Vagnati non ci sta a veder definito il Torino come una piccola succursale della Spal, ma da Ferrara sono effettivamente arrivati in tanti

“Il Toro una piccola succursale della Spal? Non è vero: dalla Spal è arrivato solo Berisha. Se vi riferite al Responsabile del Settore giovanile Ludergnani, vi garantisco che lo cercavano in tanti”. Il dt Davide Vagnati non ci sta a vedere accostata la sua attuale squadra alla precedente respingendo, nell’intervista rilasciata a La Stampa, una delle critiche che più volte gli è stata mossa, in particolare dai tifosi. Ha puntato i riflettori sulla nuova stagione, quando da Ferrara sono effettivamente arrivati i soli Etrit Berisha e Ruggero Ludergnani: il primo per ricoprire il ruolo di portiere di riserva, il secondo come Responsabile del Settore giovanile (ed è vero anche che il suo buon lavoro svolto a Ferrara lo ha portato a finire nel mirino anche di altri club). Ma non si può negare che dal 2020 in poi, siano diversi gli ex Spal ad essere arrivati sotto la Mole.

Da Cottafava a Horvath: anche nella Primavera tanti ex Spal voluti da Vagnati

Tra questi c’è anche il dottor Paolo Minafra, al centro di un vero e proprio caso negli ultimi giorni che hanno portato alle sue dimissioni: l’ormai ex Responsabile sanitario del Torino è arrivata nell’estate del 2020, al posto del dottor Rodolfo Tavana, proprio dal club di Ferrara, dove ricopriva lo stesso incarico. La sua esperienza in granata è però durata poco più di un anno, a causa dei dissidi con l’allenatore Ivan Juric. Ancora più breve è stata invece l’avventura alla guida della Primavera di Marcello Cottafava, esonerato dopo metà campionato con la squadra in zona retrocessione: l’allenatore, in realtà, nella stagione 2019/2020 aveva guidato la formazione Primavera della Sampdoria, ma fino al 2019 era uno dei tecnici di punta del settore giovanile biancazzurro ed era stato voluto al Torino proprio da Vagnati. Sempre per la Primavera, e sempre dalla Spal, nel 2020 arrivarono anche i centrocampisti Altin Kryeziu e Krisztofer Horváth: entrambi non hanno brillato, ora il primo è in prestito ai belgi del Virton, il secondo agli ungheresi del Szeged.

Torino, gli altri ex Spal in dirigenza

Ma non è finita: la colonia di ex Spal presente al Torino è composta anche dal segretario generale Andrea Bernardelli e dal Responsabile degli osservatori Gianmario Specchia, entrambi uomini di fiducia di Vagnati (Specchia è a tutti gli effetti il suo braccio destro) che ha voluto con sé sotto la Mole.

Marcello Cottafava
Marcello Cottafava
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 06-10-2021


9 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
granatadellabassa
granatadellabassa
12 giorni fa

Anche Bonazzoli era un ex Spal

pear
pear
13 giorni fa

Sistematico condizionamento dei concorsi e delle nomine in seno alla Cairese Football Club.

oldbull
oldbull
13 giorni fa

Petracchio a confronto un genio.

Vagnati: “Il Toro succursale della Spal? Non è vero! Belotti torna dopo la sosta”

Torino, si valuta un sostituto di Minafra: ma il club non è senza dottore