Brescia-Torino: i numeri della sfida tra rondinelle e granata

Brescia a caccia del primo successo in casa, granata a secco in trasferta da 2 mesi

di Andrea Flora - 7 Novembre 2019

Brescia-Torino in numeri: in vista della sfida tra biancoblù e granata di sabato, entrambe in cerca di vittoria e punti per raddrizzare la propria classifica

Brescia-Torino sarà la sfida che aprirà il dodicesimo turno del campionato di Serie A e sarà per entrambe le squadre l’ultimo turno prima della pausa per le Nazionali. Il Brescia arriva dalla settimana in cui c’è stato il cambio in panchina: esonerato Eugenio Corini, dentro al suo posto il campione del Mondo 2006, Fabio Grosso. Per l’ex Juventus ed ex allenatore dell’Hellas Verona, il compito di ridare alla formazione neopromossa la scossa per restare in Serie A. Il primo obiettivo della squadra di Grosso contro il Torino sarà quello di fare punti e magari trovando la prima vittoria casalinga, al Rigamonti, delle rondinelle. Infatti il Brescia sino a questo momento non ha ancora potuto gioire tra le mura amiche perché sempre uscito sconfitto – di misura – a parte nella sfida contro la Fiorentina di Montella terminata 0-0, unico punto casalingo conquistato dal Brescia.

Brescia-Torino: Donnarumma miglior marcatore in casa

La squadra ereditata da Fabio Grosso ha un equilibrio perfetto per quanto riguarda i gol fatti e i gol incassati sia in casa che in trasferta: 5 reti trovate contro le 8 subite per un totale complessivo tra casa e trasferta di 10 reti realizzate sino ad ora e 16 subite. Il Torino non può certamente vantare una statistica migliore: in trasferta come il Brescia ha realizzato 5 gol, e per quanto riguarda il dato su quelle subite non è certo migliore, infatti ne ha incassate 11 fino a questo momento.

In casa invece i granata sono in equilibrio: 6 gol fatti, 6 gol subiti. Il Brescia segna soprattutto con Alfredo Donnarumma, il 28enne ha siglato tre reti al Rigamonti sulle 5 fatte complessivamente dalle rondinelle. Il Torino invece ha una cooperativa (da due giornate inattiva) del gol: 5 reti realizzate da 5 giocatori diversi.

Torino in crisi di risultati fuori casa: non vince da settembre

La formazione di Walter Mazzarri ha un problema di risultati, specialmente fuori casa: l’ultima vittoria – e unica fino a questo momento – lontano dalle mura dell’Olimpico Grande Torino risale infatti a settembre, alla seconda giornata a Parma contro l’Atalanta di Gasperini (ora 4^ in classifica). Un Torino formato Europa League, appena eliminato, che schianta l’Atalanta formato Champions. Quel Toro non si è più visto in campo e non si è più visto fuori casa: infatti poi sono arrivate 4 sconfitte e in tre occasioni i granata non sono riusciti a trovare la via del gol (contro Sampdoria, Udinese e Lazio). Dei quattro ko fuori casa, tre sono stati di misura: 1-0 con blucerchiati e friulani, 3-2 contro il Parma.