La squadra di Gilardino vuole ottenere un risultato positivo anche contro il Toro per continuare a rimanere distante dalla zona retrocessione

Il Toro grazie alla vittoria contro il Napoli ha iniziato alla grande il nuovo anno e vuole assolutamente continuare sulla strada intrapresa. Per poterlo fare dovrà superare anche il prossimo ostacolo che si chiama Genoa, e che non sarà affatto un avversario semplice da affrontare. Ma per Rodriguez e compagni la sfida contro i liguri sarà davvero una partita fondamentale. A dichiararlo è stato Ivan Juric che nel post Napoli-Torino ha detto: “Con il Genoa sarà una partita decisiva per noi, ci può dare uno slancio, dopo quella si faranno bene le valutazioni con la società”. I granata si troveranno contro una squadra che attualmente si trova a metà classifica, infatti ricopre il dodicesimo posto con 21 punti. Una posizione non tranquillissima, anche perché essere risucchiati nelle zone basse della classifica è un attimo, ma che permette comunque al Grifone di non avere neanche troppa pressione. In più è bene ricordare che il Genoa è una buona squadra che è riuscita a ottenere anche ottimi risultati sia a inizio campionato, come la vittoria fuori casa contro la Lazio o il successo casalingo contro la Roma, sia recentemente.

I rossoblù sono riusciti a mettere in difficoltà Juve e Inter

E’ doveroso sottolineare che il Genoa arriva alla sfida contro il Toro dopo essere riuscito ad inanellare quattro risultati utili consecutivi: 3 pareggi, contro Juventus, Inter e Bologna, e una vittoria ottenuta ai danni del Sassuolo. Dunque anche contro squadre avversarie di un certo spessore come la Juve, l’Inter, che sono le principali candidate a vincere lo scudetto, il Bologna, che è la squadra rivelazione di questo campionato, e il Sassuolo che naviga nelle zone medio-basse della classifica ma che è sempre una squadra che vende cara la pelle. In più, nell’ultima partita di campionato il Genoa, se non fosse per il gol di Lorenzo De Silvestri arrivato a pochi secondi dal triplice fischio, sarebbe riuscito a sconfiggere il Bologna, una squadra che sta facendo un campionato strepitoso e che può davvero sognare l’Europa. Dunque il Toro si troverà contro anche una squadra arrabbiata per essersi fatta sfuggire i 3 punti contro gli uomini di Thiago Motta. I granata sono avvisati.

Toro, sono tanti i genoani che potrebbero farti male

Il Toro dovrà prestare particolare attenzione qualora Alberto Gilardino dovesse schierare Mateo Retegui, attaccante di indiscutibili qualità tecniche che ha già messo a segno diversi gol ma che dopo l’infortunio di Udine si è un po’ smarrito e ora vuole tornare a far parlare di sé. L’ attaccante classe 1999 farà di tutto per guadagnarsi un posto in campo nel match contro i granata e farà di tutto anche per cercare di tornare al gol e regalare i 3 punti al Genoa. Ovviamente, i ragazzi di Juric non dovranno fare attenzione solo a lui ma anche a tanti altri giocatori del Genoa che potrebbero cercare di fare male. Tra questi, giusto per fare qualche esempio, Ruslan Malinovskyi e Junior Messias, entrambi ex obiettivi di mercato del Toro, e Albert Gudmundsson fresco del gol realizzato contro il Bologna.

Alberto Gilardino
Alberto Gilardino
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 10-01-2024


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Folletto.granata
Folletto.granata
1 mese fa

Asfaltiamoli!
FSVCG

James71
1 mese fa

“Una posizione non tranquillissima, anche perché essere risucchiati nelle zone basse della classifica è un attimo” No assolutamente il Genoa non rischia minimamente di finire nel gruppo con Verona, Salernitana, Cagliari e Empoli (loro sì che rischiano davvero e seriamente di retrocedere) 😉 Io personalmente avrei preferito che il Bologna… Leggi il resto »

davidone5
1 mese fa

Gilardino ha dimostrato di essere un bravo allenatore, la squadra è messa bene in campo, tiene il ritmo alto col pressing e prova sempre a giocare la palla verticalizzando.

Vlasic ritrovato: gol e occasioni, ora serve continuità

Genoa-Torino: il settore ospiti è sold out