Brescia-Torino: scorpacciata di gol e vittoria. I Top e Flop - Toro.it

Brescia-Torino: scorpacciata di gol e vittoria. I Top e Flop

di Francesco Vittonetto - 10 Novembre 2019

I Top e Flop di Brescia-Torino 0-4 / Mazzarri rimprovera ai suoi l’atteggiamento sullo 0-2, ma la vittoria è sua. E il Toro torna a segnare

Equilibrio in campo e nei giudizi. Walter Mazzarri ritrova il suo Torino ma non lo esalta. Rimproverandolo, anzi, per quei minuti di sbandamento nei quali il Brescia aveva ritrovato un coraggio insperato visto il punteggio (0-2) e l’inferiorità numerica. Ma i Flop del “Rigamonti” si fermano a questa fetta di 90 minuti finalmente convincenti. Nei quali Belotti ritrova un gol (due, anzi) che mancava dal 30 settembre e l’attacco granata riscopre un Berenguer che da impolverato è tornato brillante. Le quattro reti, in generale, sono una boccata d’ossigeno. Al pari del clean sheet che Sirigu non portava a casa dalla sfida contro il Napoli, più di un mese fa.

Brescia-Torino 0-4: i top

La vittoria di Mazzarri – Lo ha detto Ansaldi: tre punti per il mister. Che, pur abbattuto dalle critiche, non ha mollato e ha anzi intensificato lavoro e attenzione ai dettagli. WM dà fiducia agli uomini del derby, perché i segnali di ripresa li aveva visti già lì, poi azzecca il cambio rilanciando Berenguer. Un sabato perfetto. O quasi, come evidenzia il tecnico nel dopogara: i miglioramenti ancora non bastano.

Gallo-gol – Quanto servivano i gol. Quanto servivano quelli del Gallo. Belotti è implacabile dal dischetto, sfiora la rete in altre due occasioni e rimette in carreggiata una fase offensiva apparsa disinnescata nelle ultime cinque (solo Zaza aveva esultato).

Berenguer, il ritorno – Lo spagnolo si alza dalla panchina dopo sei partite ai margini – causa infortunio ma non solo -, entra e fa partire uno show. Girata fulminea nella prima occasione, cavalcata trionfale nella seconda: il Toro ha (ri-)trovato un’arma preziosa.

Brescia-Torino 0-4: i flop

Il calo sullo 0-2 – Due gol di vantaggio, un uomo in più: il Toro si adagia sui suoi successi in itinere e si spegne. Mazzarri punta il dito su queste mancanze affinché nella sosta i suoi non si specchino nella bellezza di questo 0-4 e arrivino, contro l’Inter, con fame duplicata.

più nuovi più vecchi
Notificami
Gigi
Utente
Gigi

Mi “piace” l’esaltazione del giornalista…
Qualcuno gli ricordi che il toro ha vinto contro una squadra ultima in classifica, e grazie al vantaggio sopratutto psicologico dei due rigori concessi.

ale_maroon79
Utente
ale_maroon79

Endorsement per chi ha scritto l’articolo, che per una volta non getta la croce addosso a nessun giocatore (il borsino mi pare il registro dei buoni e dei cattivi che si redigeva alle elementari).

musk
Utente
musk

Di nulla? Non credo proprio. Grazie al brand Toro, come scritto per un decennio nel sito della Cairo Comm., ha raggiunto successi importanti, arricchendosi a dismisura nel gestire i media del potere. Gli unici a prendersela nel culo sono i tifosi del brand, a cui può raccontare di aver speso… Leggi il resto »