Difficile per Spalletti rinunciare al suo capitano al Napoli e alla duttilità del bianconero, provato in entrambe le fasce

Con Alessandro Buongiorno e Samuele Ricci, Raoul Bellanova fa parte del trio granata inserito nella lista dei pre-convocati di Luciano Spalletti in vista dei prossimi Europei. Sarà scremato in 26 poi il numero degli effettivi partecipanti alle sfide azzurre con Albania, Spagna e Croazia e si spera con nuovi avversari da battere. Se il nome di Samuele Ricci è tra quelli più in bilico, come già affrontato in un precedente articolo, lo stesso vale anche per Raoul Bellanova in un reparto in cui la concorrenza è folta e potrebbero non bastare i 7 assist stagionali offerti dall’esterno destro di Ivan Juric.

Il gruppo Inter: i 4 intoccabili

Bellanova dovrà dunque guadagnarsi il posto in un contesto molto competitivo e che vede probabilmente come intoccabili gli ex compagni del classe 2000, quelli dell’Inter. Acerbi e Bastoni sono entrambi campioni d’Europa del 2021, oltre a essere reduci da una sontuosa stagione culminata con la vittoria dello Scudetto, di cui è stato protagonista anche Matteo Darmian. L’esordio in azzurro del tuttofare di Inzaghi è il secondo più in là col tempo dietro El Shaarawy dei 30 pre-selezionati da Spalletti: 31 maggio 2014, quando era uno dei giocatori simbolo del Toro di Ventura, pronto a viversi l’occasione del Mondiale in Brasile. Ha figurato poi nella rosa di Euro 2016 e ora, a distanza di otto anni, potrà tornare a disputare una fase finale in azzurro. Sarà invece la prima per Federico Dimarco, già inserito in Nazionale da Mancini e punto di riferimento a sinistra per l’Inter campione d’Italia, con i suoi 5 gol e 6 assist in campionato.

Tra i centrali Buongiorno è il favorito

Molte sorprese sono giunte da quest’ultimo campionato di Serie A. Giocatori ora sulla bocca di tutti e nei sogni di mercato dei top club, a partire da Alessandro Buongiorno fino a Riccardo Calafiori. Il primo è già stato testato da Spalletti in diverse occasioni e sarebbe davvero curiosa una sua esclusione alla luce del suo rendimento da leader sia tecnico che carismatico. Diverso il discorso di Calafiori che in nazionale non era ancora mai stato convocato, nonostante una stagione quasi rivoluzionaria nella visione che Thiago Motta ha avuto su di lui come difensore in grado anche di supportare efficacemente la manovra offensiva. La sua posizione è comunque in bilico, come per i centrali Scalvini e Mancini, entrambi provenienti da stagioni che li hanno visti impegnati a lungo nelle coppe europee.

Di Lorenzo e Cambiaso, gli ostacoli di Bellanova

Restano dunque gli esterni che possono giocare a destra e qua bisognerà capire su chi Bellanova può fare la corsa, oltre a Darmian, che può fare sia l’esterno che il centrale. Per Luciano Spalletti finora non ci sono mai stati dubbi su chi schierare titolare, ovvero il suo ex capitano al Napoli, Giovanni Di Lorenzo, che a dire il vero non si è mantenuto, come tutta la squadra partenopea, al livello dello Scudetto. Difficile però che Spalletti possa rinunciarci. Manca dunque Andrea Cambiaso, quest’anno vero punto di riferimento di Massimiliano Allegri nella sua Juventus. Un esterno ambidestro che si è dimostrato particolarmente duttile, venendo impiegato sia a sinistra che a destra, dove può creare problemi a Bellanova. Finora nelle due gare in cui è stato impiegato da Spalletti è stato collocato centrocampista di destra con il Venezuela, mentre ha preso il posto di Dimarco per un paio di minuti con l’Ecuador a sinistra.

Andrea Cambiaso of Juventus FC reacts during the Serie A football match between Torino FC and Juventus FC.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 24-05-2024


7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Cup
Cup
28 giorni fa

A mio avviso conteranno le prossime amichevoli. Bellanova è il più forte e veloce come esterno di destra a tutta fascia, ma non è duttile come Darmian e Cambiaso, e non è un pupillo di Spalletti come Di Lorenzo, che secondo me dovrebbe restare a casa. Vedremo. Io non sarei… Leggi il resto »

rikytoroultras444
rikytoroultras444
28 giorni fa

Vero

Sunnapunna
Sunnapunna
28 giorni fa

BellaNova e’ bravo ma dilorenzo e’ forte e ha esperienza e Cambiaso…
Ma late visto giocare? E’ forte!!!! Uno DEI migliori DEI Gobbi! E puo’ ricoprire diversi ruoli.
Andro’ solo Alessandro…

Da Granato
28 giorni fa
Reply to  Sunnapunna

Vero…

Dellavalle saluta la Primavera, sarà permanenza o prestito

Toro, occhi su Vanoli: stasera il ritorno della semifinale playoff