La rete del successo granata porta ancora la firma del Gallo, ora a quota 13 in campionato: mai un bottino così ricco nella sua giovane carriera

Si alza alta la cresta del Gallo. Segna ancora Andrea Belotti, con un tocco rapace sulla punizione pennellata di Ljajic, ed esplode di gioia correndo sotto la Maratona con la mano sulla fronte, per l’esultanza ormai consueta. L’abbraccio del popolo granata è il giusto premio per l’ennesima partita da leader. E dopo i due gol inutili nel derby e a Napoli ecco, di nuovo, un colpo da tre punti, quelli strappati ad un Genoa arcigno e mai domo. La notte magica del numero 9, però, non finisce qui: i cori e gli applausi dei tifosi, certo, ma anche la consapevolezza, data da statistiche evidenti, di un momento di svolta nella carriera.

Dopo diciotto giornate, infatti, Belotti è andato a segno già tredici volte. Secondo posto nella classifica dei cannonieri, in coabitazione con Dzeko e a meno uno da Icardi, ma soprattutto record personale di gol in una stagione. Mai il centravanti bergamasco aveva gonfiato la rete tante volte come in questa prima metà di campionato. Superate le dodici marcature dello scorso anno, il primo in granata, e quelle siglate nel 2012-2013, con la maglia dell’Albinoleffe in Lega Pro (dodici anche in quel caso). Primato ancor più strabiliante se si guarda al calendario e a quelle venti gare ancora tutte da giocare.

Tanti gol e una straordinaria continuità nel realizzarli. Sono tre di fila, ora, e anche questo è un piccolo record. E’ la prima volta che il Gallo riesce ad esultare tante volte consecutivamente, se si eccettuano le gare del campionato Primavera: Lamanna l’ultimo a cadere per la zampata del 9 granata; nelle due settimane precedenti le vittime erano state Reina e Buffon, sebbene a fine partita fossero stati proprio loro a gioire per la vittoria.
Un fiuto implacabile ben coniugato con la solita grinta. Belotti è sempre più una prima punta completa e decisiva, come questi freddi, ma incontestabili, numeri confermano. Il Toro non può che continuare a godersi il suo bomber da record, sempre più determinante, sempre più trascinatore.


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
RDS TM
RDS TM
4 anni fa

13 gol, 2 rigori sbagliati e da ricordare che contro Atalanta ed Empoli non ha giocato e contro il Pescara è entrato nella ultima mezz’ora colpendo inoltre un clamoroso palo.
Praticamente 13 gol in 15 partite e mezza!

Simone4Toro
Simone4Toro
4 anni fa

e’ veramente un piacere assoluto guardarlo giocare allo stadio!!!
Grande Gallo!!

Acquah ko: fastidio ai flessori della coscia sinistra

Top e Flop di Torino-Genoa: cosa è andato e cosa no al “Grande Torino”