Il presidente Cairo, dopo i quattro gol subiti a Crotone, ha attaccato Guida contestando il mancato utilizzo del Var

Dopo la sconfitta di Crotone, così il presidente Cairo ha commentato la direzione di gara di Guida a Tuttosport. “Tutti hanno visto cos’è accaduto. Tre episodi su tre piuttosto evidenti giudicati sempre e comunque ai danni del Toro. Senza nemmeno andarli a verificare al Var, in nessun caso. Direi che i fatti si commentano da soli, anche nella scia di quanto accaduto nelle ultime settimane”. Non è la prima volta che il patron del Torino pone l’accento su episodi arbitrali giudicati sfavorevolmente nei confronti dei granata. In riferimento alla sfida dello Scida si parla del rigore concesso ai rossoblù per il mani di Ansaldi, e dei due calci di rigore richiesti dai granata: quello per mani di Simy e per fallo su Sanabria.

Urbano Cairo
Urbano Cairo, presidente del Torino e di RCS
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 07-03-2021


35 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo) (@foreverg)
8 mesi fa

si vero l’arbitro non ci ha aiutati; anzia siamo diretti, ci ha danneggiati si è vero ultim,amente non siamo molto nelle grazie degli arbitri si è vero, siamo sfortunati negli episodi; quest’anno più del solito si è vero, il covid nel nostro momento migliore ci ha danneggiati e molto tutto… Leggi il resto »

odix77
odix77 (@odix77)
8 mesi fa

Il primo responsabile sei tu, le scelte ad minch.iam fatte in questi anni tra allenatori improponibili e tempistiche allucinanti…. poi i giocatori che campioni non sono ma decisamente meglio di quanto si vede in campo….per la partita : il primo tiro in porta lo abbiamo fatto al 36esimo e ripeto… Leggi il resto »

Fender69
Fender69 (@fender69)
8 mesi fa

Hai perfettamente ragione ma te la devi prendere in primis con te stesso e con i fantocci dei quali ti sei circondato. Cialtro.ne di un presiniente!

Crotone-Torino: dove vederla in tv e streaming

Mandragora + Sanabria: il mercato invernale segna, quello estivo si ferma al palo