Questa sera in campo la Svizzera di Rodriguez e il Kosovo di Vojvoda, che si affronteranno faccia a faccia

Sabato di grande calcio internazionale, in Europa e non. In programma, infatti, c’è il terzo giorno di qualificazioni per l’Europeo che si giocherà la prossima estate in Germania, con l’Italia che si presenta da campione in carica. Proprio gli azzurri, però, non hanno ancora staccato il pass per la qualificazione diretta, trovandosi in questo momento secondi nel girone a pari punti con l’Ucraina. Nella sfida di ieri contro la Macedonia i ragazzi di Spalletti si sono imposti con un netto 5-2, dopo essere andati in vantaggio di 3 reti nel primo tempo, aver rischiato subendo due gol e, poi, segnando altre due reti nei minuti finali. La sfida di lunedì proprio contro l’Ucraina, allora, sarà assolutamente decisiva. Agli azzurri basta un punto in virtù degli scontri diretti, ma per non rischiare è bene giocare con l’obiettivo della vittoria. 0 minuti in campo per Buongiorno contro i macedoni, a causa di un secondo tempo ballerino che non ha permesso all’ex allenatore del Napoli di fare un mini turnover. Il difensore granata, a questo punto, punta a giocare la sfida decisiva contro Malinovskyi e compagni. Importante pareggio, sempre in serata, per la Repubblica Ceca di David Zima contro la Polonia. Un’ottima gara da parte del difensore del Toro, che insieme ai compagni di reparto è riuscito a far diventare immune un mostro come Lewandowski. Adesso ai cechi basta un solo punto contro la Moldavia per acquisire i biglietti per la Germania.

Oggi sfida in casa Torino

Nella giornata di oggi, invece, si sfideranno la Svizzera di Ricardo Rodriguez e il Kosovo di Mergim Vojvoda. Le due selezioni infatti sono inserite all’interno del girone I e si affrontano in una sfida decisiva. Da un lato gli elvetici hanno bisogno di una vittoria per qualificarsi già questa sera, mentre con un solo punto dovrebbero sperare che l’Israele non vinca contro la Romania. I Dardani devono invece necessariamente vincere e, allo stesso tempo, sperare in passi falsi proprio della nazionale romena. A Vojvoda e compagni servono infatti 6 punti per sperare nella qualificazione tramite girone, ma non hanno comunque il destino nelle proprie mani. Una situazione che, a due giornate dal termine, diventa molto improbabile.

Ricardo Rodriguez
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 18-11-2023


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
granatadellabassa
7 mesi fa

Rodriguez non è neanche in panchina. Successo qualcosa?

leftwing
leftwing
7 mesi fa

“Quasi” molto bene la nazionale. Invidio Spalletti e il suo modo di giocare. Ma penso che con Buongiorno stopper il primo gol non l’avremmo preso.

mas63simo
7 mesi fa

Meglio così non s’infortuna !!!😉

Il paradosso di Radonjic: è stato “perdonato” ma col 3-5-2 ha meno spazio

Vlasic punta a rientrare contro il Bologna