deluso molti ma che non ha invece scalfito la mentalità del terzino né il suo atteggiamento: mai una parola fuori posto da parte sua, sempre a disposizione, sempre pronto a farsi trovare preparato e a rispondere presente anche in quei pochissimi minuti concessi dal tecnico sul finire dei match contro Cagliari, Sassuolo, Genoa e Crotone. Insomma, un atteggiamento da professionista vero ed indiscusso, in attesa semplicemente di una chance.

Il cambio di modulo rilancia il terzino

Quella possibilità che sembra finalmente arrivata. Nell’ultima settimana, infatti, più di qualcosa è cambiato: nelle idee del tecnico, meno intransigente e più aperto al cambiamento, in un Toro che almeno a tratti è sembrato vicino a ritrovarsi e, forse, anche nel futuro di Ansaldi.

Il cambio di modulo e il ritorno ad una difesa a 3, di fatto lo ha rilanciato riportandolo non solo in campo ma anche al centro della manovra dei granata. E il terzino non se lo è fatto dire due volte: non solo, come detto, ha risposto presente ma ha anche dimostrato di poter essere ancora determinante e fondamentale per questa squadra.

Conti: “E’ forte. Riponiamo grande fiducia in lui”

Riponiamo grande fiducia in lui”, aveva detto Conti alla vigilia del match contro l’Inter. E lui quella fiducia l’ha ripagata a pieno tanto da vedere molto da vicino la possibilità di ribaltare le iniziali scelte tattiche e tecniche di Giampaolo e del suo staff. Contro la Sampdoria, infatti, i granata potrebbero affidarsi ancora al 3-5-2 che sembra aver finalmente dato alla squadra lo scossone necessario per incominciare davvero la sua stagione e la risalita in classifica. E in questo senso Ansaldi potrebbe tornare a rappresentare un asso nella mancia del Torino, invertendo la propria di rotta e tornando ad essere una risorsa irrinunciabile e non solo una semplice opzione di riserva.

Cristian Ansaldi
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 29-11-2020


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
andrepinga
andrepinga
1 mese fa

uno dei pochi ad avere i piedi buoni. Deve giocare sempre

vecchiamaniera
vecchiamaniera
1 mese fa

Si cambiano DS e mister nel nome della rivoluzione tattica.Si prendono giocatori voluti dal mister tranne i fondamentali regista e trequartista.Rodríguez,preso x fare il terzino di spinta non è adatto al ruolo dimostrandosi migliore come centrale a 3,Murru fa come può ma non velocizza il gioco,Voda discreto ma ad oggi… Leggi il resto »

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
1 mese fa

continuano gli equivoci
indispensabile se giochi con il 352 e lo liberi almeno in parte dalla marcatura. Dandogli piu libertà davanti
nelladifesa a 4 fatica. e soprattutto non emergono le sue indubbie qualità tecniche

Belotti stringe i denti per esserci. E con questo Zaza…

Nkoulou, basta errori ingenui: è il momento di ritrovarsi