Massa e il Torino: i precedenti con l'arbitro di Imperia

Torino, torna Massa: l’arbitro delle polemiche col VAR

di Redazione - 12 Luglio 2020

I precedenti dell’arbitro Massa di Imperia sorridono ai granata: 9 vittorie, 6 pareggi e 7 sconfitte. Ma che errore contro il Bologna

Il bilancio del Torino sotto la guida dell’arbitro Massa è nel complesso positivo. Con il fischietto della sezione AIA di Imperia, infatti, i granata hanno totalizzato 9 vittorie, 6 pareggi e 7 sconfitte (l’ultima contro la Lazio a fine giugno) su un totale di 22 incontri guidati dal direttore di gara ligure. L’ultimo precedente risale all’1-2 contro i biancocelesti, che non ha presentato episodi dubbi. Il penultimo, invece, al ko del Mapei Stadium contro il Sassuolo, dove tuttavia Massa non aveva commesso errori. Sempre in questa stagione Massa ha diretto i granata contro il Genoa, nella sfida terminata con la vittoria del Torino per 0-1 con il gol di Bremer al 77esimo. Nel complesso per Massa è stata una direzione abbastanza tranquilla, con nel finale anche il doppio giallo ad Edera entrato a pochi istanti dal termine della partita. Rosso che non ha inciso sul risultato finale.

Bologna-Torino e il gol valido annullato a Berenguer

Al contrario, ha inciso e parecchio l’erroraccio commesso nella stagione 2017/2018 nel match contro il Bologna: la rete valida del Torino – siglata da Berenguer – annullata erroneamente, ma sulla quale non potè intervenire nemmeno il Var appena entrato in vigore. Il fischio troppo tempestivo di Massa su segnalazione del guardalinee, infatti, non diede la possibilità allo stesso direttore di gara di andare a consultare il monitor. NNella stessa stagione, poi, è da segnalare un altro precedente altrettanto infausto, ma in questo caso non per suoi demeriti: si tratta di Verona-Torino 2-1, una delle peggiori sconfitte della gestione Mazzarri.

Massa, in Torino-Roma altre polemiche per il VAR

E’ con il Var, però, che Massa ha suscitato più di qualche polemica in casa Torino. C’era lui come supervisore video a Torino-Roma, prima sfida del campionato 2018/2019 e dunque su di lui ricadono le responsabilità per non aver portato il direttore di gara, Di Bello di Brindisi, al monitor in occasione del contatto Fazio-Falque, che tante discussioni fece scaturire nelle settimane a venire.

Due, invece, sono i precedenti risalenti alla prima stagione con Mihajlovic in panchina: Inter-Torino 2-1, in cui non aveva assegnato un calcio di rigore ai granata per fallo su Maxi Lopez, e Torino-Sampdoria, terminata 1-1 (era il 29 aprile del 2017).

I precedenti dell’arbitro di Imperia in Torino-Milan 2-2 del 2013

Massa diresse anche Torino-Lazio 1-1 della stagione 2015/2016, assegnando un rigore per parte – Immobile fallì quello del possibile 2-0, Biglia trasformò quello del pareggio definitivo. Da ricordare anche il 2-1 in favore del Napoli della stagione 2014/2015, con due rigori non visti a favore del Toro.

Ma l’errore più clamoroso, insieme a quello di Bologna citato in precedenza, resta quello in occasione di Torino-Milan 2-2 del 2013. Larrondo, dolorante per la frattura al piede, resta a terra per due minuti senza che i sanitari siano autorizzati ad entrare in campo: il gioco prosegue e il Milan riesce a trovare il rigore poi trasformato da Balotelli per il 2-2 finale.

Massa, i precedenti con il Torino in Serie B

Alla stagione del ritorno in Serie A, invece, risale la direzione di Massa in Atalanta-Torino 5-1, sfida nella quale Rolando Bianchi toccò quota 70 gol in maglia granata. In Serie B, il fischietto ligure aveva diretto la sfida di Marassi vinta 2-1 dai granata, nell’anno della promozione, mentre nella stagione precedente il 2-2 sul campo del Siena, che due anni dopo costò un punto di penalizzazione ai granata per il coinvolgimento di Pellicori nel caso calcioscommesse.

6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06
2 mesi fa

Intanto la banda bassotti in difficoltà con l’Atalanta ruba la partita. Tanto vale che ogni squadra che gioca contro i ladri metta la primavera in campo, tanto lo scudetto devono vincerlo loro. Farebbe il giro del mondo la cosa

rotor
rotor
2 mesi fa

Pessima designazione,ma la Lazio ha il vento in poppa.

Peterpann
Peterpann
2 mesi fa

Un gobbodimerd. come un altro…