Contro la Roma Djidji ritrova la maglia da titolare e ripaga la fiducia di Mazzarri: provvidenziale l’intervento su Pellegrini

Non poteva iniziare meglio il Torino, non poteva farlo Koffie Djidji. Dalla partita contro la Roma i granata escono con la consapevolezza di avere tutte le carte in regola per poter raddrizzare una stagione fin qui mediocre e soprattutto di avere una difesa che sa ancora erigere muri e barricate anche quando l’avversario le prova tutte per ribaltare un risultato che a tratti, se si considerano le condizioni dei granata alla vigilia, sembra ancora impensabile. Strepitoso Sirigu, impeccabile Nkoulou, bravo e fortunato Izzo: tre cetezze alle quali, sul campo dell’Olimpico, si è aggiunto anche Koffie Djidji che a distanza di oltre due mesi dall’ultima presenza da titolare torna a prendersi il suo posto in difesa sostituendo Bremer.

Djidi dà ragione a Mazzarri: è lui il vice Bremer

Se alla vigilia il dubbio era tra chi schierare al posto di Bremer, il campo e il post partita non possono che dare ragione a Mazzarri. Con il brasiliano fuori per squalifica il tecnico granata decide di puntare su Djidji lasciando ancora una volta ai box Kevin Bonifazi: scelta che aveva fatto sorgere non pochi dubbi soprattutto considerando la caratura dell’avversario.

E invece l’ivoriano ha saputo stupire: contro la Roma gioca una partita sicura, ordinata e con pochissime sbavature, quasi fosse un veterano della difesa granata. Parte bene fin dal primo minuto e poco importa se l’ultima uscita risale a più di due mesi fa e ai quei 15 minuti della sfida contro la Lazio. Dalla Roma bianconceleste a quella giallorossa, l’Olimpico questa volta porta bene al Toro e anche al difensore che si rende protagonista, tra l’altro, di un paio di interventi in scivolata che salvano letteralmente i granata. Chiedere a Pellegrini per conferma e, se si vuole, a Dzeko che in più di un’occasione ha fallito nel tentativo di avere la meglio proprio su Djidji. Ma ora?

Toro, in difesa hai un uomo in più: chi resta fuori?

Dalla Capitale, dunque, il Toro rientra con in tasca tre putni d’oro e con una pedina in più nello scacchiere di Mazzarri. Nonostante le sole 8 presenze stagionali, con più bassi che alti all’attivo, la prestazione di Djidji contro i giallorossi rischia di far sorgere più di qualche dubbio di formazione a Mazzarri. Certo non si può pensare che basti una buona prestazione per scalzare Bremer dalle gerarchie del tecnico ma è indubbio che il lavoro fatto dall’ivoriano stia pagando e il rendimento di una difesa di fatto quasi inedita lo dimostra.

Quasi inedita, sì, perchè se è vero che quella contro la Roma rappresenta la prima uscita da titolare per Djidji insieme a Izzo e Nkoulou, è altrettanto vero che nella scorsa stagione l’ivoriano ha spesso sostituito Moretti rapresentando una certezza per una difesa che di gol ne prendeva davvero pochi. E tornare al pasato, questa volta, si è rivelata la scelta giusta: non solo Djidji si fa trovare più che pronto ma la retroguardia granata torna a blindare la propria porta dopo settimane di gol subiti. E lo fa contro uno dei migliori attacchi della Serie A (il 4° dietro Atalanta, Lazio e Inter). Bisogna risalire fino alla vittoria contro il Genoa, infatti, per trovre un Toro capace di mantenere la propria porta inviolata. Che i granata abbiano davvero trovato la strada giusta?

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 06-01-2020


11 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
odix77
4 anni fa

sorvolando sui commenti come sempre oltremodo negativi su alcuni giocatori (vedi djiji), ma le opinioni non si discutono, mi chiedo come sia davvero possibile che una vittoria anche se importantissima e prestigiosa possa coprire gli occhi in questo modo….. la difesa ha retto??? davvero? la roma sbaglia per demeriti suoi… Leggi il resto »

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
Reply to  odix77

Pensare di andare a giocare a Roma..non concedendo nulla mi sembra fuori dal mondo…qualche mischia in area e un tiro da fuori ci sta..considerando che abbiamo fatto 2 gol,palo e traversa…io ho sofferto di più in altre partite se devo dire la verità..

mas63simo
4 anni fa

Djj Djj e Bremer giocano solo perché pagati molto di più di Bonifazi e quindi se stessero in panchina si svaluterebbero ; d’altronde con un allenatore vecchio superato e bolso e con un presidente incompetente di calcio dove si vuole andare!

Cup
Cup
4 anni fa

Il punto è che con un settore difensivo che reca i nomi di N’Koulou, Izzo, Lyanco, Bonifazi, Djidji e Bremer, oltre a Sirigu fra i pali (scusate se è poco), era oggettivamente lecito pensare di essere la 4a-5a difesa del campionato e invece ci ritroviamo a metà classifica con alcune… Leggi il resto »

odix77
4 anni fa
Reply to  Cup

in realtà , pur concordando con quello che dici, numeri alla mano ti stupirà (ha stupito me) non siamo difensivamente cosi scarsi…. o meglio, non lo siamo piu di altre….. dall’atalanta (compresa) in giù prendiamo piu o meno tutti gli stessi gol… il problema è che non segnamo rispetto alle… Leggi il resto »

Prima vittoria del 2020, con Belotti che ha rialzato la cresta: Top e Flop di Roma-Torino

Cairo: “Anno partito col piede giusto. Col Genoa concentrati e affamati”