Per il Torino potrebbe essere l’erede di Gleison Bremer: ecco chi è Victor Nelsson, difensore del Galatasaray

Ovviamente questi sono giorni di lavoro intenso per il responsabile dell’area tecnica del Toro Davide Vagnati, che è alla ricerca di profili validi da poter affidare il prima possibile a Ivan Juric. Tra i tanti nomi finiti nel taccuino del dirigente ex Spal c’è Victor Nelsson, difensore danese classe 1998 di proprietà del Galatasaray. Nelsson, senza alcuna ombra di dubbio, piace davvero tanto al Toro, tanto che il club granata lo scorso 6 giugno ha inviato degli osservatori a vedere Austria-Danimarca per visionare il ragazzo che ha giocato quel match da titolare. Per il Toro, Nelsson potrebbe rappresentare il dopo Bremer, ma prima bisognerà vendere il difensore brasiliano reduce da una stagione davvero straordinaria. Quindi, nel caso arrivasse all’ombra della Mole, il difensore danese andrebbe ad occupare il posto di Bremer, prendendosi così sulle spalle un’eredità molto importante.

Victor Nelsson: la sua carriera

Nelsson è nato a Hornbæk il 14 ottobre 1998. Calcisticamente è cresciuto nelle giovanili del Hornbæk prima e del Nordsjælland poi. Il 14 ottobre 2016, proprio il giorno del suo compleanno, esordisce con la prima squadra del club rosso e giallo, per poi firmare sempre con il Nordsjælland il suo primo contratto da professionista. Nel luglio del 2019 il difensore danese viene ceduto al Copenaghen, dove rimane fino all’agosto del 2021, quando si trasferisce per 7 milioni di euro al Galatasaray, squadra che tutt’ora detiene il suo cartellino. C’è da segnalare che Nelsson è nato come mediano per poi passare a ricoprire il ruolo del difensore. Un altro fatto da evidenziare è che Nelsson da diversi anni fa parte del giro della Nazionale danese.

Le caratteristiche tecniche del difensore classe ’98

Nelsson è dotato di un bel fisico e ha anche un grande dinamismo. Proprio per queste qualità potrebbe essere il profilo giusto per Juric, che non ha mai nascosto di apprezzare molto i giocatori dotati di grande fisicità. Il Toro farà di tutto per provare a portare Nelsson nel capoluogo piemontese, anche se sicuramente non sarà affatto semplice. Qualora il difensore classe 1998 dovesse diventare un nuovo giocatore del Toro dovrà dare una grande mano al club granata nel cercare di conquistare l’obiettivo Europa.

Davide Vagnati
Davide Vagnati
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 19-06-2022


25 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Falstaff
Falstaff
12 giorni fa

Durante il calciomercato raramente scrivo commenti poiché novantacinque per cento è aria fritta. Semmai a cinque minuti dalla fine dell’ultimo giorno di mercato commenterò. Sono solidale con i giornalisti che per guadagnarsi la pagnotta ogni giorno devono scrivere sul nulla o quasi.

Troposfera Granata
Troposfera Granata
13 giorni fa

E noi li prendiamo tutti, Nelsson, Faes, Omeragic, ecc. Mettiamo su un magazzino di centrali!

Cup
Cup
14 giorni fa

Non arriveremo in Europa, ma stiamo per mettere piede in Danimarca… comunque preferirei il belga Faes!

ardi06
ardi06
13 giorni fa
Reply to  Cup

Pure io, ma costa di più

Sanabria o Pellegri? Il ballottaggio parte in ritiro: Juric deve scegliere il dopo-Belotti

Torino, ufficiale l’amichevole con l’Eintracht: ecco quando e dove si giocherà