Lo stop di Belotti potrebbe essere più lungo del previsto: in attacco Juric si affida di nuovo a Sanabria per affrontare le prossime sfide

Gli esami strumentali a cui Belotti si sottoporrà nella giornata di oggi permetteranno al Toro di pianificare le prossime settimane: quasi sicuramente almeno per le prossime due sfide il Gallo sarà costretto ai box (ma lo stop potrebbe essere di gran lunga più ampio) e quasi certamente a prenderne il posto sarà Antonio Sanabria. Un copione già visto in stagione, per altro. Con il numero 9 granata alle prese con un inizio di campionato costellato da infortuni più o meno gravi, a partire da quello in Coppa Italia passando per la rottura del perone rimediata nel match contro la Fiorentina, è stato in fatti sempre il parguaiano a farne le veci. E con risultati tutt’altro che aleatori. L’inizio di stagione ha indubbiamente sorriso a Sanabria che già a partire dal turno infrasettimanale contro l’Empoli avrà occasione di riprendere la lunga striscia di titolarità messe a segno da inizio campionato.

Sanabria: 13 presenze, due reti e un assist: i numeri dell’attaccante

Sono infatti 13 le presenze ottenute fin qui dall’attaccante granata, di cui la maggior parte da titolare (10) coincise proprio con l’assenza di Andrea Belotti. Tredici presenze in cui ha però messo a segno soltanto due reti contro Salernitana e Genoa, partita quest’ultima in cui ha sfornato anche l’assist per il gol di Pobega. Uno score da ritoccare, indubbiamente, soprattutto perchè il Toro non può più permettersi di lasciare punti sul campo. Già a partire, come si diceva poc’anzi, dal match di giovedì sera contro i toscani.

Sanabria ha già dimostrato di essere un giocatore in grado di potersi far carico dell’attacco granata ma l’incisività sotto porta così come, più in generale, il cinismo di tutta la squadra è un “dettaglio” che va certamente rivisto. E la partita contro la Roma, se mai ce ne fosse stato bisogno, ne ha dato ulteriore conferma. E ora avrà proprio l’occasione di tornare protagonista e provare a ribaltare la situazione: dopo aver sfiorato l’ipotesi di un concreto ballottaggio con Belotti al rientro del Gallo dall’infortunio patito contro la Viola, il fronte si è infatti nuovamente ribaltato a suo favore. E le poche alternative presenti nel mazzo di Juric lo spingono ulteriormente in pole position.

Juric: “Non ho mezzepunte”

Era stato proprio il tecnico granata, infatti, alla vigilia di Venezia-Torino ad analizzare l’impossibilità di dare al numero 19 un turno di riposo (veniva da 5 presenze consecutive dal primo minuto) perchè “Non ho mezze punte da mettere dentro al posto di Sanabria“. E se adesso, è pur vero, la situazione è almeno parzialmente cambiata, con Belotti che continua a dover fare i conti con una situazione fisica precaria ma con il Torino che ha ritrovato Zaza per dare manforte al paraguaiano, è altrettanto vero che nelle gerarchie del tecnico l’ex Sassuolo resta comunque una riversa. Il piano B da schierare a partita in corso magari proprio per far rifiatare quella che è e resta la prima scelta: Antonio Sanabria. Sulla sua presenza in campo al posto del Gallo, infatti, non sembrano esserci particolari dubbi: Juric si affiderà a lui per trovare quella continuità che ancora non è riuscito ad agguantare. Ripagarne la fiducia potrebbe condizionare il resto della stagione.

Antonio Sanabria
Antonio Sanabria
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 30-11-2021


10 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
toro e basta
toro e basta(@toro-e-basta)
1 mese fa

E se Sanabria non reggesse i 90 minuti?
C’è sempre un attaccante del vivaio della gobba in panchina!

ardi06
ardi06(@ardi06)
1 mese fa
Reply to  toro e basta

Tranquillo, l’articolo dice che abbiamo ritrovato zaza ; siamo apposto

toro e basta
toro e basta(@toro-e-basta)
1 mese fa
Reply to  ardi06

Ah be’ siamo in una botte di ferro…

Cup
Cup(@cup)
1 mese fa

Ci manca uno fa 15 goll stagionali. Anche il Gallo, l’unico che poteva diventarlo ritrovandosi, è nuovamente fuori dai giochi e la sua stagione, anche se ancora lunga, sembra ormai compromessa. Speriamo che Tommy migliori il suo score. Forse gli basterebbe solo un po’ più di convinzione….

maximedv
maximedv(@maximedv)
1 mese fa
Reply to  Cup

Uno che fa 15 goal stagionali senza essere messo in condizione di farli, ovvero che se li crei da solo, costa minimo 40-50 milioni, quindi, a meno che non cresca dalle giovanili, è difficile averlo

ardi06
ardi06(@ardi06)
1 mese fa
Reply to  maximedv

Beh il Gallo, fermandosi a febbraio per il covid ne ha fatti 13 e sei assist, l’anno precedente credo anche di più… E se li è creati praticamente da solo

GK 72
GK 72(@gk-72)
1 mese fa

Paradossalmente giochiamo meglio con Sanabria, speriamo bene,comunque, per me, è già un passo in avanti poter dire: “giochiamo meglio”.

maximedv
maximedv(@maximedv)
1 mese fa
Reply to  GK 72

Sì, il gioco di Juric probabilmente è più adatto a Sanabria che a Belotti, visto che l’attaccante fa più da sponda agli altri che si inseriscono, mentre il Gallo è più un attaccante vecchio stampo, anche se stava migliorando anche negli assist. Nell’insieme però, secondo me, decisamente meglio il Gallo

ardi06
ardi06(@ardi06)
1 mese fa
Reply to  maximedv

Vero, l’unica speranza è che Sanabria trovi più convinzione e maggior istinto nel trovare il gol, la tecnica l’avrebbe pure, il tiro non so

GK 72
GK 72(@gk-72)
1 mese fa
Reply to  maximedv

Hai ragione, se il gallo è al 100% non ci sono dubbi.

C’è la prestazione, resta il tabù trasferta: i Top e Flop di Roma-Torino

L’infermeria detta la formazione: se Buongiorno non recupera difesa inedita