Baselli, stagione in crescendo e il piccolo neo della Nazionale

Baselli, stagione in crescendo e il piccolo neo della Nazionale

di Andrea Flora - 10 Giugno 2019

Il pagellone / Baselli, una stagione con più luci che ombre, ordinato e preciso ma manca qualcosa per fare il grande salto per diventare insostituibile

Daniele Baselli alla sua quarta stagione in maglia granata conferma di essere uno dei più buoni investimenti che Cairo abbia fatto nelle stagioni passate. Arrivato nel 2015/16 dall’Atalanta insieme ad un altro ottimo giocatore come Zappacosta, il 27enne di Manerbio ha riconfermato in questa stagione le qualità che già dal suo approdo a Torino, i tifosi e gli addetti ai lavori sono stati abituati a vedere. Quest’anno forse ci si attendeva qualcosa in più, quel famoso salto di qualità che la piazza richide e che anche Walter Mazzarri forse si aspettava. La stagione di Baselli può dirsi a tutti gli effetti buona, ha riconfermato le reti dello scorso anno e ha dimostrato di aver afferrato i meccanismi di gioco in mezzo al campo che il mister toscano gli ha chiesto, ma ci vuole qualcosa in più.

Baselli, nel Torino una stagione da 7 in pagella

Un 7 in pagella per la stagione disputata in maglia granata non glielo toglie nessuno. Daniele Baselli si riconferma essere un giocatore da Toro. In mezzo al campo nel corso delle partite ha sempre mostrato di saper stare bene e di poter fare davvero grandi prestazioni.

Da segnalare però che il numero di gare giocate di cui ci si ricorda il grande apporto alla manovra del centrocampo di Mazzarri, da parte di Baselli non sono sufficientemente soddisfacenti. Ormai ci si aspetta sempre di più da un ragazzo giovane che deve ambire anche ad un posto nella Nazionale di Mancini. Baselli ha gli occhi di diversi club addosso in questa sessione estiva di mercato, ma i margini di crescita on la maglia del Torino sono ancora tanti, e i presupposti per diventare un “grande” in granata sono solidi.

Torino, il pagellone 2018/2019: i voti

Insieme a Tomas Rincon e a Meité, Daniele Baselli è il centrocampo del Torino di Walter Mazzarri. I tre spesso hanno fatto la differenza, sia in maniera positiva, molto spesso; sia in negativa, raramente. Nel finale di stagione, spostato un po ‘ più avanti alle spalle di Belotti, il numero di volte in cui Baselli ha calciato verso la porta è aumentato in maniera considerevole; uno spunto tattico nuovo in mano al mister per la prossima stagione.

Due infortuni nel corso della stagione, altre due volte fuori per infortunio o per scelta tecnica. Baselli ha disputato 34 partite e segnato 4 reti. Il momento migliore? Tra l’ottava e la dodicesima giornata, dove ha segnate tre reti in cinque partite. Un peccato che non sia arrivata, a fine anno, la convocazione del ct Mancini.

VOTO: 7

più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Questo manco il besiktas se lo piglia