Baselli: “L’Europa sarebbe la ciliegina, noi non molleremo”

di Veronica Guariso - 17 Maggio 2019

Daniele Baselli ha parlato alla Gazzetta dello Sport, concentrando l’attenzione sulla stagione giudicata da 9.5 del Torino e sull’importanza di Mazzarri

Tra le conferme di questa stagione c’è Daniele Baselli, migliorato esponenzialmente con Mazzarri a fargli da maestro. Il centrocampista ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport, raccontandosi in riferimento a questa stagione e parlando del suo Toro e dei traguardi raggiunti. E’ partito dalla vittoria della Coppa Italia da parte della Lazio, che ha allontanato l’obbiettivo stagionale dell’Europa League complicando le cose: “Questo risultato ci ha lasciato un po’ di amaro, perché il 7° posto poteva essere un’opportunità in più. Ma vi garantisco che fino all’ultimo minuto non molleremo un solo centimetro: la corsa è aperta, nell’obiettivo ci crediamo. Nelle ultime due partite dobbiamo fare per forza sei punti per prenderci quello che vogliamo. Se l’Europa arriverà così, sarà tutto più bello Vogliamo finire alla grande. L’obbligo tassativo è vincere le ultime due, nelle quali ci giochiamo tutto, sperando che le altre facciano un passo falso», queste le sue parole, che fanno trasparire la cattiveria che il Toro impiegherà nelle ultime due sfide.

Baselli: “Mazzarri prepara la gara tecnicamente in modo unico”

Il centrocampista granata ha poi parlato della dimensione raggiunta a livello personale e di squadra: “Io e tutta la squadra abbiamo attraversato un processo di crescita netto. Dimostrare di poter giocare in più ruoli è stato poi un esame in più. Ho lavorato tanto anche sulla testa: in passato mi condizionavano le voci che mi giravano intorno, in estate mi sono detto: “quest’anno testa libera e do tutto per il Toro senza pensare a nient’altro”. Così ho raggiunto una maturazione completa. Ora c’è il vero Baselli. A questa stagione do un bel 9,5. La ciliegina dovrà essere l’Europa, la vogliamo a tutti i costi.”.

Ha poi continuato parlando di Mazzarri, che lo ha aiutato molto: “Devo ringraziare la mia compagna Alice e le mie bambine, ma anche Mazzarri, grazie al quale ho capito che prima sbagliavo qualcosa. Lui parla tanto con i giocatori. Dal primo giorno mi ha detto: “se c’è qualche problema dimmelo pure, proviamo a risolverlo insieme”. Mi sono aperto e ho trovato un grande aiuto. Tecnicamente è unico nella preparazione della gara e di una fase difensiva che ci ha dato sicurezza.”.

Baselli: “Siamo pronti ad aprire un ciclo in alta classifica”

Il numero 8 della formazione granata ha aggiunto che secondo lui il Torino è pronto a fare il salto di qualità. Queste le sue parole: “Ci sentiamo pronti per una dimensione da grande, per competere in Europa: il merito è della società, del presidente Cairo, sempre presente, e di Mazzarri che è sempre preciso nel spiegarci cosa fare. Con questa struttura, questo gruppo, con la società che sta investendo tanto prendendo i giocatori che il mister richiede, ci sono le condizioni per aprire un ciclo con il Toro sempre nelle parti alte della classifica». Sicuramente sfatare il mito del Castellani sarà il primo tassello.

Ha continuato spiegando cosa sia il Torino per lui ed il suo rapporto con la città, dopo 4 anni in granata: “Il Toro ti lascia dentro un senso di appartenenza fortissimo, diverso da qualunque altro club. La sua storia, il mito del Grande Torino, il 4 maggio che è ciò che rappresenta il Toro nella storia… Va oltre il calcio. Sono orgoglioso di essere del Toro. Riguardo alla città di Torino, io vivo il centro, ci sto benissimo: ci vivrei per sempre, è la città perfetta».

più nuovi più vecchi
Notificami
Cup
Utente
Cup

Pur non il campione che molti sognavamo, Baselli oggi non è più un incompiuto: facciamo in modo che non lo sia nemmeno questa stagione!

gix
Utente
gix

dopo le prime partite con noi pensavo avessimo preso uno fortissimo,sono rimasto deluso,belle le sue parole che credo sincere e sono certo che comunque andrà darà e daranno il massimo come hanno sempre fatto,vai Daniele

rotor
Utente
rotor

Bravo Baselli, parole molto belle sul Toro e sulla citta’ di Torino. Per quanto riguarda la ciliegina Europa sono molto dubbioso ormai,inoltre rischiamo non raggiungendo tale obiettivo, che Petrachi ,che sara’ Il DS della Roma’ dal primo luglio con con contratto sino al 2022,porti nella capitale Sirigu e N’ Koulou.(secondo… Leggi il resto »