Belotti, finalmente un rigore concesso. Il Gallo vince il duello con Immobile

di Redazione - 31 Dicembre 2018

Da compagni ad amici e avversari: Belotti e Immobile si sfidano in Lazio-Torino ma ad esultare alla fine è solo il Gallo

Belotti e Immobile: due attaccanti da un passato comune, quello al Toro, e un presente fatto di amicizia, di esperienze in Nazionale e di rivalità sana e vissuta a viso aperto. Il Gallo è il leader di un Torino lanciato verso l’Europa, Immobile l’attaccante che ha preso per mano la Lazio di Inzaghi portandola alle porte della zona Champions. Due bomber amici che nella serata dell’Olimpico sono tornati ad affrontarsi dopo il match che lo scorso anno vide proprio loro come protagonisti. Anche se con destini del tutto differenti. Se, infatti, il Gallo chiuse il match esultando per la vittoria del Torino, Ciro fu costretto ad abbandonare anzitempo il campo per un’espulsione che lasciò un lungo strascico di polemiche. Un copione che si è ripetuto, almeno in parte, anche quest’anno con l’attaccante granata che può tornare a festeggiare e quello biancoceleste incapace di incidere davvero.

Belotti torna al gol su rigore e si aggiudica il duello con Immobile

Dopo la Juventus e il Sassuolo, finalmente il Torino riesce a vedersi assegnare un rigore sacrosanto. E a trasformalo è Andrea Belotti. Il Gallo torna finalmente al gol dal dischetto e sale a quota 9 reti stagionali tra campionato e Coppa Italia. L’attaccante granata è ancora lontano dai ritmi di due stagioni fa ma sembra essere tornato in piena forma e anche contro la Lazio, al di là della rete, ha disputato un’ottima partita. Anche se lo si vorrebbe vedere più spesso al centro dell’area, è pur vero che viene in molte occasioni servito poco e male dai compagni di squadra. Una situazione che non gli impedisce di fare la differenza e alla fine è lui ad esultare, nonostante il rammarico del Toro di non essere riuscito a chiudere il match.

Lazio-Torino, torna Immobile ma l’attaccante non incide

Dopo il turno di riposo impostogli da Inzaghi contro il Bologna, Ciro Immobile ritrova la maglia da titolare proprio contro la sua ex squadra. Una sfida che risveglia l’incubo dell’espulsione della stagione precedente da cui Immobile vorrebbe riscattarsi senza tuttavia riuscirci. La voglia di trovare la rete, da parte dell’attaccante biancoceleste, è evidente ma non basta: arriva in un paio di occasione alla conclusione, sbagliando anche un pallone importante nel primo tempo, ma non riesce a portare a termine il compito. E alla fine non impensierisce troppo la difesa granata, bravissima ad arginarlo nelle poche occasioni pericolose.

più nuovi più vecchi
Notificami
pazko
Utente
pazko

Immobile è più completo, a parte il colpo di testa, ma Belotti è meno arrogante e non ha snobbato il Toro, dopo averlo un po’ sfruttato, per accasarsi alla Lazio. Non credo che Cairo lo avrebbe fatto partire, ma lui ha scelto così. Detto questo, sarebbero stati da tenere tutti… Leggi il resto »

Lovi
Utente
Lovi

Comunque il Gallo quest’anno credo sia il mediano che ha fatto più gol in questa prima frazione di campionato.

Lovi
Utente
Lovi

Se io fossi l’allenatore del Toro per una giornata, direi a Belotti: – smettila di fare Oriali e prova a fare Pulici.