Bremer, eroe a metà: ma la sua doppietta basta a salvare Mazzarri - Toro.it

Bremer, eroe a metà: ma la sua doppietta basta a salvare Mazzarri

di Francesco Vittonetto - 29 Gennaio 2020

In Milan-Torino di Coppa Italia, Gleison Bremer fa doppietta e dimostra la reazione granata. Che salva la panchina di Mazzarri

“Ho preso una botta al polpaccio, ma sto bene”. Innanzitutto rassicura, Gleison Bremer. Che ora spera di recuperare per il Lecce, lanciato da una doppietta indimenticabile. A San Siro è stato eroe fino al novantesimo più uno. Prima il gol da frecciarossa nei primi quarantacinque: corsa inarrestabile, sponde a destra e a manca e gol su invito di Verdi. Poi l’inzuccata del 2-1 su cross di Aina e gli abbracci. Illusori, però. Perché prima del triplice fischio il 36 esce acciaccato e il Toro capitola. Calhanoglu manda la sfida ai supplementari e li indirizza pure, con due gol che segnano la svolta.

Mazzarri salvato da un ‘suo’ uomo: Bremer simbolo della reazione

“Ha lavorato per un anno intero, è un esempio per tutti”, lo elogiava Mazzarri a inizio dicembre. Tra i due c’è un rapporto speciale. Il tecnico e il suo staff su di lui hanno investito tanto, Bremer ha reso tutto nel momento del bisogno. E ha contribuito a salvare WM nella notte in cui più di tutte si giocava la panchina, dopo la sconfitta per 7-0 contro l’Atalanta di appena quattro giorni fa.

I suoi gol hanno concretizzato la reazione del Toro (pur vana, visto il risultato finale) e dato la dimostrazione di quanto il tecnico ha poi dichiarato in conferenza stampa: il gruppo sta con lui, soprattutto chi tra i giocatori gli deve tanto. E l’opera di cementificazione proseguirà ancora nel ritiro di Novarello.

Torino, verso Lecce il difensore è da valutare

Di certo per Bremer è stato un ritorno in grande stile. Nel 2020, infatti, aveva trovato il campo solo il 9 gennaio scorso, negli ottavi contro il Genoa. “Ma per giocare sarei disposto anche a fare l’attaccante”, e così quella previsione del 3 dicembre si è (quasi) avverata. Per una notte ha fatto il Belotti partendo nel trio di difesa. Lì dove punta a stare anche a Lecce, infortunio permettendo.

più nuovi più vecchi
Notificami
Gigi
Utente
Gigi

Squadra da rifondare, società allo sbando, tecnico mediocre.

ardi06
Utente
ardi06

La doppietta di bremer non c’entra niente con il mantenimento di mazzarri sulla nostra panchina, è li perché complice ignobile dell’attuale smobilitazione, propedeutica a quella più ampia che avverrà in estate.

MondoToro
Utente
MondoToro

Un buon centravanti che per colpa del destino si trova a fare il centrale con pessimi risultati. Moretti 37enne dava la paga a tutti i mezzi giocatori (sì, a forte puzzo di marchetta, considerati gli esborsi e gli evidenti limiti fisici e tecnici) che si stanno alternando nel ruolo. Che… Leggi il resto »