Torino, Edera: Giampaolo lo ha bocciato. Una grana in più

Edera, Giampaolo lo ha bocciato ma il Torino non l’ha ceduto: una grana in più

di Giulia Abbate - 6 Ottobre 2020

Edera resta al Toro anche se è completamente fuori dai piani di Giampaolo: il Crotone non è bastato per arrivare all’addio e per il giocatore non c’è spazio

Erano le 19:30 di ieri quando il Crotone trovava l’intesa per Siligardi chiudendo ogni speranza di Edera di poter cercare un accordo che gli avrebbe potuto garantire l’addio al Toro. E non tanto perchè il giocatore in granata non stesse bene quanto perchè lo spazio tra le fila di Giampaolo è sempre stato e continua ad essere praticamente inesistente. E non è certo notizia di questi giorni. Ma torniamo un attimo in tema Crotone. I rossoblu, dopo un iniziale interessamento dello Spezia caduto poi in un nulla di fatto, rappresentavano certamente l’occasione migliore per il giovane attaccante. E ancora ieri, a poco dalla chiusura del mercato, proprio la società del presidente Vrenna era tornata a parlare con il Toro per sondare il terreno circa la possibilità di chiudere in extremis per Edera, qualora l’affare Siligardi fosse saltato.

Giampaolo: “Ha caratteristiche diverse da quelle che cerchiamo”

Così non è stato e per Edera adesso si apre un enorme punto interrogativo. Quante chance ha di potersi ritagliare uno spazietto anche piccolo prima di puntare al mercato invernale? Poche, probabilmente. E d’altronde Giampaolo poche settimane fa era stato chiaro. Anzi, chiarissimo “ha caratteristiche diverse da quelle che cerchiamo – aveva detto nella conferenza in cui ha di fatto messo Edera sul mercato in prima persona: “probabilmente a stretto giro andrà via“.

O almeno questo era quello che Giampaolo e lo stesso attaccante si aspettavano. Ancor una volta, però, le intenzioni non corrispondono alla realtà e adesso il tecnico avrà una gatta da pelare in più da gestire e risolvere. L’impegno del giocatore non è certo in discussione ma lavorare a testa bassa potrebbe comunque non bastare per avere delle reali chance. E allora viene da chiedersi se forse il Toro non avrebbe potuto insistere un po’ di più nella ricerca di una piazza per il suo attaccante. Almeno per permettergli di giocare evitandogli una perenne presenza in panchina fino (almeno) a gennaio.

Simone Edera
Simone Edera

21 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
odix77
odix77
1 mese fa

rescissione cosi si accasa dove vuole…qualcuno se lo prende di sicuro, non so bene a fare cosa ma se lo prende…. mi spiace per il ragazzo, ma calcisticamente non è da serie A.

Emil
Emil
1 mese fa

Io non ho capito una cosa, cioè in italia il mercato è chiuso ma ho sentito che il mercato in uscita per l estero è ancora aperto. È così?

T
T
1 mese fa

Ma i cari procuratori, quando devono rendersi utili e fare per davvero gli interessi del proprio assistito anziché il loro, dove sono??